È subito Moncini-gol a Ferrara. Intanto Agliardi, Cascione, e Perticone giocano insieme

22.07.2018 09:30 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 3717 volte
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
È subito Moncini-gol a Ferrara. Intanto Agliardi, Cascione, e Perticone giocano insieme

Il fallimento del Cesena è ormai ufficiale ma gli ex tesserati attendono ancora il via libera per poter essere presentati con le nuove maglie. Intanto, però, da Laribi a Moncini, passando per Scognamiglio e Fulignati, molti di coloro che erano legati al Cesena da contratto si stanno di fatto già allenando con le nuove squadre. 

I primi a cambiare casacca erano stati Laribi e Scognamiglio, raggiungendo in ritiro rispettivamente Hellas Verona e Pescara. Poi è stata la volta di Gabriele Moncini, che ha indossato la maglia della Spal e che ieri ha subito siglato il suo primo gol "ferrarese", nell'amichevole vinta dalla squadra di Semplici per 2-1 contro il Campodarsego. All'orizzonte, per il prodotto del vivaio cesenate, sembrava esserci un prestito in cadetteria ma l'ex Prato proverà a giocarsi le sue carte durante il ritiro.

Ci sono poi altri ex tesserati che non hanno ancora raggiunto i nuovi compagni ma si sono appena messi in tasca un accordo per la prossima stagione. È il caso, ed esempio, di Andrea Fulignati che ha siglato un accordo quadriennale con l'Empoli e sarà presentato nel corso della prossima settimana. Discorso simile anche per Dalmonte che, come confermato dall'esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio, ha un accordo con il Genoa. Sono già arrivati alla stretta di mano anche Kupisz, che ieri ha trovato l'accordo con l'Ascoli, e Romano Perticone, che ripartirà dalla Salernitana.

Proprio Perticone, intanto, sarà impegnato oggi con la maglia della selezione calciatori AIC senza contratto che oggi alle 18 sfiderà in amichevole il Robur Siena. Al fianco di Perticone giocheranno anche gli altri ex Cesena Agliardi, Cascione e Cacia.

Parlando invece di ex che avevano già salutato Cesena anche prima del fallimento, Eguelfi è stato presentato ufficialmente a Verona, sponda Hellas, da dove ha commentato il fallimento del Cesena: "Sinceramente - ha raccontato l'esterno in conferenza stampa - nel corso dell’anno non avevamo captato segnali chiari che la situazione fosse così grave fino al mancato pagamento degli stipendi. Dispiace perché tante famiglie perderanno il lavoro e questo è un aspetto difficile da mandare giù. Penso che sul campo avessimo fatto il nostro dovere, lo dimostra che moltissimi hanno già trovato squadra, come Laribi che ritroverò qui e che avevo sentito per avere un parere su questo gruppo prima di firmare. Spero che Cesena possa ripartire subito perché è una piazza stupenda."

Voci di mercato, infine, anche per Di Noia, rimasto a spasso dopo il doppio fallimento di Cesena e Bari, e vicino all'accordo col Palermo, e Chiricò, acquistato dal Lecce ma mai "digerito" dai tifosi salentini, che potrebbe ripartire con destinazione Sudtirol e Serie C.