Cesena FC, ragazzine terribili: la Primavera espugna Ravenna 0-6

16.11.2018 15:00 di Patrick Lavaroni  articolo letto 865 volte
Maddalena Porcarelli
Maddalena Porcarelli

Ravenna Fc Women 0

Cesena 6

RAVENNA: Cicci, Amadori, Omokaro, Matteucci, Cinque, Giovagnoli, Orsenigo, Benelli, Jaszczyszyn , Stradaroli, Raggi. A disp.: Ballardini, Ercolani, Severi, Campi, Mele, Mirabello, Sabelli. All.: Foschi.

CESENA FC: Labianca, Casalboni, Balzani, De Carli, Calli, Battistini, Spada, Bizzocchi, Porcarelli, Muratori, Iacchini. A disp.: Ceki, Giuliani, Mengozzi, Sorci, Felicità, Casadei, Lucchi.  All.: Sanna.

RETI: 6’pt, 13’ pt e 23’ pt Battistini, 45’ pt (rig.), 26' st e 28' st Porcarelli.

Mentre la prima squadra riposa a causa della sosta nazionali, la Primavera del Cesena femminile si scatena a Ravenna nel derby contro il San Zaccaria inferendo ben 6 reti alle avversarie. Le giovani bianconere dimostrano ancora una volta grande aggressività e propensione al gioco offensivo. Sugli scudi le giovani Porcarelli e Battistini con una tripletta ciascuna, protagoniste anche in prima squadra assieme a Muratori. Tre ragazze tra i 15 e i 16 anni che si muovono già con disinvoltura sui campi della Serie B italiana, dimostrando la voglia cesenate di puntare forte sulle giovani promesse.

Tra queste rientra l’appena 14enne Spada, grande sorpresa di domenica come emerge dalle sue stesse parole: “Sono felicissima, non me l’aspettavo di partire titolare ma mi sto allenando bene e ringrazio il mister per avermi dato questa opportunità. Già scendere in campo è stato bellissimo ma uscire dal terreno e ricevere i complimenti di tutti va al di là di ogni più rosea aspettativa”.

Il più soddisfatto resta mister Sanna che ha trovato ancora parole al miele per la giovane Spada: “E’ una vittoria importantissima che va a confermare i miglioramenti che la squadra sta facendo partita dopo partita, siamo riusciti a giocare bene su un campo ostico come quello ravennate. Oggi era una trasferta dura e delicata e imporsi nel derby ci conferma quanto di buono stiamo facendo. Un grosso plauso va alle ragazze che hanno fatto una prova di carattere, bravissime tutte specialmente la quattordicenne Spada che ha trovato una maglia da titolare e sfoderato una prestazione maiuscola”.

Menzione speciale per Muratori, ex di turno: “Sono felicissima di aver rivisto le mie vecchie compagne, poi una volta scesa in campo erano solo avversarie com’è giusto che sia. Abbiamo giocato una grande partita su un campo difficile vincendo meritatamente”.