Patrignani: “Ci vuole calma e sangue freddo. Rinforzi? Siamo a posto così… ”

Il Presidente non fa drammi dopo il 4-1 di Carpi: “Fino all’episodio che ha portato al rigore del 3-1 in campo ho visto un buon Cesena. Abbonamenti in calo? Non credo… ”
26.08.2019 17:00 di Flavio Bertozzi   Vedi letture
Patrignani: “Ci vuole calma e sangue freddo. Rinforzi? Siamo a posto così… ”

Sereno. Tranquillo. Per nulla impaurito. Per nulla preoccupato. La Caporetto bianconera in salsa carpigiana non ha assolutamente scalfito l’ottimismo di Corrado Augusto Patrignani. Un Patrignani che, per l’occasione, prova a seguire il vecchio insegnamento del desaparecido Luca Dirisio. “Ci vuole… calma e sangue freddo – tuona il CAP all’indomani del 4-1 da film horror beccato dal Cavalluccio al Cabassi – ora resettiamo tutto e cominciamo subito a pensare alla prossima sfida con la Vis Pesaro. Ho piena fiducia in questo gruppo e in mister Modesto… ”.

Presidente, il disastroso start in campionato del Cesena ha già mandato in paranoia tanti tifosi bianconeri.
“A Carpi abbiamo beccato un ko pesante, è vero. Ma non possiamo fasciarci la testa per un ‘semplice’ stop. Siamo solo a fine agosto, siamo solo all’inizio di un lungo percorso. Così come non dovevamo illuderci dopo le vittorie di Coppa Italia e dopo lo 0-0 di lusso raccolto col Milan, ora non dobbiamo andare in depressione dopo questo 4-1… ”.

Anche perché, il passivo maturato in Emilia, non rispecchia realmente ciò che si è visto in campo nei 90 minuti.
“Sapete che vi dico? Che io, fino al nostro patatrac che ha regalato al Carpi il rigore che ha ammazzato la partita, in campo ho visto un buon Cesena. Certo, al Cabassi non siamo stati frizzanti come nelle prime uscite stagionali. Certo, qualche singolo ha fatto fatica. Però i ragazzi, fino a quel momento, non mi erano affatto dispiaciuti… ”.

A sinistra, però, serve subito un rinforzo. Un vice Valeri con gli attributi. Un esterno di categoria.
“Il mercato è ancora aperto, sappiamo tutti che gli ultimi giorni possono sempre regalare sorprese. Io però credo che non arriverà un nuovo innesto in extremis. Per me siamo a posto così. Ho fiducia in questo gruppo. Torno al punto di prima: non fossilizziamoci troppo su quanto visto a Carpi. Al nostro cospetto abbiamo trovato una signora squadra”.

Questa debacle potrebbe rallentare pesantemente l’ultimissima fase della campagna abbonamenti… 
“Non credo, non penso. A Cesena la gente si abbona per… amore. Sono certo che i tifosi ‘ritardatari’ ci daranno ugualmente fiducia. Siamo già oltre le 7000 tessere staccate. Spero ancora vivamente di riuscire a raggiungere i numeri della scorsa stagione (8454 sottoscrizioni, ndc)”.