Le pagelle della Fermana | I gialloblù sognano i play-off

Partita mai in discussione, i marchigiani dominano in lungo e in largo rischiando solo nel finale.
03.03.2021 17:30 di Giacomo Giunchi   Vedi letture
Le pagelle della Fermana | I gialloblù sognano i play-off

Ginestra 6 Dopo la prestazione da fenomeno, con due rigori parati contro il Carpi, ha tutti gli occhi addosso. In questa partita esegue solamente due “parate” molto semplici dalla distanza e qualche buona uscita. Sul gol subito è incolpevole.

Mosti 6,5 È uno dei più aggressivi e determinati della squadra; non concede un metro a Favale e recupera una moltitudine di palloni per i suoi. Il suo tiro al volo mal riuscito finisce comunque in area e si trasforma nel 2-0 marchigiano. A inizio secondo tempo sfiora il gol che di fatto avrebbe chiuso la partita. (Dal 72' Rossoni S.V.)

Bonetto 6 Il centrale difensivo marchigiano non viene chiamato molte volte in causa, ma quando succede risponde con sicurezza e attenzione.

Scrosta 6 Parte con qualche difficoltà su Bortolussi, poi però gli prende le misure e lo ferma a dovere. Un po’ troppo in affanno nell’ultimo quarto d’ora.

Sperotto 6,5 È in partita e si vede. I suoi recuperi palla sono fondamentali per i suoi; inoltre favorisce anche il secondo gol fermano, beffandosi di Longo e mettendo in mezzo il pallone che successivamente si tramuterà in rete. Continua a tenere bene là dietro fino alla fine del match.

Neglia 7 Ha grandi qualità, e lo dimostra sul campo: dialoga bene con la squadra, pressa, dribbla e fornisce grandi passaggi per i compagni, uno di questi è il cross al bacio per la testa di D’Anna che insacca il gol dell’1-0. (Dal 79' Manzi S.V.)

Grossi 6,5 Parte con qualche difficoltà di troppo, soprattutto su Russini, poi però entra bene in partita; è suo infatti il lancio che finisce nei piedi di Neglia in occasione della prima rete gialloblù. Rimane vigile anche nel secondo tempo. (Dal 79' Cais 6 Ha pochi minuti per dimostrare qualcosa, lui lo fa recuperando un ottimo pallone a centrocampo, ma non riesce a capitalizzare bene contro un Cesena in inferiorità numerica.)

Urbinati 6,5 Il capitano della Fermana tiene bene la linea di centrocampo. Unica macchia: un brutto pallone perso. È suo l’assist più o meno volontario per il secondo gol di D’Anna. (Dal 68' Graziano 5 Entra male in partita, dimenticandosi la marcatura su Sorrentino in occasione del gol che riapre il match.)

Mordini 6 Bene nel primo tempo, nel quale mette vari palloni insidiosi dentro l’area, tra cui il tiro-cross su punizione che per poco non beffava Nardi. Un po’ in calando nel secondo tempo, in cui sembra non avere le idee del tutto chiare.

Cognigni 6,5 Spacca il palo dopo appena quattro minuti dall’inizio del match, poi per tutto il resto della partita si rende protagonista di una prestazione maiuscola; fa continuamente guadagnare metri e calci di punizione ai suoi, oltre a servire anche un ottimo pallone in area. Non lascia il proprio nome sul tabellino, ma in quanto a lavoro sporco è incomparabile.

D’Anna 7,5 È il man of the match: conquista questo titolo segnando una doppietta da vero avvoltoio d’area di rigore, che si rivela fondamentale per l’esito della gara. Anche lui in calando nella ripresa, ma il suo compito l’ha fatto a dovere.

mister Cornacchini 7 Fornisce le giuste indicazioni ai suoi per affrontare al meglio questo difficile match contro i bianconeri. Non riesce a tenere la squadra su ritmi alti anche nella ripresa, forse anche a causa dei cambi che non riescono a rimpiazzare bene i giocatori uscenti. Comunque, alla fine torna a casa con i tre punti in tasca.

Fermana FC 7 Partenza impeccabile dei gialloblù, che non lasciano respirare il Cesena. Nella ripresa permettono ai bianconeri di riaprire la partita, a causa di una marcatura non irresistibile sui cross. Comunque, il quarto risultato utile consecutivo permette ai marchigiani di avanzare in classifica e di puntare al sogno “zona Playoff”, a inizio stagione impensabile.