RIO 2016: da Comandini e Pantani a Margherita Magnani

 di Redazione Tuttocesena  articolo letto 629 volte
RIO 2016: da Comandini e Pantani a Margherita Magnani

Il fascino delle Olimpiadi è innegabile ed il solo fatto di potervi partecipare è un grandissimo successo sportivo e personale per tantissimi atleti. Per la mezzofondista cesenate Margherita Magnani, nata a Forlì nel 1987 ma cesenate doc, il sogno si materializzerà il prossimo 12 agosto (sabato 13 secondo il fuso italiano) quando scenderà in pista a Rio per le batterie di qualificazione dei 1500 metri.

Per Margherita le responsabilità aumenteranno sapendo di non essere la prima cesenate ai giochi olimpici: ben 16 anni fa, in Australia, furono addirittura due i concittadini protagonisti, pur con esiti differenti.

Il primo fu Gianni Comandini, nato e cresciuto nel Bronx Vigne, punto di riferimento della nazionale Under 21 con la quale aveva da poco conquistato il titolo di campione continentale. Comandini segnò addirittura una doppietta e un autogol contro i padroni di casa dell'Australia ma non bastò per portare gli azzurrini in zona medaglia.

Più sfortunata fu invece la prova su strada di un Marco Pantani ormai spento, dopo le fiammate del Tour 2000, che non riuscì mai ad essere protagonista nel circuito completamente piatto della prova su strada di ciclismo.

Ora l'onore di rappresentare Cesena, dopo questi due big, spetta a Margherita Magnani. Come detto l'esordio è previsto per venerdì 12, quando in Italia saranno già le 1.30 di sabato mattina 13 agosto. Le semifinali sono previste per domenica 14 agosto - ore 2.30 di lunedì 15 agosto in Italia - mentre la finale è calendarizzata per la sera brasiliana di martedì 16 agosto, ovvero per le 3.30 di mercoledì 17 agosto in Italia.

A Margherita Magnani va naturalmente l'incoraggiamento e il più grosso in bocca al lupo da parte di tutti i tifosi del Cesena e della redazione di TuttoCesena.it.