Foschi: "A Cesena ho fatto qualcosa che nessuno ha mai fatto in Italia"

Alla presentazione della squadra bianconera 2016-17 al Chiostro di S. Francesco Rino Foschi incassa i maggiori applausi, domina la piazza, si issa sul trono del vero re di Cesena
 di Gian Piero Travini  articolo letto 2820 volte
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Foschi: "A Cesena ho fatto qualcosa che nessuno ha mai fatto in Italia"

Il direttore sportivo dell'AC Cesena Rino Foschi ha lasciato fischiare le sirene palermitane ed è ritornato a Cesena. La sua sola presenza alla presentazione dei bianconeri esalta tutti gli inervenuti che pian piano giungono in serata riempiendo il chiostro francescano. Provocato dai giornalisti sul palco risponde, manda anche a quel paese, ringhia e ruggisce: "Io qui ho fatto qualcosa che nessuno ha mai fatto in Italia - che è l'equivalente di un "a me gli occhi" di un mentalista - ho fatto una squadra competitiva con nulla. Anche quest'anno ci stiamo inventando un miracolo praticamente a zero e, credetemi, è difficile". "Sono andato a Palermo per questioni che riguardano il calcio - racconta -, e solo il calcio. Il mio cuore era qui. Poi ci siamo inventati col presidente dei problemi di salute, insomma, perché volevo tornare qui. Qui a Cesena. Qui da voi".