Le pagelle di Cesena-Carpi | Distrazione e compitino

Ennesima sconfitta. Sarebbe anche ora di fare basta.
22.01.2020 21:05 di Bruno Rosati   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Le pagelle di Cesena-Carpi | Distrazione e compitino

Marson 5,5 Una bella parata su Biasci poco prima della marcatura dello stesso attaccante emiliano. Ma anche tanti palloni gettati alle ortiche quando si tratta di giocarla con i piedi.

Zampano 5,5 Replay del gol di Petrella del Südtirol (anche se lui ad ottobre non vestiva la maglia bianconera): ha l’occasione di stendere l’avversario ma non lo fa. Errore fatale perché lascia solo De Santis con il carpigiano. Gli rimane comunque l’alibi di essere stato schierato fuori ruolo.

De Santis 5,5 Partita priva di sbavature… ad eccezione di quella che costa la rete subita. Non male per uno che finora aveva giocato solo mezz’ora in stagione.

Sabato 5,5 Per una volta non è coinvolto nell’azione che porta il Cavalluccio a trovarsi sotto… strano! Comunque insufficiente, sbaglia innumerevoli appoggi anche sul compagno più in prossimità.

Capellini 5,5 Ordinato ma nulla di più. Anche se forse basterebbe che i compagni prendessero esempio da lui nello stare appiccicati al diretto avversario. (Dal 56' Russini 5,5 Bravo a prendersi parecchi falli, poco efficace in tutto il resto.)

Franco 5,5 Pochi cambi di gioco, per altro sbagliati. Si limita a giocare il pallone in orizzontale. Del resto i compagni in avanti si fanno vedere poco. (25' st Ardizzone 5 Anche lui buttato nella mischia con pochi allenamenti assieme ai compagni e ciò si nota subito…)

Rosaia 5,5 Ciabatta una bella occasione dal limite dell’area, apre svariati contropiedi agli uomini di Riolfo che non aspettano altro.

Valeri 6 Non si risparmia, si getta a capofitto sul fondo però i compagni non lo seguono. Finisce pure lui per adeguarsi sull’andazzo generale e inciampa in qualche imprecisione. Ultimo ad alzare bandiera bianca.

Zerbin 4,5 Volenteroso nei ripiegamenti difensivi ma l’intesa con i compagni è ai minimi storici. Pessimo sotto porta, i suoi gol mangiati incidono profondamente sul risultato finale. (Dal 83' Cortesi S.V. Nessun giudizio perché non si vuole infierire ma l’impatto è tutt’altro che buono.)

Zecca 5 Vaga sul prato con aria mesta. Alla ricerca di sé stesso più che del gol. Non trova né l’uno, né l’altro. (Dal 46' Borello 5 Sembra partire forte, finisce per fare peggio di colui a cui è subentrato.)

Butic 5,5 Gioca costantemente fuori area, continua ad allungarsi troppo il pallone, va al tiro solo da fuori: praticamente tutto ciò che non si chiede ad un centravanti.

Modesto 3 La misura della fiducia che ha nei giovani calciatori a disposizione emerge tutta nella decisione di adattare Zampano sulla linea a tre e di far debuttare un giocatore pressoché fermo da mesi, aggregatosi da due giorni. La squadra si affida ad iniziative estemporanee del singolo, il gioco è involuto e il mister pare non abbia idea su come invertire la pericolosa rotta intrapresa. Dice che il Cesena ne ha perse solo 3 nelle ultime 10. Le gare perse però sono già 9 su 22.

Cesena FC 4,5 Non lasciatevi ingannare da chi vi dice "Eh, ma il Carpi è squadra d’alta classifica". Gli emiliani lo sono a tutti gli effetti ma il Cesena prende gol da una rimessa laterale. E dopo lo svantaggio non ha fatto nulla per impensierirli. Il Carpi ha passeggiato al Manuzzi. E intanto la distanza dalla zona rossa si assotiglia…