LIVE | Cesena-Fano 0-4 | Umiliazione

La diretta testuale del nostro amato Cavalluccio!
07.12.2019 20:30 di Redazione TUTTOCesena   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
LIVE | Cesena-Fano 0-4 | Umiliazione

Cesena 0
Fano 4

CESENA (3-4-2-1): Marson; Maddaloni, Brignani, Brunetti; Zerbin (16' st Franco), De Feudis (29' st Sarao), Rosaia, Valeri; Borello (16' st Zampano), Russini (29' st Zecca); Butic. A disp.: Agliardi, Stefanelli, Sabato, Pantaleoni, Cortesi. All.: Modesto

FANO (4-3-2-1): Viscovo; Boccioletti (29' st Said), Di Sabatino, Gatti, Toffanari (38' st Kanis); Carpani, Marino, Paolini; Baldini (38' st Ricciardo), Sapone (29' st Diop); Barbuti. A disp.: Fasolino, Said, Massardi, Giorgini, Gjuci, Sarli, Di Francesco. All.: Alessandrini

ARBITRO: Adalberto Fiero di Pistoia. Assistenti: Paolo Cubicciotti di Nichelino e Egidio Marchetti di Trento

RETI: 3' pt (rig.) Barbuti, 10' pt Di Sabatino, 4' st Barbuti, 39' st Kanis.

AMMONITI: Tofanari, Gatti, Butic, Rosaia, Zerbin, Marino.

ESPULSO: 2' pt Brunetti.

Cesena umiliato dall'ultima della classe che perdeva da 7 turni consecutivi. C'è poco, pochissimo da dire. Non servono scuse, non servono giustificazioni. Perdere 4-0 in casa contro il Fano è delittuoso. Amen.

49' st finisce finalmente qui questo indegno calvario per tutti i i tifosi bianconeri.

45' st segnalati 4 minuti di recupero.

42' st la gente ormai da parecchi minuti ha iniziato ad abbandonare l'Orogel Stadium Dino Manuzzi. Non c'è più nulla da dire in questa serata. Purtroppo.

39' st Kanis, in campo da un solo minuto, servito da Said supera facilmente Marson in contropiede. Ora è una vera e propria umiliazione. 

39' st GOL FANO

38' st il Fano cambia Toffanari e Baldini con Ricciardo (no, non il nostro) e Kanis.

36' st entriamo negli ultimi 10' di gioco regolamentare di quello che a tutti gli effetti è un calvario per i tifosi bianconeri.

33' st Franco di prova da 25 metri, ancora una volta palla a lato.

29' st doppio angolo per il Cesena e doppio brivido per il Fano che prima con l'aiuto del palo poi con una parata di gamba di Viscolvo sventa la minaccia bianconera.

29' st per il Fano cambio Said-Diop per Sapone-Boccioletti, per il Cesena fuori Russini e De Feudis e dentro Zecca e Sarao.

23' st punizione di Franco, di poco a lato.

19' st Valeri calcia in porta da 20 metri ma Viscovo blocca senza difficoltà.

16' st Zerbin, appena ammonito, lascia il posto a Franco . Poi Zampano, neo acquisto, per Borello.

11' st ammonito Rosaia, in diffida, out per la prossima.

9' st ormai c'è poco da dire per questa partita, virtualmente chiusa con l'ultima della classe avanti 3-0 e con un uomo in più.

4' st uscita a vuota di Marson e Barbuti di testa appoggia facilmente in rete. 

4' st GOL FANO

2' st Gatti ammonito per fallo su Zerbin.

1' st ripresa iniziata, senza sostituzioni.

1' st squadre in campo. Striscione da parte del Bronx Vigne in Curva Mare per il capitano Nicola Cappellini, questa sera squalificato ma presente in tribuna e fresco di laurea di Scienze Motorie: "Capelli, grinta e sure... Cappe il nostro dottore".

