Le pagelle del Mantova | Virgiliani annichiliti e spenti, spariscono nella nebbia

13.12.2020 20:15 di Giacomo Giunchi   Vedi letture
© foto di tuttocampo.it
Le pagelle del Mantova | Virgiliani annichiliti e spenti, spariscono nella nebbia

Tozzo 5 Giornata no per il portiere biancorosso, che può poco sui quattro gol cesenati, ma che comunque non fa nulla di straordinario per evitarli. Nega la doppietta a Steffè con un’uscita che fa carambolare il pallone sul compagno Checchi, e che per poco non finisce in rete.

Esposito 4,5 A parte qualche buon cambio di gioco e qualche pallone in mezzo, partita da dimenticare per il terzino, che sul primo gol non nega il cross all’avversario, poi sul terzo fa uno sciagurato retropassaggio di prima per il suo portiere su cui si avventa e insacca Russini. (Dal 78' Militari 5 In un quarto d’ora sfodera il peggio di sé, perdendo Russini in un paio di occasioni che lo beffa e lo umilia. Inoltre effettua un’orribile ribattuta difensiva che causerà poi il gol del 4-0 finale).

Checchi 5,5 Forse uno dei meno colpevoli là dietro, infatti si dimostra attento sulle palle alte e spesso toglie le castagne dal fuoco ai suoi, rimanendo però a volte un po’ troppo passivo.

Zanandrea 4,5 Partita disastrosa per il centrale classe ’99, che prima perde Steffè di testa sul gol dell’1-0 e poi segna nella propria rete l'autogol del 4-0 finale. Unica nota positiva le tentate incursioni offensive della disperazione, in cui riesce anche a guadagnarsi un calcio d’angolo.

Panizzi 6 Tiene abbastanza bene Koffi, spazza via il pallone quando serve e tenta tanti cross offensivi, troppi a volte, che spesso risultano imprecisi per i compagni. (Dal 46' Silvestro 5,5 non riesce a dare il cambio egregiamente al compagno, infatti la fascia sinistra nella ripresa è molto più spenta)

Guccione 6 Partita in chiaroscuro del capitano, che fa e crea tanto, ma non sempre nel modo giusto; infatti sbaglia un gol clamoroso in area avversaria e perde anche diversi palloni. Però c’è da dire che è l’ultimo a mollare e a smettere di correre; serve tanti palloni al centro, torna spesso in difesa per recuperare palla ed è tra quelli con più iniziative offensive, correndo continuamente avanti e indietro.

Lucas Felippe 5,5 Partita un po’ in ombra la sua; fa il compitino e si mette poco in mostra, perdendo anche qualche pallone di troppo, ma servendo di rado qualche bel pallone per i suoi là davanti. (Dal 46' Zibert 6 Entra in campo con la verve giusta, provando la conclusione, spazzando diversi palloni pericolosi e provando a mettere dei palloni in mezzo, dimostrandosi però un po’ troppo impreciso)

Gerbaudo 5 Disputa una partita offuscata, come offuscato era il tempo oggi sul rettangolo di gioco. Si rende partecipe giusto di qualche recupero a centrocampo, dimostrandosi anche troppo falloso in certi casi. (Dal 78' Rosso s.v.)

Di Molfetta 5,5 L’esterno biancorosso è uno dei più attivi sulle fasce, riuscendo a tenere anche abbastanza bene l’avversario Koffi, subendo inoltre parecchi falli e provando spesso cross e tiri dalla distanza, che però non sempre vanno a buon fine. Gli avversari però successivamente gli prendono le misure e lo ingabbiano, limitando molto il suo apporto offensivo.

Vano 5 Viene tenuto bene da Maddaloni, riuscendo giusto a provare un unico colpo di testa che però non va a buon fine. Da lui ci si aspetta un maggiore apporto offensivo. (Dal 46' Cheddira 6 Meglio del compagno che va a sostituire; è propositivo e ha tante idee e voglia di fare, tenta spesso il cross, dimostrandosi anche troppo altruista in certi casi)

Ganz 5,5 Potrebbe fare meglio il vice capocannoniere del girone, che comunque si da da fare e sfiora anche il gol, dialogando molto bene coi compagni di squadra. Partita un po’ sfortunata la sua.

mister Garzon 5 Da vice cerca di fare il meglio, incappando però in una cocente sconfitta casalinga. I suoi cambi sono in chiaroscuro, perché la squadra migliora in certe zone del campo, ma peggiora in altre.

Mantova 4,5 Partita disastrosa per i biancorossi, che perdono dopo cinque risultati utili consecutivi. Ora l’importante per loro sarà non scoraggiarsi e continuare quanto finora fatto di buono nella stagione. Partita da dimenticare.