Parola di mister Medri #7: Santarcangelo

Mister Filippo Medri, settimana dopo settimana, ci racconta le avversarie
19.10.2018 13:15 di Filippo Medri  articolo letto 2575 volte
Emmanuel Cascione
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
Emmanuel Cascione

La partita che tutti aspettano. Il derby con il Santarcangelo. In trasferta. Dopo una vittoria incontestabile e alla ricerca della continuità.
Santarcangelo in situazione simile al Cesena, in ritardo di preparazione perso tra i ripescaggi, che comunque ha già avuto un impatto positivo in questo inizio campionato.

La guida tecnica quest’anno è affidata all’ex giallorosso Daniele Galloppa alla sua prima esperienza nei campionati maggiori dopo l’esperienza nel settore giovanile: il modulo più usato in questa prima parte è il 4-2-3-1 con ricerca di ampiezza e ripartenze in velocità.
La linea difensiva è rodata e consolidata, formata dai due centrali Marco Maini e Andrea Bondioli, quest’ultimo abile nel gioco aereo, con a supporto i due terzini Pascal Corvino classe ’99 – tagliato dal Cesena nel prestagione – un po’ in difficoltà quando puntato 1 contro 1, e Broli.

A centrocampo troviamo il leader indiscusso di questa squadra, capitan Emanuel Cascione, che insieme all’ex bianconero Dhamo e Galeotti forma un centrocampo di quantità e qualità importante con Galeotti che spesso gioca a ridosso dell’attaccante Falomi perno del reparto, forte fisicamente con una buona predisposizione alla finalizzazione.

Sugli esterni d’attacco troviamo diverse variabili a cominciare da Lorenzo Cinque con me a San Marino lo scorso campionato, dotato di ottima velocità e ottimo senso del gol, e una valanga di giovani ragazzi under come Matias Mancini, Alessandro Peroni, Picozzi e Tommaso Guidi anche lui con me a San Marino lo scorso anno che hanno già avuto modo di mettersi in mostra in questo inizio di stagione segnando anche qualche gol.

È una squadra che ha dimostrato di avere carattere di non mollare mai ribaltando in alcune occasioni il risultato e difendendosi con grande grinta quando c’era da portare a casa il risultato. Non è il cliente più semplice per il Cesena.

PROBABILE FORMAZIONE (4-2-3-1) Battistini; Corvino, Maini, Bondioli, Broli; Cascione, Dhamo; Peroni, Galeotti, Cinque; Falomi. All: Galloppa.