Camplone furioso: "Non siamo questi. Così si va poco lontano"

 di Redazione Tuttocesena  articolo letto 2154 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Camplone furioso: "Non siamo questi. Così si va poco lontano"

Andrea Camplone è furioso nella sala stampa del Libero Liberati. Raramente lo si è visto così determinato nel mettere la propria squadra sul banco degli imputati. Invece oggi esordisce definendo "confusionale" il secondo tempo dei suoi uomini: "Non hanno capito che sotto di un gol bisogna attaccare - spiega - perchè la partita poteva finire tranquillamente in parità per le tante occasioni non sfruttate. Invece ha vinto la squadra che aveva più fame, che ci ha creduto di più. Noi nel secondo tempo abbiamo fatto pochissimo".

Ancora sulla prestazione collettiva: "Sicuramente non siamo questi - precisa - c'è stato un caldo dei nuovi arrivati, qualcuno è ancora fuori condizione. Ci è mancata la rabbia, la cattiveria, la voglia e determinazione. Il secondo tempo è stato da dimenticare".

Sul gol: "Succede se non vai incontro agli avversari. Non è questione di modulo ma di mentalità sbarazzina: è questo che ci sta mancando. Ora ci dobbiamo rimboccare davvero le maniche. Cosa salvo di questa gara? Poco e niente. Se siamo questi non andiamo da nessuna parte. Inizieremo la settimana più concentrati e più cattivi. Oggi affrontavamo una squadra di pari fascia e avremmo dovuto portare a casa almeno un punto".

Su Gliozzi: "Deve fare molto di più - ammette Camplone - e come lui deve fare di più Moncini che si intestardisce nel portare palla. Ancoa non siamo una squadra, non ragioniamo da squadra. Io voglio una squadra che ci cerca, si diverte a giocare insieme, invece siamo statici e anche oggi abbiamo perso troppi contrasti. Bisogna crescere in fretta: in particolare i giocatori che vengono dalla Lega Pro devono capire che la B è diversa. Bisogna entrare in campo con la cattiveria giusta. Di solito i nuovi arrivati fanno le prime partite buone poi hanno un piccolo calo invece... Ora dobbiamo archiviare in fretta una sconfitta che fa male per quello che non si è fatto".

Su Fazzi: "Ha fatto poco, non fatto gol e quindi ha fatto poco. I dagli esterni mi aspetto che aiutino gli attaccanti e supportino la fase difensiva, invece abbiamo preso gol con la difesa schierata. Posso essere contento? Siamo una squadra tutta nuova e vedere che in campo non fa quello che deve fare mi dà molto fastidio".

L'ultimo pensiero è relativo ai recuperi degli squalificati e degli infortunati che inizierà venerdì sera con l'Avellino: "Torneranno Jallow e Kone", chiosa Camplone.