Le pagelle di Piacenza-Cesena | Un nuovo inizio?

Malgrado la nebbia, i bianconeri non si fanno disprezzare sul campo di una compagine teoricamente più forte.
02.02.2020 20:00 di Bruno Rosati   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Le pagelle di Piacenza-Cesena | Un nuovo inizio?

Marson 6 Infilato dal dischetto, controlla senza patemi i pochi tiri nello specchio effettuati dal Piacenza e non sbaglia nelle uscite. Visto quanto accaduto la scorsa settimana, va già bene.

Zampano 6,5 Fa buona guardia su Cattaneo, non si fa prendere dall’apprensione e gioca con calma il pallone, senza buttarlo in avanti. Suo il cross che conduce all’uno pari.

Ricci 6,5 Francobolla Paponi, impedendogli di attaccare la profondità e di giocare di sponda. Ben tornato.

Brignani 6,5 Maggiormente a suo agio nella difesa a quattro. Elegante nelle chiusure, non cade nuovamente nelle amnesie che gli erano costate il posto da titolare.

Valeri 6 Martellante nel primo tempo, più accorto nella ripresa. Ci si attendevano più cross ma la prestazione è comunque sufficiente.

Ardizzone 6 Spreca qualche pallone di troppo e regala il rigore ad un Piacenza che altrimenti non avrebbe mai tirato in porta. Bellissimo però l’inserimento sul secondo palo con cui timbra il pareggio. (Dal 78' Rosaia S.V.)

De Feudis 6 Torna a fare da schermo davanti alla difesa come solo lui sa fare. Perfetto nel frammentare le sporadiche iniziative degli emiliani.

Franco 6,5 Un suo arcobaleno da posizione defilata rischia di trarre in inganno Mazzini che devia all’ultimo. Cala nella ripresa... come la nebbia.

Borello 5,5 Salta l’uomo con la solita facilità ma non arriva mai alla conclusione personale.

Russini 5,5 Sfodera un destro a giro che termina a fil di palo sullo 0 a 0. Di lì in avanti si spegne progressivamente, senza riaccendersi nella ripresa. (Dal 63' Caturano 6,5 Movimenti da attaccante vero, i piacentini lo fermano solo commettendo sistematicamente fallo.)

Butic 5,5 Svaria su tutto il fronte offensivo, calcia di frustrazione da posizione impossibile e, di fatti, manca enormemente il bersaglio. Necessita di maggiore tranquillità. (Dall'86 Capellini S.V.)

Viali 6,5 Ordine in difesa, fraseggio a centrocampo. Cinque giorni per lavorare su questi due aspetti sono stati sufficienti per non cadere nuovamente in balia degli avversari. Ora però urge tornare quanto prima alla vittoria.

Cesena FC 6 La classifica si muove, per altro in casa di un avversario più quotato e ciò non può che fare bene. Il Piacenza però è in calo quanto i bianconeri, lo spogliatoio biancorosso è una polveriera e probabilmente non avrebbero vinto indipendentemente dall’avversario che gli si fosse palesato davanti. Si poteva fare qualcosa in più.

Lega Pro 2 La nebbia a Piacenza in questo periodo dell’anno: ma che strano!? È comprensibile che ci siano esigenze televisive ma forse sarebbe meglio avere un occhio di riguardo per le possibili condizioni atmosferiche. Dalle 15:00 alle 17:00 a Piacenza non c’è stato un filo di nebbia. Se si fosse giocato in quella fascia oraria ne avrebbero beneficiato tifosi e addetti ai lavori.