Castori: "Sì, abbiamo fatto un'impresa. Futuro? Non ne abbiamo mai parlato: spetta alla società decidere"

18.05.2018 23:59 di Redazione TUTTOCesena   Vedi letture
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
Castori: "Sì, abbiamo fatto un'impresa. Futuro? Non ne abbiamo mai parlato: spetta alla società decidere"

Fabrizio Castori è l'uomo che tutti attendono in sala stampa perchè in fondo questa è la sua serata, la serata del vincitore. E anche chi durante l'anno lo ha spesso ingiustamente ricoperto di critiche e insufficiente è in prima fila a celebrare il tecnico marchigiano: potere del carro dei vincitori.

"Per come si era messa poossiamo parlare di impresa - attacca Castori - perchè siamo partiti dall'ultimo posto dopo 7 partite, nelle quali il Cesena aveva raccolto una vittoria, un pareggio e cinque sconfitte e aveva il morale sotto i tacchi. Onore ai ragazzi che mi hanno seguito con grande impegno e si sono applicati. Un plauso va anche al mio staff, una squadra giovane e molto preparata: dal prof. Pescosolido al mio secondo Bocchini, passando per il preparatore dei portieri Antonioli e a Marco e Tommy, i miei due collaboratori per quel che riguarda il match analysis. Mi hanno sostenuto e permesso di lavorare nel migliore dei modi. Poi sono felice anche per Foschi, perchè quando mi ha chiamato era triste per le critiche subite: si diceva che questa squadra fosse costruita male ma io ero di diverso avviso, e questa salvezza lo dimostra. Abbiamo chiuso a quota 50 punti, totalizzando 27 punti nel ritorno: abbiamo tenuto una media che ci avrebbe permesso di arrivare al nono posto, in lotta quindi per i play off".

Accettare la sfida di Cesena ai più è parsa impresa da pazzi: "Eppure io faccio solo le cose in cui credo - prosegue Castori - poi non è detto che ci riesca, ma non puoi essere convincente se tu non ci credi per primo. Quando Rino mi ha chiamato mi ha detto che la situazione era difficile e io ho risposto che non c'era problema: le difficoltà poi sono state molteplici, ma io non sono impressionabile. Le scelte che ho fatto si sono dimostrate vincenti e anche la programmazione mi ha dato ragione: nelle ultime 6 partite abbiamo fatto 12 punti subendo una sola rete su autogol. Il campionato si decide in primavera, da Aprile a Maggio: non bisogna impressionarsi nel giocare contro le big perchè se hai le gambe metti sotto tutti".

Dopo tanta festa l'ultima domanda riporta d'attualità il difficile momento societario: "Il mio futuro? Non ne abbiamo mai parlato - risponde Castori - non abbiamo fatto alcun tipo di ragionamento e adesso lasciamo passare un po' di tempo. Deve essere però la società a decidere poi l'allenatore farà le sue valutazioni: intanto godiamoci questo momento. Ripeto, abbiamo fatto 50 punti e ne avevamo 4 quando sono arrivato".