La mia formazione del decennio per TuttoCESENA #1 - Lavaroni sceglie Coser

28.12.2019 08:00 di Patrick Lavaroni   Vedi letture
© foto di Marco Rossi/TuttoCesena.it
La mia formazione del decennio per TuttoCESENA #1 - Lavaroni sceglie Coser

Anche la redazione di TuttoCESENA gioca con voi e sceglie le proprie formazioni del decennio. Parte Patrick Lavaroni: buona lettura e fateci sapere cosa ne pensate!

(3-4-2-1) Coser; Comotto, Volta, Consolini; D’Alessandro, Biondini, Schiavone, Renzetti; Brienza, Succi, Djuric. All Bisoli

Nella mia top11 ho scelto diversi giocatori delle stagioni 2012/13 e 2013/14, in quanto prime annate della mia ancora giovane passione per i colori bianconeri. Ho avuto sempre un debole per le seconde linee abili e arruolabili nel momento del bisogno; così tra i pali ecco Coser che sostituì brillantemente l’infortunato Campagnolo nel 2013. A guidare la difesa c’è Max Volta, pretoriano di Bisoli. Contando sul fatto che i miei colleghi non avrebbero fatto a meno di Capelli nei loro pacchetti arretrati, ho deciso di includere Consolini e Comotto nel mio. Il primo si calò alla perfezione nella realtà bianconera e regalò un anno e mezzo di sicura affidabilità; avrebbe meritato una chance in massima serie dopo la promozione. Comotto nonostante un’estate da partente diventò una pedina fondamentale nella rincorsa salvezza del Bisoli II. A centrocampo sulle fasce ho puntato sull’alto rendimento di D’Alessandro e Renzetti nella promozione del 2014. In mezzo la regia va a Schiavone, l’ultimo “n° 8” dell’AC Cesena: più ombre che luci con Drago e Camplone, autentico faro per Castori nell’ultima impossibile salvezza. Al suo fianco Biondini: sceso in D per contribuire alla rinascita. Dura tener fuori De Feudis (e Coppola), tanto che sono tentato di passare al 3-5-2 sacrificando uno dei 3 attaccanti. Chi? Brienza? Classe pura, un tuffo nella Mare ancora scolpito. Succi? Bomber di razza, assolutamente il mio preferito. Quando frequentavo le scuole medie gli altri ragazzini stravedevano per Milito e Ibrahimovic, io sceglievo sempre il Cigno. Djuric? Non bellissimo da vedere ma è l’emblema del giocatore giusto per questi colori. Una scelta difficile. Lascerò la decisione al mister che ho selezionato per questa top 11. Pierpaolo Bisoli.