LE PAGELLAZZE™ di CES-ENT | Manuale di sopravvivenza agli zombie

Contro un avversario inesistente Castori ‘sceglie’ di cambiar modulo e si avvicina a salvare il Cesena nel primo vero match ball per la permanenza in serie B
08.04.2018 20:00 di Gian Piero Travini  articolo letto 3143 volte
LE PAGELLAZZE™ di CES-ENT | Manuale di sopravvivenza agli zombie

FULIGNATI 6 Cancella Di Paola e non permette ai ragazzi di Chiavari di riaprire la gara. SIGILLO

PERTICONE 6,5 Passeggia su La Mantia. Su De Luca. Su un paio di tifosi. Sull’arbitro. PASSEGGIA

SUAGHER 6 Anticipa un paio di volte, ma non ha bisogno di marcare nessuno, perché effettivamente non c’è nessuno che provi veramente a sfondare in area. Il che gli permette anche di palleggiare in avanti, facendo partire la manovra anche in movimento. SI GIOCA

SCOGNAMIGLIO 6 Ordinaria amministrazione per lui. SERATA DI RELAX

FAZZI 6 Si rivede un po’ di passo che porta al cross in area: nulla di trascendentale, ma qualche elemento che si avvicina al voler giocare a calcio sulle fasce. TANTO BASTA

KUPISZ 6,5 Il solito schema che mette il polacco davanti alla porta questa volta funziona, anche perché l’Entella non sembra nemmeno essere in campo. Lui non fa una partita diversa dal solito: difende alla meglio, attacca la porta, taglia per dare fastidio e sono chilometri su chilometri. E, dopo la salvezza, tutti quanti ci ricorderemo del suo gol fondamentale. SALVATORE (Dal 70' VITA 6 Fà il suo dovere. MEDIA)

SCHIAVONE 7 È come se fosse pilotato da LoneWolf92: tutto quello che fa lo fa bene e, soprattutto, lo fa rimanendo determinante per la squadra. Avrebbe giocato bene anche se davanti a lui ci fosse stata una squadra vera, e non una banda di disperati come quella di Aglietti. COME A FIFA 2018 (Dal 65' CASCIONE 6 Ogni volta che Cascione scende in campo, una squadra bianconera perde tre metri di linea offensiva: oggi va bene anche così. COSTANTE)

FEDELE 6 Un animale da gioco senza palla. E senza compagni, perché la dà anche meno di quanto la riceva. Insomma, c’è un po’ di roba da sistemare ancora se sarà sempre lui il riferimento a centrocampo. SOLITARIO

DALMONTE 7,5 È come Darth Vader nel finale di Rogue One: non lo puoi fermare. Certo Dalmonte non ha bisogno di spade laser, e tutti quanti scappano davanti a lui e al suo compagno di reparto Fedele. NICOLA COLPISCE ANCORA

LARIBI 6,5 Ma incaricare lui di formare il Governo? E MATARELLA KOZA DICIE?!!!?!?!?!1?!11?!?!!11?

MONCINI 6 Ne sbaglia troppe e anche se oggi è un giorno di festa, è comunque una festa perché ti lasciano il posto per farla. E lui non ne è riuscito ad approfittare, ma la difesa ha sempre accorciato su di lui. Insomma, sufficienza euforica. EDDAI

 

CASTORI 6,5 Dopo il confronto con Foschi e con Lugaresi, la Montagna partorisce un topolino: la rivoluzione è Donkor fuori - ci voleva veramente tanto? - e Perticone sulla destra con Fazzi a sinistra. Punta forte sul suo pretoriano Fedele che ripaga con una prestazione interessante, passa al 4-3-3 come detto in settimana, fa giocare ai suoi la palla a terra, non avendo avversari in grado di contrastarla. MISSIONE COMPIUTA

AC CESENA 6,5 In settimana verrà posto l’accento sul fatto che senza Jallow il Cesena non butta su la palla e costruisce: non è così. È che l’ultima volta che hai vinto in casa era con la Ternana, una squadra che come l’Entella non era scesa veramente in campo. Quindi bravi a dilagare, a raddoppiare alla fine del primo tempo, a dare il colpo di grazia. Ma è stato un po' come stuzzicare un cadavere con un batecco. E, sia chiaro, per salvarsi può anche bastare questo se le avversarie dirette si presentano sempre in queste condizioni. EPPUR SI MUOVE