Il Cesena scarica Alessandro e Ricciardo. Restano il Conte, Agliardi e Valeri

Conferma dietro l’angolo anche per Munari. Niente Viscomi-bis. Matrimonio Cesena-Ricci a luglio. Ed intanto l’ex Recchi potrebbe andare a lavorare in quel di Rimini…
07.06.2019 15:29 di Flavio Bertozzi   Vedi letture
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Il Cesena scarica Alessandro e Ricciardo. Restano il Conte, Agliardi e Valeri

Niente, 38 (preziosissimi) gol non sono bastati per la riconferma. Dunque (doppia) telenovela finita: Danilo Alessandro e Giovanni Ricciardo non faranno parte del nuovo Cesena. Su entrambi i fronti, le ultimissime ore, hanno portato la temuta fumata nera: sia il fantasista romano che l’attaccante siciliano non rientrano nei piani del nuovo corso bianconero. In realtà, per Ricciardo, una piccolissima probabilità di conferma esiste ancora: ma al momento, le chances di rivedere l’ultimo capocannoniere del Cavalluccio ancora in riva al Savio, sono le stesse che hanno Pamela Prati e Marco Carta (ehm ehm…) di convolare a giuste nozze nei prossimi due mesi.

IL MITO - Fumata bianca, invece, per Emanuele Valeri: sul terzino sinistro erano in pressing (almeno) una decina di club di C e B, ma sempre oggi il Cesena è riuscito a blindare uno dei suoi big (contratto che sarà depositato il prossimo 1 luglio e di durata biennale, fino al 30 giugno 2021). Conferma dietro l’angolo anche per il mitico Giuseppe De Feudis e per l’inossidabile Federico Agliardi: per il Conte la firma è imminente, il portiere invece ratificherà il tutto solo fra una decina di giorni, al rientro dalle sue meritate vacanze. Del ‘vecchio’ Cesena, oltre ad Andrea Ciofi, salvo scossoni rimarrà anche Davide Munari. Resta invece fortemente (e stranamente) in bilico il cesenate purosangue Nicola Capellini. Niente rinnovo per Francesco Viscomi, altro ‘protetto’ (come Ricciardo ed Alessandro) di Angelo Rea.

IL BUDGET - Il nuovo mister bianconero Francesco Modesto, nella terra del liscio alla Casadei, da Rende si porterà dietro almeno un paio di suoi pretoriani: fra i nomi più caldi ci sono quelli del centrocampista Domenico Franco, dell’attaccante Giuseppe Borello e del difensore Roberto Sabato. Proseguono i contatti (quasi) quotidiani fra Alfio Pelliccioni e l’ex bianconero Luca Ricci (che ha ancora un anno di contratto con la Carrarese): manca ancora l’accordo economico, ma l’affare si farà (a luglio). Difficilissimo invece un ritorno all’ovile di Nico Pulzetti: l’ormai ex Padova ha uno stipendio troppo elevato per le 'povere' casse del Cesena.

IL DERBY - Intanto, il gruppo capitanato da Gianpiero Samorì (‘recentemente ‘rifiutato’ dal Cavalluccio…), potrebbe entrare nel Rimini Calcio. Se ci sarà tale ingresso, l’ex direttore sportivo (e ancora supertifoso) del Cesena Antonio Recchi, andrà a ricoprire il ruolo di direttore dell’area tecnica del club biancorosso. Incredibile, ma vero.