1972-1973: La Romagna è in serie A | Mister Radice: “Il Cesena in serie A è clamoroso”

Mister Luigi Radice espone il suo percorso in bianconero.
26.03.2020 09:00 di Redazione TUTTOCesena   Vedi letture
1972-1973: La Romagna è in serie A | Mister Radice: “Il Cesena in serie A è clamoroso”

Ecco a voi la seconda puntata di questa nostra nuova ‘disco-rubrica ’. Nel primo episodio abbiamo potuto ascoltare la voce del Presidente Dino Manuzzi che ha spiegato come sia salito sul ponte di comando dell’AC Cesena.
Oggi è il turno di Mister Luigi Radice che, con le sue parole, racconta come sia stato possibile condurre il Cesena per la prima volta sino alla massima categoria.

Nato a Cesano Maderno nel 1935, Luigi Radice ha una brillante carriera giocata nel ruolo di difensore, durante la quale arriva a vincere tre scudetti e una coppa dei campioni con la maglia del Milan. Appesi gli scarpini al chiodo, comincia ad allenare nel 1966. Arriva a Cesena nel 1971, siederà sulla panchina del Cesena per due campionati in cadetteria con cui centra un sesto ed un secondo posto (che varrà la promozione in Serie A).
Di lì in avanti le strade del Cavalluccio e di Radice si separano per non congiungersi mai più. Il punto più alto nella carriera da tecnico lo raggiunge nel 1975-1976 alla guida del Torino, conducendo i granata alla vittoria del loro settimo ed ultimo scudetto (l’unico a seguito della strage di Superga). Guarda caso, in quella lotta al titolo serrata fra il Toro e la Juventus, si rivelerà decisivo proprio il Cesena che alla Fiorita batte le zebre per 2 a 1, consentendo ai rivali cittadini di staccarle di due punti (ovvero quanto valeva la vittoria all’epoca).
Potete personalmente udire la voce di Radice che spiega quale fosse la sua formazione tipica ed alcuni segreti dello spogliatoio sul nostro canale Telegram.


Prodotto da Giorgio Cajati, realizzato da Giorgio Contarini. Studio di registrazione Fonostereorama Equipe Dischi, Milano.
Gentilmente offerto dall’archivio privato della famiglia Rosati.