Tequila sunrise

Dopo una sconfitta, l’unica risposta è bere guardandosi un film con Kurt Russell
07.11.2018 13:00 di Bruno Rosati  articolo letto 1794 volte
Tequila sunrise

Siamo alle prese con la settimana peggiore, quella dopo aver perso sembra sempre non passare più. Quindi, nell’attesa di Isernia-Cesena, perché non provare a lenire la delusione con tequila sunrise... 

Tequila Sunrise è altresì il titolo di un film d’azione del 1988. In Italia è stato inspiegabilmente distribuito come Tequila Connection, ma si presta comunque bene a spiegare quali siano le vicende odierne attorno la vetta del girone F della serie D. Nonostante sia ambientato fra Los Angeles ed il Messico, non lungo la costa adriatica. Nonostante i trent’anni suonati lo facciano apparire terribilmente vecchio per chi lo guarda con gli occhi di oggi. 
I due protagonisti, Mel Gibson e Kurt Russell, sono da poco entrati nell’olimpo hollywoodiano grazie alle rispettive interpretazioni di Max Rockatansky e Snake Plissken, da noi Jena. E si contendono le attenzioni di una giovane Michelle Pfeiffer, alla stregua di come Matelica e Cesena si danno battaglia per il primato in classifica. 

Sebbene ci siano costanti attriti con entrambi, il primo viene sempre preferito al secondo. Così succede che nel giorno in cui il Matelica perde a San Mauro, il Cesena fa altrettanto contro la Recanatese. La vetta della classifica sorride sempre ai marchigiani. 

Il finale del film non riserva alcun colpo di scena; mentre Mel Gibson e Michelle Pfeiffer si gettano vestiti nell’oceano Pacifico, il terzo incomodo li osserva da lontano e sospira sicuro tra sé e sé: “Staranno sicuramente parlando di me”. Stiamone pur certi: se anche il campionato dovesse terminare così, se il primo posto sarà occupato dal Matelica o qualunque altra formazione che non sia il Cesena, parleranno del Cavalluccio e del fatto che fosse condannato a vincere.

Ma noi non ci troviamo in un insulso film di fine anni Ottanta. Se vogliamo sovvertire questo copione che ci vede predestinati ma inconcludenti, dovremmo farci un altro bicchierino di coraggio. Come cantavano gli Eagles: “It’s another tequila sunrise / This old world still looks the same / Another frame”: è un altro tequila sunrise / questo vecchio mondo continua ad essere lo stesso / un’altra fotografia.