La Curva Mare: "Il foglio bianco non ci spaventa. C'è una storia nuova da scrivere"

20.06.2018 22:00 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 10765 volte
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
La Curva Mare: "Il foglio bianco non ci spaventa. C'è una storia nuova da scrivere"

Una lettera bellissima, toccante e coinvolgente come poche altre volte. In mezzo a tante scene di disperazione e di smarrimento arriva per fortuna il comunicato della Curva Mare, tirata in causa anche dalla lettera del presidente Giorgio Lugaresi. Ancora una volta con la società in grave crisi sono gli ultras a dettare la linea: nessun commento sulle parole di Lugaresi - per ovvie ragioni - ma chiamata alle armi generale di tutti i tifosi, indipendentemente dalla categoria. E poi una frase bellissima: "Adesso, voltiamo pagina in fretta, il foglio bianco non ci spaventa perché c'è una storia nuova da scrivere".

Ecco il testo integrale: "Le parole di Giorgio Lugaresi rivolte a noi Ultras preferiamo non commentarle, è evidente lo stato confusionale in cui si trovava nel momento in cui le scriveva e non è nostra abitudine accanirci su chi è a terra, arreso, indifeso. Per un tifoso il fallimento della propria squadra è l'ultimo dei pensieri, questa dirigenza, in questi anni, ha reso quest'ipotesi accettabile e perfino auspicabile. Un tifoso vive di sogni ed emozioni, sogna traguardi da raggiungere, vittorie rocambolesche o insperate e si emoziona per un gol o per una giocata spettacolare. Questa dirigenza è stata capace di parlare solo dei soldi che non aveva, di quelli che miseramente elemosinava, mai di quelli che forse si  spartiva e mai di sogni, quelli non potevamo permetterceli. Adesso, voltiamo pagina in fretta, il foglio bianco non ci spaventa perché c'è una storia nuova da scrivere, senza Lugaresi, perché lui non ci sarà più, ma noi ci saremo sempre in serie D come in Serie A! Adesso ci sarebbero le condizioni ideali per trasformare i sogni in realtà, una possibile proprietà solida e ambiziosa, un allenatore appassionato capace di accendere i cuori e riempire lo stadio e noi PRIMA certezza di questo bellissimo sogno".