Castori e la Coppa: 14 anni fa il primo (ed unico) trofeo del Cesena

29.04.2018 08:00 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 1266 volte
Lo Speroni di Busto
© foto di Jacopo Duranti/tuttolegapro.com
Lo Speroni di Busto

Sono passati 14 anni dal quel 29 aprile 2004 in cui il Cesena, allo Speroni di Busto Arsizio, conquistò la Coppa Italia di Serie C, primo ed unico trofeo nella bacheca della società di Corso Sozzi, battendo 1-0 la Pro Patria. 

All'andata, disputata al Manuzzi il 15 aprile 2004 ed arbitrata da Stefanini di Prato (protagonista poi in Lumezzane-Cesena, finale play-off di qualche mese dopo), i bianconeri si erano imposti per 4-1. A segno per il Cesena, tra gli altri, Piccoli e Ranalli, mentre il provvisorio 2-1 per la Pro Patria portava la firma del grande ex Paolo Tramezzani.

Quel 29 aprile a Busto, verso sera, Giove Pluvio scelse di manifestarsi in tutta la sua violenza. I bustocchi iniziarono subito a giocare duro con tanti contrasti al limite del regolamento ma fu ancora una volta il Cesena a trovare la via del gol a metà primo tempo. Sotto di una rete, con il parziale di 5-1, la Pro Patria continuò semplicemente a picchiare fino alla fine senza però riuscire nell'impossibile rimonta.

A fine gara un tifoso giunto dalla Foresta Nera, Henning Tatje, consegnò alla squadra delle magliette celebrative che diventarono in breve il simbolo del trionfo di quella sera.

Il tabellino.

PRO PATRIA: Di Sarno, Morante , Salvalaggio, Annoni, Corti, Carbone (83' Lombardi), Piovanelli, Tramezzani  (71' Cattaneo), Elia  (64' Santangelo), Belluomini, Kalu . All. Sala.

CESENA: Vecchini, Ambrogioni, Peccarisi , Bocchini, Tricoli, Tedoldi (67' Piccoli), Biserni (76' Ongfiang), De Feudis , Groppi, Bernacci, Chiaretti (53' Ranalli). All. Castori.

ARBITRO: Salati di Trento.