Le pagelle di Cesena-Santarcangelo | Passeggiata di salute

Tutto facile per il Cavalluccio contro i clementini.
09.02.2019 18:00 di Bruno Rosati   Vedi letture
Tortori ritrovato
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Tortori ritrovato

Agliardi 6,5 Giornata più che altro di riposo per lui. Nell’unica circostanza in cui viene chiamato in causa si fa trovare pronto. Nel finale di gara si mette in mostra con qualche presa alta molto plastica.

Noce 6 Spingere non è sua competenza, specie se sull’altra fascia gioca un esterno offensivo come Munari. Difende bene, per una volta senza alcuna sbavatura. Battistini gli nega la gioia personale al trentesimo, con una gran respinta sul suo colpo di testa.

Ciofi 6,5 È lui ad impostare l’azione che permette al Cesena di trovarsi in vantaggio dopo nemmeno un minuto di gioco. Gli avversari non lo impensieriscono, così può prendersi il lusso di dirigere l’orchestra. Nella ripresa prova pure andare a rete, senza successo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Viscomi 6 Qualche titubanza di troppo, specie se si considera la posizione di classifica dell’avversario. Come la partita si abbassa d’intensità, ritrova la serenità.

Munari 6,5 Tanta gamba, tantissimi polmoni. Si sovrappone continuamente ad Alessandro e compie uno scatto sbalorditivo quando serve l’assist del 2 a 0 a Tortori. In fase difensiva si nota che non è ancora abituato a questo ruolo, infatti è di lì che il Santarcangelo crea le proprie migliori chance.

Fortunato 6,5 Complice l’inizio sprint che di fatto chiude subito i giochi, non trova spazi in cui inserirsi per tutto l’arco del primo tempo. Nella ripresa sigilla il risultato con un gol al volo molto spettacolare, dando così senso al suo pomeriggio. (Dal 70' Tonelli 6 Rileva Fortunato e si va a posizionare nuovamente in mediana, dove aveva ben figurato contro l’Olympia Agnonese. In più occasioni perde l’attimo giusto per servire De Angelis.)

De Feudis 6,5 Dopo un avvio a ritmi forsennati, esce tutta la sua maestria nell’addormentare la gara. Si becca l’unico cartellino giallo della partita, così Angelini decide di sostituirlo in via cautelativa. (Dal 52' Biondini 6,5 Sventa diverse ripartenze degli ospiti, evitando così di riaprire una gara chiusa sin da subito.)

Campagna 7 Segna una rete bellissima dopo appena trenta secondi. Gioca una partita sia di grande sostanza che di qualità. Viene sostituito in vista dei prossimi impegni ravvicinati. (Dal 69' Capellini 6 Il suo ingresso in campo ridesta i tifosi del Santarcangelo che lo bersagliano di insulti. Per la prima volta in stagione viene impiegato nella linea di centrocampo, nient’altro di sostanziale da annotare.)

Tortori 7 Liberato da Ricciardo, serve subito Campagna che trova il gol. Dopo pochi minuti va a segno anche lui, riscattando le ultime uscite abbastanza sotto tono. Nell’arco dei novanta minuti è sempre il bianconero più pericoloso.

Alessandro 7 Un tacco incantevole libera Munari che serve a Tortori la palla del 2 a 0. Nel secondo tempo pesca Fortunato e manda in gol pure lui. La sua partita è tutta qui, in due passaggi. Ed è una partita dannatamente bella. (Dal 62' Zammarchi 6 Andrea come Roncato. Zammarchi come Gigi, ma con la zeta da vero romagnolo. Con un dribbling semina il panico nell’area gialloblù ma si perde sul più bello. È ancora acerbo, non miete seimila vittime ma intanto si è già fatto conoscere dalla popolazione di Santarcangelo di Romagna.)

Ricciardo 6 Gioca di sponda e libera Tortori nell’azione dell’1 a 0. Non segna come nelle gare precedenti e Angelini decide di concedere qualche minuto a De Angelis (Dal 62' De Angelis 6 Tutte le volte che un compagno non lo serve, impreca a tutta voce. Si fa trovare spesso libero ma non è adeguatamente servito. In pieno recupero Biondini gli dà il pallone con un lancio dalle retrovie; in quel pallone mette tutta la sua voglia di ben figurare ma il tiro si perde lontano dai pali.)

Angelini 6,5 Il suo più grande merito è quello di rendere una partita semplice sulla carta in una partita semplice anche nei fatti. Con il risultato in ghiaccio, può permettersi di centellinare al meglio le energie mediante una girandola di cambi.

Cesena FC 6,5 Non c’è stata storia, anche se il 3 a 0 finale non descrive appieno quanto si è visto in campo. Al Santarcangelo è stata concessa qualche occasione di troppo. Il valore di questa vittoria lo vedremo al termine della prossima settimana, dopo questo trittico di partite.