Mister Amaolo: “Cesena, sei proprio Fortunato!”

L’allenatore del Pineto spende parole importanti per l'ex della gara
22.03.2019 13:00 di Patrick Lavaroni   Vedi letture
Mister Amaolo
Mister Amaolo

Il Cesena è storicamente destinato a soffrire fino alla fine; figurarsi se l’inferno della D fa sconti: il prossimo girone dantesco che attende la truppa di Angelini porta il nome di Pineto Calcio e a presentarcelo ci pensa mister Daniele Amaolo.

Mister, ci dica come sta andando il vostro campionato?
“Bene, è un campionato sicuramente positivo. L’obiettivo era quello di stare nella lotta play-off e ora siamo quinti”

Ci parli del “fresco” ex Jacopo Fortunato.
“Sicuramente il Cesena ha scelto bene quando ce l’ha tolto dall’organico. Per le qualità tecniche, umane e morali è l’acquisto giusto. Per noi è stata una grossa perdita perché se n’è andato quando la squadra aveva raggiunto gli equilibri giusti. C’è stato grande dispiacere ma allo stesso tempo eravamo felici per lui, merita di giocare in una piazza così, Cesena è un palcoscenico che può valorizzarlo”

Come si spiega il gap tra il duo Cesena-Matelica e il resto del campionato?
“Be’… i loro organici superiori alla lunga si fanno sentire e spiegano questa differenza di valori. Il Cesena ha giocatori importanti, il Matelica ha una rosa  larga che gli ha permesso di fare bene sia in campionato che in Coppa. Nello scontro diretto, come abbiamo dimostrato anche noi, sono entrambe battibili ma, in un campionato prolungato con vari turni infrasettimanali, avere quei cinque giocatori importanti in più ha il suo peso”

Se potesse scegliere chi toglierebbe al Cesena?
“Fortunato! Così torna da noi! [ride…] Comunque il reparto avanzato del Cesena ha giocatori come Ricciardo, Alessandro, Tortori e Tonelli… quindi non saprei chi scegliere, se ne togli uno restano comunque gli altri”

Infine che partita si aspetta domenica?
“Penso sarà una bella partita, è una gara di cartello. Il Cesena dovrà vincere ma anche noi come loro non siamo soddisfatti del pareggio nell’ultimo turno,  dato che si trattava dello scontro diretto con il San Nicolò Notaresco. Mi aspetto una gara aperta: loro giocheranno per vincere, noi per muovere la classifica. Servirà una prestazione importante per portare a casa dei punti importanti”