Accademia Calcio, ovvero le fondamenta della Nazionale di Romagna

06.03.2019 13:00 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 1948 volte
Accademia Calcio, ovvero le fondamenta della Nazionale di Romagna

Lunedì sera oltre quaranta società di calcio giovanile del territorio cesenate e romagnolo sono accorse alla Club House dell'Orogel Stadium Dino Manuzzi per assistere alla presentazione del progetto di Accademia Calcio del Cesena, la nuova entità che si prepara a raccogliere giovani calciatori sotto i colori bianconeri. A far le veci di casa il presidente Corrado Augusto Patrignani e il direttore generale Daniele Martini oltre all'amministratore delegato Daniele Padovani.

L'Accademia Calcio non sarà il vero e proprio settore giovanile del Cesena: quest'ultimo sarà inglobato all'interno dello soggetto giuridico della prima squadra, un po' come accadeva anche per il vecchio AC Cesena. Dalla categoria Esordienti in poi i mini calciatori di belle speranze saranno tesserati a tutti gli effetti dal Cesena FC.

Allora a cosa servirà l'Academy? Non certo ad organizzare vacanze-premio in Florida, come già qualcuno si diverte a dire. L'Accademia rappresenterà il cuore pulsante del Cesena all'interno della Romagna per raccogliere tutti quei giovani (soprattutto giovanissimi) che vogliono sentirsi legati ai colori bianconeri e allo stesso tempo sarà uno strumento di forte unione con il territorio. Sarà la porta per legare la Romagna alla sua Nazionale, ovvero il Cesena Calcio, anche oltre i fini meramente agonistici. L'Accademia Calcio creerà senso di appartenenza.

Non a caso lunedì la Club House era praticamente piena di società: si tratta di un segno importantissimo per il Cesena Fc per far capire quale ascendente (e importanza) abbia ancora il Cavalluccio sul territorio. Altrochè vuoto cosmico, la voglia di calcio in Romagna e in riva al Savio è ancora tantissima, sia sugli spalti che a livello giovanile.

Per vedere quando e come si concretizzerà questa Accademia Calcio - che in primo luogo è una creatura del dg Martini - dovremo attendere di capire come si risolverà il nodo Martoranello, luogo candidato ideale per diventare la base di questa nuova entità. L'idea degli ex Martorano - che a livello di settore giovanile non sono certamente gli ultimi arrivati e sono al contrario tra i più esperti in zona - è quella di trasferire la struttura (e relativo mutuo) tra i beni immobili di proprietà del Cesena Fc. Ma per completare questa operazione serve prima delineare il quadro societario per la prossima e stagione, a catena, serve attendere l'elezione del nuovo sindaco. Ma questa è tutta un'altra storia.