Dietro il Conte c’è Valeri. Che flop Sarao! Zecca ha illuso tutti

Il pagellone bianconero del girone d’andata. Butic, Maddaloni, Ciofi e Borello sopra la sufficienza. Brignani è partito forte, poi è deragliato. Franco promosso. Ricci rimandato
24.12.2019 12:00 di Flavio Bertozzi   Vedi letture
Dietro il Conte c’è Valeri. Che flop Sarao! Zecca ha illuso tutti

In casa Cesena, al giro di boa del campionato, c’è un uomo solo al comando. Almeno quando si parla di pagellone.

I MIGLIORI

Io a De Feudis voglio regalare un bel 7+. Perché il Conte, ancora una volta, a 36 anni suonati, ha saputo strappare tutti i pronostici. Rivelandosi (nuovamente) insostituibile per il suo amato Cesena. Voto 7 a Valeri, altro reduce di Giulianova 2019 che ha saputo guadagnarsi a scoppio ritardato la fiducia di mister Modesto. Butic non segna su azione da quando i Ricchi e Poveri cantavano ancora in tre, ma al Cesena ha regalato gol preziosi e tanto spirito di sacrificio: merita un 6,5. Stessa valutazione per Ciofi, che nonostante qualche pericolosa amnesia è riuscito a disputare un buon girone d’andata. Per Borello, che in questa prima parte di stagione ha sfoderato qualche patacata di troppo ma… anche 5 gol. E pure per Maddaloni: è lui la vera grande rivelazione di questo Cavalluccio? Forse sì. Chiudono con un ‘6’ Franco (in netta ascesa dopo uno start da film horror), Capellini (giocatore-tifoso-uomo spogliatoio), Rosaia (bravino, ma può e deve fare di più), Russini (questo qui può sfondare…), Zerbin (idem come sopra), Brunetti (quando è stato chiamato in causa ha quasi sempre risposto ‘presente’), il tandem di portieri Agliardi-Marson (un vecchio e un bambino, si preser per mano, e andarono insieme incontro alla sera…) e Modesto (ha perso per strada tanti punti pesanti, ma ha comunque superato con grinta tante burrasche).

I PEGGIORI

Il più grande flop di questo Cesena? È stato sicuramente l’impalpabile Sarao (voto 5-): per l’ex attaccante del Francavilla, in riva al Savio, appena 2 gol in campionato ed altrettanti in Coppa Italia. Poca roba. La sua avventura in bianconero è già giunta inesorabilmente al capolinea (lo cercano 6-7 squadre di C, compreso Cavese, Reggina e Carpi). Hanno deluso su tutta la linea anche l’esperto Sabato (sempre poco convincente, nonostante un curriculum importante per la C) e Brignani (che dopo un ottimo start di stagione, inspiegabilmente, è pericolosamente deragliato): per entrambi, nel pagellone di fine girone d’andata, c’è un ‘bel’ 5. Altri cinque anche per Franchini (altro giocatore già con le valigie pronte: a Pelliccioni ha chiesto esplicitamente di andare via), per Valencia (che invece si è già accasato alla Reggiana), per Zecca (è partito fortissimo, poi è finito direttamente su ‘Chi l’ha visto?’, dalla Sciarelli…) e per Giraudo (altra grossa delusione). Ricci? Rimandato. In attesa di tempi migliori. E di un po’ di… salute. Fidatevi: potrebbe essere lui (per adesso voto 5,5) il vero grande acquisto del Cesena del 2020. Infine non giudicabili, per motivi diversi, Cortesi e Zampano.