Camplone traccia la linea: "Ancora due vittorie per essere tranquilli"

 di Redazione Tuttocesena  articolo letto 2628 volte
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
Camplone traccia la linea: "Ancora due vittorie per essere tranquilli"

Andrea Camplone in sala stampa è per una volta sollevato: il successo sullo Spezia è stato uno dei più limpidi e meno sofferti di tutto il girone di ritorno.

"La prestazione c'era già da un po' di tempo - spiega il tecnico abruzzese - solo che oggi siamo stati un po' più fortunati. Abbiamo creato cinque occasioni da gol ma ne abbiamo messa dentro una sola. Siamo stati bravi nella gestione della gara e nel rischiare poco o niente contro una signora squadra, nonostante l'assenza di Granoche. Faccio i miei complimenti a squadra e ragazzi perchè abbiamo dato peso alla vittoria esterna di Pisa e non abbiamo subito gol. Siamo sulla buona strada, ci manca ancora qualche punticino per la salvezza da raggiungere presto".

Sul traguardo salvezza: "Ci manca ancora qualche punto - spiega Camplone - almeno due vittorie da fare per stare tranquilli. Oggi abbiamo avuto un turno favorevole, noi abbiamo vinto e gli altri perso: all'orizzonte c'è già però la trasferta di Avellino che ha vinto a Pisa".

Sulla sostituzione di Schiavone: "Ha preso una botta dietro la schiena e non riusciva a camminare. Laribi lo proviamo lì da un mese, ci può aiutare con le verticalizzazioni visto che nasce da mezzala e trequartista. Oggi Laribi ha disputato una buona partita anche se eravamo avvantaggiati dall'espulsione di Sciaudone".

Sugli urli ad Agliardi nella ripresa: "Agliardi sta facendo bene - precisa il tecnico dei romagnoli - ma io pretendo tanto e lui è il più lucido, deve capire quando giocare palla di prima o tenerla. Sta facendo bene il lavoro anche se oggi ho visto certi gol in B... purtroppo quando sbagliano i portieri arriva il gol. Algiardi è stato attendo anche se in qualche circostanza deve imparare a gestire meglio palla: io sono qui per ricordarglielo".

Sull'approccio timido alla gara: "Si tratta di partite importanti: Per lo spezia andava bene il pareggio mentre noi col punto ci avremmo fatto poco. C'era tanto timore alla vigilia e all'inizio: la squadra ha retto bene, ha risposto botta su botta poi nel secondo tempo abbiamo tolto il freno a mano e siamo andati meglio. Ci siamo mossi bene a centrocampo, abbiamo avuto una palla nitida con Garritano, fatto bene tanto fraseggio. I tre punti pesano in queste partite e un po' di timore è inevitabile. Un passo falso in casa in questo momento sarebbe davvero pesante".

Sul bottino odierno: "Intanto mi porto a casa questi tre punti - chiosa Camplone - la vittoria di Pisa e i due pareggi in casa ci hanno dato consapevolezza dei nostri mezzi. Adesso rischiamo qualcosa in più e questi sono segnali da portare fino alla fine".