Le pagelle di Ravenna-Cesena | Carattere (in attesa del gioco)

Il Cesena esce dal Benelli con un punto ottenuto con merito.
27.10.2019 17:30 di Bruno Rosati   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Le pagelle di Ravenna-Cesena | Carattere (in attesa del gioco)

Agliardi 6,5 Sì, in una maniera o in un’altra lo bucano sempre. Ma che colpa ne ha lui? Prodigioso intervento sullo 0 a 0 su tocco ravvicinato di Giovinco.

Ciofi 5,5 Per la terza volta in otto giorni cade nello stesso errore, consegnando il pallone a Giovinco (così com’era successo a Rimini con Arlotti e contro il Südtirol con Turchetta). Riesce a metterci una pezza e talvolta si fa vedere anche in avanti ma è troppo titubante.

Ricci 5,5 Primo tempo di grande difficoltà. Si perde Giovinco (sul quale deve intervenire Agliardi) e Nocciolini che va in rete. Si riscatta (parzialmente) con una ripresa granitica e priva di sbavature.

Sabato 5 La gara da ex non gli porta fortuna. Incerto in ogni scelta da prendere, viene pure colpito duro ed è costretto a terminare in anticipo la propria gara (Dal 34' Brignani 6 Preso in mezzo daal traversone con cui Grassini e Nocciolini confezionano il vantaggio ravennate, non corre pericoli nel secondo tempo, sfiorando anche il gol su colpo di testa da calcio d’angolo.)

Capellini 5,5 La catena di destra è ancora da oliare. Si arrangia come può nel contenere le iniziative dei padroni di casa. (Dal 74' Franchini 6 Buon impatto anche se i traversoni sono da ricalibrare.)

Rosaia 6 Una delle gare per cui è nato. C’è da far la battaglia e non si tira indietro, comunque poco incisivo in avanti.

De Feudis 6 Anche oggi mette ordine e non si fa mettere i piedi in testa dagli avversari. Meriterebbe il giallo per un intervento durissimo su Lora, l’arbitro sorvola…

Valeri 7 Lo aveva già lasciato intravedere contro il Südtirol ed oggi lo conferma: è il bianconero più in forma. Primo gol fra i professionisti e primo gol in campionato che non porta la firma di un attaccante.

Butic 6 Si mangia la rete dello 0-1 ma oggi interpreta per lo più il ruolo dell’esterno alto e non della prima punta. Disegna un bellissimo arcobaleno con cui Valeri rimette in sesto le cose.

Sarao 5,5 Lotta tanto ma a quaranta metri dalla porta e finisce per non incidere. Al centro di un equivoco: è un centravanti che vuole essere servito dentro l’area, collocato in una squadra che vuole giocare di manovra (o almeno così crede). C’è qualcosa da rivedere… (Dal 74' Borello 5,5 Entra per dare qualità alla squadra ma non riesce a dare quel qualcosa in più che ci si aspetta da lui.)

Zerbin 6 Peccato, peccato davvero per quell’occasione capitata sui suoi piedi, a due passi da Spurio. Il più propositivo nel primo tempo, il suo ritorno ha permesso al Cesena di trovare l’assetto ideale sulla fascia sinistra. (Dal 82' Franco 6 Il Cesena potrebbe vincerla ma nelle menti aleggia il timore di poterla perdere. Entra per fare densità in mezzo al campo, obiettivo raggiunto.)

Modesto 6,5 Il primo tempo del Cesena procede sulla falsa riga delle gare precedenti ed inizialmente la mossa di schierare Butic largo sembra un harakiri (ma a lungo andare darà frutti). Voto dato prevalentemente per i secondi quarantacinque minuti. Evidentemente all’intervallo ha saputo toccare le corde giuste nei suoi giocatori.

Cesena FC 6 Di tracce di gioco ve ne sono solo a sprazzi ma il carattere oggi c’è stato. Il sapore di questo punto è diametralmente opposto a quello di una settimana fa contro il Rimini. Il carattere messo in mostra oggi è un fattore dal quale ripartire ma la classifica ancora latita.