Incredibile all'Orogel Stadium all'intervallo: il fanalino di coda Fano è avanti 2-0. Inizio shock, con Brunetti che commette fallo da ultimo uomo (ma fuori area) e si becca rosso e rigore. Sotto di un uomo il Cesena prova a riprendersi ma sul primo angolo il Fano raddoppia approfittando del grave errore di Marson che non difende il proprio palo. Arriverebbe anche il punto dell'1-2 ma il direttore di gara annulla per un fuorigioco molto dubbio (le riprese di ElevenSport non aiutano a chiarire coi replay) mentre il Fano si salva sulla linea prima e con Viscovo. Il Cesena c'è, ma sarà durissima la ripresa.

47' pt il Cesena finisce in avanti ma senza far male. Finisce qui il primo tempo, risultato a sorpresa.

46' pt Maddaloni bravo nello sventare un contropiede marchigiano.

45' pt ci saranno due minuti di recupero in questo primo tempo.

45' pt paratone di Viscovo su tiro da 25 metri di Butic, angolo per il Cesena.

43' pt Di Sabatino salva su Valeri lanciato a rete, mettendo la palla in angolo. Sugli sviluppi ci prova Rosaia ma tutti si conclude con un nulla di fatto.

40' pt ancora una volta pericolo sugli sviluppi di un angolo del Fano, il secondo della partita: i marchigiani prima protestano per un presunto fallo di mano poi vanno al tiro deviato proprio davanti a Marson, ancora una volta in corner.

36' pt Borello sul secondo palo non trova la deviazione vincente per quello che sarebbe potuto essere il possibile 1-2.

34' pt siamo già oltre la mezz'ora ma per il momento non si registrano altre azioni degne di nota: il Fano sembra aver preso le misure al Cesena senza disdegnare, di tanto in tanto, qualche contropiede.

21' pt annullato per fuorigioco un bellissimo gol a Russini: ancora una volta i replay sembrano smentire la chiamata del direttore di gara. Il Cesena c'è.

16' pt Valeri vicino al gol, Viscovo la smanaccia ma non la trattiene ma un compagno salva sulla linea. Primo squillo bianconero.

14' pt Carpani ci prova da 25 metri, ma la mira è da rivedere.

10' pt dagli sviluppi di un angolo alla sinistra di Marson, Di Sabatino si gira e la mette sul primo palo. A prima vista sembra grave l'errore di Marson. Cesena in panne.

10' pt GOL FANO

8' pt Valeri chiude in scivolata Barbuti che stava girando a rete da ottima posizione dentro l'area di rigore. 

3' pt torniamo sull'episodio del rigore: l'espulsione è giusta, la trattenuta di Brunetti è netta quanto ingenua. Il fallo però dai replay si evince iniziare nettamente al di fuori dell'area di rigore.

3' pt Dagli 11 metri trasforma Barbuti. Fano avanti.

3' pt GOL FANO.

2' pt incredibile al Manuzzi: Brunetti atterra al limite dell'area Carpani del Fano: rosso e rigore. Ma il fallo era iniziato fuori area.

1' pt Russini va al tiro dopo 39", fuori bersaglio.

1' pt Partita iniziata adesso. In curva striscione "Ciao Davide" per ricordare il tifoso di Savignano, nonchè gestore del bar Galleria, Davide Montesi.

Appuntamento fondamentale. La gara di oggi rappresenta una grossa opportunità di scrollarsi di dosso ogni pesantezza di classifica. I bianconeri sono chiamati ad ottenere una vittoria sul Fano, fanalino di coda. Ma proprio per questo i marchigiani sono un pericoloso trabocchetto da disinnescare: se vinci contro l’ultima in classifica hai solo fatto il tuo dovere e non c’è nulla fuori dall’ordinario, in caso contrario la figuraccia è dietro l’angolo.
I granata sono reduci da otto sconfitte consecutive ed hanno optato per il cambio in panchina, ingaggiando Alessandrini (alla guida della Recanatese nella passata stagione), ma possono contare su Enrico Baldini, trequartista già a segno al Manuzzi due anni fa con la maglia dell’Ascoli.
Il Cesena deve fare a meno dei tanti infortunati (Ricci, Giraudo, Franchini, Valencia) e degli squalificati Ciofi e Capellini. Chance dall’inizio per Russini. Il neo-acquisto Zampano si accomoda già in panchina. Presente anche Roberto Sabato, ormai completamente ristabilito dalla frattura delle costole.