La doppietta di Porcarelli illude

Le partite delle nostre ragazze bianconere
06.11.2018 18:00 di Patrick Lavaroni  articolo letto 1000 volte
Le nostre ragazze
Le nostre ragazze

Cesena FC 3
Fortitudo Mozzecane 4

CESENA FC Pacini, Cuciniello, Battistini (36' st Rossi), Guiducci, Pastore (36' st Muratori), Carlini (1’ st Amaduzzi A.), Nagni, Casadei, Guidi, Porcarelli, Zani (46' Petralia). A disp.: Ceki, Amaduzzi M., Beleffi. All.: Gozi.

FORTITUDO MOZZECANE Meleddu, Dellagiacoma (42' st Groff), Salaorni (1' st Pecchini), Pavana, Callari, Mele, Carraro, Caneo (14' st Gelmetti), Benincaso, Peretti (79’ Bertolotti), Pinna. A disp.: Olivieri, Cinti, Borg. All.: Bragantini.

ARBITRO Crezzini di Siena. ASSISTENTI Marconi e Baschieri di Lucca.

RETI 24' Porcarelli (rig.) (C), 42' Peretti (F); 9' st Pinna (F), 11' st Petralia (C), 16' st Porcarelli (C), 22' st Gelmetti (F), 30' st Pinna (F).

NOTE 100 spettatori. Amm.: 35' Pavana (F), 45' Caneo (F), 11' st Guiducci (C), 25' st. Esp.: Gozi (C).

Non decolla il Cesena, terza sconfitta in quattro partite e primo ko in casa.
Sul campo di Martorano è la Fortitudo Mozzecane ad uscire vincitrice al termine di un pirotecnico 3-4. Le bianconere, salvo Porcarelli e Petralia, si sono accese solo a intermittenza rimanendo troppo molli nei momenti decisivi della gara. Non è certo che sia stato il dubbio penalty concesso alla Fortitudo sul finire del primo tempo a demoralizzare le ragazze di casa, ma di certo è mancata quella voglia di spaccare il mondo vista sette giorni fa nel secondo tempo di Ravenna.

Nei primi 20' è il Cesena ad andare più vicino al gol, trovandolo al 24' quando Porcarelli in area viene abbattuta da Salaorni guadagnandosi il rigore: dal dischetto è lei stessa Porcarelli a siglare il vantaggio. Poco prima dell’intervallo, su un contrasto in area tra Cuciniello e Dellagiacoma, il direttore di gara fischia la massima punizione tra lo stupore generale. Pacini illude tutti parando il tiro di Peretti, ma quest’ultima è abile a raccogliere la respinta trovando l’1-1.

Nella ripresa Gozi spedisce in campo un 11 arrabbiato, capeggiato da Petralia che ha rilevato Zani. Nonostante un’occasione bianconera è la Fortitudo ad aprire la sagra del gol: su calcio d’angolo Pinna si trova smarcata e recapita in rete il 2-1. Petralia non ci sta e due minuti dopo su calcio di punizione trova il gol della domenica con una bellissima conclusione nel sette. Sull’onda dell’entusiasmo il Cesena passa addirittura in vantaggio; Porcarelli al 61' si scatena, entra in area dopo aver scartato Dellagiacoma e batte Meleddu. 6' dopo la retroguardia cesenate si fa sorprendere: punizione, palla in area e Gelmetti risolve la mischia in gol. La vivacità della Fortitudo è indigesta al Cesena, scocca il 75' e le venete mettono il timbro decisivo grazie a Pinna che trasforma in rete il cross di Peretti. Nel finale Pacini evita il quinto gol in più di un’occasione. Domenica prossima non saranno ammessi sbagli simili, a Milano Pacini e compagne dovranno invertire la tendenza: di fronte avranno l’Inter, capolista a punteggio pieno, reduce dal 6-0 al Genoa.

4a GIORNATA Arezzo-Ravenna Woman 0-2; Genoa Women-Inter Milano 0-6; Lady G. Cittadella-Empoli Ladies 2-1; Milan Ladies-Lazio Women 2-2; Roma CF-Roma XIV 2-1.

CLASSIFICA Inter e Roma CF 12; Ravenna Woman 8; Empoli Ladies 6; Fortitudo Mozzecane, Lady G. Cittadella e Lazio Women 5; Milan Ladies 4; Cesena FC, Arezzo e Genoa Women 3; Roma XIV 0.

PROSSIMO TURNO Roma XIV-Lady G. Cittadella; Lazio Women-Roma CF; Ravenna Woman-Milan Ladies; Fortitudo Mozzecane-Arezzo; Empoli Ladies-Genoa Women; Inter Milano-Cesena FC.