Anche il Coordinamento lascia Lugaresi

Durante il cda bianconero il CCC - tradizionalmente legato alla Società bianconera - molla il Cesena Calcio sposando completamente le posizioni di ultras e Sindaco
06.07.2018 20:52 di Gian Piero Travini  articolo letto 4276 volte
© foto di Federico Gaetano
Anche il Coordinamento lascia Lugaresi

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato del Coordinamento Clubs Cesena calcio, inviato durante il cda di AC Cesena spa di questa sera. Il comunicato è stato pubblicato anche dalla pagina Facebook Curva Mare, legata agli ultras bianconeri: una delle prime volte che succede, e indicativo di quanto i ‘vertici’ del pubblico dell’Orogel Stadium-Dino Manuzzi abbiano fatto la loro scelta, ‘premiando’ le tappe bruciate dall’iniziativa del Sindaco Lucchi per trovare subito una alternativa al percorso ‘sognato’ da AC Cesena spa.

“Nella città di Cesena e in tutta la Romagna, i tifosi ed amanti del Cesena provano e vivono in queste ore emozioni contrastanti, un mix tra speranza e preoccupazione. Negli ultimi giorni la situazione del Cesena Calcio si arricchisce sempre di nuove notizie, che però non sembrano destinate a portare a nulla di buono; infatti il baratro del fallimento sembra sempre più vicino. Una cosa però non è morta e mai morirà: la passione di chi ama e vive di Cesena! Oggi più di ieri il popolo bianconero è pronto ad intraprendere questo nuovo cammino e lo farà con l’amore e la civiltà che lo ha sempre contraddistinto, ultimo esempio il corteo di sabato scorso per le vie della città. La voglia di ripartire con un progetto serio, trasparente e rispettoso è l’auspicio e la speranza di una tifoseria, di una città e di tutta la Romagna. Cesena dal mese di agosto deve assolutamente avere una società, una squadra di calcio ed un settore giovanile da cui ripartire. I frequenti contatti e le riunioni avute, insieme ai gruppi della Curva Mare, con l’amministrazione comunale sono rivolti a questo. È chiaro che per raggiungere lo scopo, oltre all’unità di intenti è necessario l’aiuto esterno delle aziende di Cesena e della Romagna. La ‘manifestazione pubblica d’interesse’ emessa dal Comune di Cesena, perché si concretizzi, ha bisogno assoluto del passo in avanti degli imprenditori cesenati e romagnoli. Ci auspichiamo che, entro le ore 12 del 20 luglio (termine ultimo per partecipare al bando), saranno tante le aziende del nostro territorio che decideranno di intraprendere insieme a noi tifosi ed all’amministrazione comunale questa nuova ed affascinante avventura. Di fronte a noi, abbiamo la possibilità di scrivere una pagina importante del presente e del futuro del calcio a Cesena. Dal bimbo di cinque anni (che sogna di giocare per questa gloriosa maglia), agli adolescenti, ai genitori per arrivare ai nonni, il Cesena calcio è un patrimonio loro, della città e di tutta la Romagna. Noi tifosi siamo pronti a fare la nostra parte, il Comune ha promesso e si sta muovendo per fare il suo; per chiudere il cerchio servono imprenditori ed aziende pronte a scendere in campo per partecipare e costruire questo progetto che farà la storia futura del Cesena Calcio. Tutti insieme possiamo tornare a sognare... UNITI RISORGEREMO!!!”.