CORRIERE ROMAGNA. Pronto un biennale per Bisoli

11.09.2012 13:43 di Giovanni Guiducci  articolo letto 1146 volte
Fonte: Luca Alberto Montanari per il Corriere Romagna
© foto di Federico De Luca
CORRIERE ROMAGNA. Pronto un biennale per Bisoli

C'è una favola che è finita ieri, dopo 108 giorni e 5 partite, e c'è una favola che ricomincia oggi, dopo due anni e due campionati vinti. Ieri mattina, con una riga di comunicato, il Cesena ha esonerato Nicola Campedelli. Questa mattina, sempre con un'altra riga di comunicato, il Cesena ufficializzerà il Grande Ritorno: quello di Pierpaolo Bisoli.

Il cambio. La decisione di calare il sipario con Campedelli Junior era nell'aria, soprattutto dopo che il fratello Igor aveva affrontato la folla inferocita fuori dal Manuzzi, al termine di Cesena-Novara, spiegando che si sarebbe preso la notte per decidere e che non avrebbe lasciato troppo spazio ai sentimenti. Ed è stato proprio così: per chi ama la poesia, è il fratello maggiore che esonera il fratello minore. Per chi, invece, preferisce la concretezza è semplicemente un presidente piuttosto incupito che allontana un allenatore colpevole di aver perso nettamente le prime tre partite di campionato, incassando la bellezza di 10 gol.

I colloqui. Igor ha comunicato l'esonero a Nicola a metà mattina, con il tecnico che ovviamente aveva già capito tutto in largo anticipo prendendo subito atto della decisione mentre il preparatore atletico Chiodi stava scendendo in campo per dirigere l'allenamento. Nel frattempo il presidente del Cesena ha convocato il suo vice Mancini e i collaboratori Marin e Valentini per delineare le strategie. Diversi i nomi che frullavano nella testa presidenziale: da Iachini ad Atzori, entrambi legati ancora alla Sampdoria a cifre piuttosto alte, da Scienza a Colomba fino a Bergodi, che peraltro domenica sera era in tribuna al Manuzzi. Ma l'ipotesi più suggestiva era un'altra: l'uomo di Porretta Terme. Che a metà pomeriggio, quando ha cominciato a diffondersi con insistenza la voce di un possibile e affascinante ritorno, ha risposto così al telefono: «Se i dirigenti del Cesena mi chiamano, certo che vado a parlare. Perchè non dovrei farlo?». E così, in serata, è arrivata la fumata bianca.

L'accordo. Fino a ieri Bisoli era ancora legato al Bologna da un altro anno di contratto. Così Campedelli si è subito messo al lavoro con il collega rossoblù Guaraldi, proprio mentre il tecnico trovava l'accordo con il direttore sportivo Roberto Zanzi. Oggi Bisoli potrà così ufficialmente rescendere e firmare un contratto biennale, fino al 30 giugno 2014, con il Cesena. Assieme al tecnico, torneranno in Romagna anche due figure fondamentali per il lavoro sul campo e nello spogliatoio, ovvero il fidato preparatore atletico Riccardo Ragnacci e il preparatore dei portieri Michele Tardioli. Non solo: Bisoli vorrebbe apparecchiare la tavola a un altro clamoroso ritorno, quello di Francesco Antonioli, ancora svincolato dopo le ultime tre stagioni in Romagna.