La Lanterna #17 | Meet Me Half Way - storie di rimonte

“Angelini's driving headlong towards the biggest fight of his life”
05.03.2019 18:00 di Bruno Rosati  articolo letto 1550 volte
Mister Angelini, Over the Top
© foto di Marco Rossi/TuttoCesena.it
Mister Angelini, Over the Top

Dopo trenta giornate di campionato, dopo aver accumulato più di 70 punti, il Cesena non è ancora riuscito a dare lo strappo decisivo per la vittoria di questo campionato. Il duello per contendersi il primo posto nel girone F fra Cesena e Matelica si protrae incessante da ormai ventidue turni: da quando queste due squadre si sono insediate nelle prime due posizioni della classifica, nessun’altra formazione è riuscita ad agguantarle.
Dopo una prima fase che ha visto i maceratesi in vetta con i romagnoli dietro ad inseguire, biancorossi e bianconeri si sono incrociati e scambiati di ruolo all’incirca a metà del cammino, alla penultima giornata dell’andata. Il Cesena ha portato a termine una lunghissima rimonta, durata ben nove gare, si è portato avanti ed ora deve resistere agli assalti di chi sta dietro. Per contro, il Matelica ha sempre meno tempo a disposizione per effettuare il contro-sorpasso ma pare ben lanciato dalla striscia impressionante di vittorie consecutive.

“In a lifetime / made of memories / I believe / in destiny”

Con il gol siglato da Petitti al terzo minuto di Cesena-Isernia, il Cavalluccio si è ritrovato sotto nel punteggio per la nona volta nell’arco di questa stagione. In quattro occasioni, lo svantaggio iniziale si è tramutato poi in una cocente sconfitta. Nelle restanti, il Cesena ha saputo riacciuffare l’avversario: in tre circostanze ha ribaltato il punteggio, aggiudicandosi la vittoria, contro la Sangiustese invece (sia all’andata che al ritorno) ci si è dovuti accontentare del pareggio.
A fronte di cinque rimonte ci sono però otto partite in cui il Cesena si è fatto riprendere dalla contendente, dopo essersi portato avanti. È un Cesena che dunque incontra sempre i propri avversari a metà strada, come cantava Kenny Loggins nella colonna sonora di Over the Top. E, così come accadeva a Sylvester Stallone in questa pellicola del 1987, quando pare sul punto di crollare riesce a trovare la stoccata vincente. In sei di questi otto match, dopo essere stato ripreso, il Cesena ha siglato il gol del vantaggio nelle battute finali. Solo contro la Sangiustese (sempre lei) e il Campobasso non si è fatto bottino pieno.

Sono dunque le rimonte ad aver connotato sino ad oggi, nel bene e nel male, il campionato bianconero. Se il Cesena vorrà trionfare in questo prolungato braccio di ferro con il Matelica, dovrà spingersi più in là di quanto fatto finora, sopra il massimo.

“Make this a new beginning of another life”