Cinque minuti di chiarezza

Cesena, Chievo, Calciomercato.com e il “fanno tutti così”: mentre raccontiamo il player trading, un altro giovane talento viene venduto prima del tempo
31.01.2018 08:00 di Gian Piero Travini  articolo letto 3585 volte
Ragusa, ceduto per 1,788 mln
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Ragusa, ceduto per 1,788 mln

Se per cinque minuti avete pensato che ci sia giustificazione alla valutazione di 1,7 mln di euro di un allora minorenne Lorenzo Sarini dal Cesena al Chievo e ora in forze al Romagna Centro di serie D, ricordatevi che Antonino Ragusa è stato ceduto dal Cesena al Sassuolo a 1,788 mln di euro. La fonte di quest’ultima cifra è il bilancio al 30 giugno 2017 dell’US Sassuolo. Il resto viene dalla seconda parte dell’inchiesta sul player trading tra Chievo e Cesena di Calciomercato.com.

Se per cinque minuti avete pensato che ci sia stata opera di omissione mirata a screditare qualcuno, Pippo Russo vi ha semplicemente insegnato che fa parte del mestiere di giornalista centellinare le notizie goccia su goccia.

Se per cinque minuti avete pensato che esistano attenuanti morali in nome della sopravvivenza sportiva di una società al player trading con i giovani, pensate al fallimento del Parma. Del Vicenza. Del Como...

Se per cinque minuti avete pensato che questo sia l’unico modo di fare calcio in Italia ad alti livelli, beh... avete presente Atalanta, Udinese, Napoli, Fiorentina? Atalanta che intanto ieri si è presa Lorenzo Babbi, il secondo bomber della Primavera bianconera. Altro talento che se ne va. Altra miseria cui dobbiamo assistere.

Se per cinque minuti avete pensato che “... eh, ma lo fanno tutti”, siete davvero sicuri di voler far parte di quei “tutti”? Perché io faccio fatica a prender sonno sui carri troppo frequentati.

 E, infine, se in questi cinque minuti siete arrivati fino a qui, sono sicuro che questa situazione vi piacerà esattamente quanto piace a me.
Poco.