Rea: “Ricciardo e Alessandro: ecco la verità. Cortesi e Jassey vi stupiranno”

L’ex bianconero, ora procuratore, si confessa: “Per Giovanni e Danilo c’è la fila. Secondo me nascerà un bel Cesena: mi fido di Modesto e di Pelliccioni. Ricci? Gran colpo!”
17.06.2019 17:00 di Flavio Bertozzi   Vedi letture
Rea: “Ricciardo e Alessandro: ecco la verità. Cortesi e Jassey vi stupiranno”

I suoi tre assistiti in bianco e nero di maggior prestigio sono stati tutti…trombati. Nonostante questo, anche il nuovo Cesena, continuerà ad essere ‘targato’ Angelo Rea.

Rea, la separazione non consensuale fra il Cesena e il tandem Ricciardo-Alessandro continua a far discutere. “E questa cosa non mi sorprende affatto. Giovanni e Danilo, nella stagione che ci siamo appena lasciati alle spalle, in due hanno segnato qualcosa come 38 gol. Mica noccioline…”.

Lei, su questo fronte, non si è nemmeno potuto sedere al tavolo delle trattative con il Cesena. Giusto? “Tutto giusto! Dalla società mi è stato detto ‘semplicemente’ che Ricciardo ed Alessandro non rientravano nei piani tecnici di Modesto. Almeno una proposta me l’aspettavo. Però devo rispettare le scelte fatte da Pelliccioni e da Modesto…”.

Fra Alessandro e Ricciardo è stato proprio quest’ultimo a prendere peggio tale separazione… “No, ci sono rimasti male entrambi. Entrambi si aspettavano una conferma. Però a tutti e due ho detto la stessa cosa: ragazzi, il calcio non finisce mica a Cesena. Per voi ora si è chiusa una porta, ma a breve si aprirà un portone…”.

Lei ci ha dato una risposta da ‘democristiano’. E noi insistiamo: Ricciardo, nel suo messaggio di addio, ha detto: mi sento tradito da qualcuno a cui ho dato l’anima… “Quelle sono le classiche frasi che si scrivono a botta calda. Poi, con il passare dei giorni, anche Giovanni ha capito che un professionista serio deve sempre saper accettare la scelta presa dal proprio datore di lavoro…”.

La prossima stagione dove potremo rivedere questi due giocatori? “Di certo non rimarranno a piedi (risatina, ndr). A parte gli scherzi: sia su Ricciardo che su Alessandro sono in pressing i migliori club di D (fra questi ci sono anche Taranto e Recanatese, ndr) e qualche club di C (vedi Lecco e Sicula Leonzio, ndr). E poi occhio al Modena, che potrebbe essere ripescato…”.

Fra i suoi assistiti anche Viscomi ha appena salutato il Cavalluccio. “Pure lui coltivava qualche speranza di riconferma: è andata male. Francesco, comunque, ha un mercato importante. Me lo hanno richiesto già più di 10 club, fra questi c’è anche il Forlì. Vediamo…”.

Gente che va, gente che viene. Proprio a Forlì il Cesena ha pescato un altro suo ‘protetto’, Cortesi. “Cortesi era sul taccuino di tante società (vedi Ravenna, Imolese e Pontedera, ndr). Stiamo parlando di un promettente 1998 che in un 3-4-3 può fare sia l’esterno alto di destra che di sinistra. E’ stato lui a dirmi: non mi importa nulla delle altre squadre, io voglio andare al Cesena. L’ho accontentato. Credetemi: vi stupirà…”.

Della sua scuderia fanno parte anche altri due baby bianconeri: l’italo-marocchino El Bouhali e il gambiano Jassey. “El Bouhali lo conoscete già: è un buon centrocampista, partirà per il ritiro e poi vedremo se Modesto lo confermerà o meno. Jassey è un attaccante poliedrico, veloce, che sa vedere la porta. Vero, la scorsa stagione ha giocato ‘solo’ nel Ronco, in Promozione. Però è una forza della natura. Potrebbe essere lui la vera sorpresa del nuovo Cesena…”.

Ma che Cesena vedremo ai nastri di partenza del prossimo campionato di serie C? “Secondo me nascerà un buon Cesena. Pelliccioni è uno che la sa lunga, un diesse con tanta esperienza, uno che anche con pochi soldi a disposizione sa sempre come destreggiarsi. E Modesto è un giovane allenatore che sa il fatto suo, un grande lavoratore, uno con le idee chiare, uno che sa far gruppo, uno che sa far giocare bene le proprie squadre. Come faccio a sapere tutte queste cose su Modesto? Semplice, un mio assistito (Gigliotti, ndr) quest’anno era con lui a Rende…”.

Lei, di Ricci, non è il procuratore. Ma un ‘semplice’ amico. Che ci dice di questo (atteso) revival in bianconero dietro l’angolo? “Con Luca ci ho giocato assieme a Varese, in B. Se Pelliccioni riuscirà a strapparlo alla Carrarese (fidatevi di me: l’affare si farà, ndr) bisognerà fare un applauso al Cesena perché qui stiamo parlando di uno dei migliori difensori centrali della C”.