UFFICIALE | Tonelli a Cesena, ma non ci sono soldi per Leonetti

27.11.2018 08:00 di Marco Manuzzi  articolo letto 4545 volte
Il CAP Patrignani
Il CAP Patrignani

Simone Tonelli e i due under Mantovani e Munari sono bianconeri. L’ex forlivese Tonelli – poco rimpianto dai mercuriali, ancora a secco da inizio campionato, già fuori rosa e con un minutaggio comunque in calo – potrà scendere in campo già col Montegiorgio mentre per i due under, secondo quanto affermato dal presidente CAP Patrignani ieri sera a Pianeta Bianconero, occorrerà aspettare qualche giorno in più. Tonelli, ex Romagna Centro, può ricoprire molti ruoli in attacco ma, come fatto capire proprio dal presidente, non è un top player.

Top player invece lo è Vito Leonetti, che però non arriverà a Cesena: i 40mila euro per il cartellino sono inaffrontabili per il Cesena. La Vastese non ha intenzione di fare sconti e il Cesena valuta l'operazione troppo onerosa considerando anche l'eventuale ingaggio del vice capocannoniere del girone. Su Leonetti si sta muovendo anche il Matelica, nonostante un reparto avanzato già fornitissimo. Patrignani ha comunque assicurato che una punta di spessore arriverà, ma ha anche fatto rilevare diverse volte come esistano dei vincoli di budget cui devono attenersi Martini e Pelliccioni.
Vincoli di bilancio che però bloccano i top player: Manuel Pera, probabilmente il più forte del campionato, gira sui 50mila euro all’anno; Cosmo Palumbo, capitano del Francavilla e altro obiettivo bianconero, ne prende 35mila e ne chiede 40mila come Leonetti. E lungo il Savio il limite finora è proprio 35mila euro. Come del resto, ad oggi, sembra che il budget per il mercato invernale non superi i 150mila euro.
E se Leonetti dovesse andare al Matelica, allora anche il blasone del Cesena, del nuovo Cesena, non conterebbe nulla: e questo sarebbe il colpo più duro.

Patrignani ha lasciato anche intendere che gradirebbe Emmanuel Cascione in bianconero, ma secondo il conduttore e giornalista Luca Alberto Montanari sembra destinato a Forlì, che ha preso pure l’eterno rotto Stefano Ferrario: anche Rimini potrebbe essere una meta interessante per l’ex capitano bianconero, almeno secondo Stefano Ferri di AltaRimini. Un ritorno, comunque, per il Cascio: tutto dipenderà dalle forze finanziarie del Santarcangelo che potrebbe iniziare a lasciar partire i pezzi forti per liberarsi degli ingaggi.

Posto che il “a Cesena verrei anche gratis” non trova riscontro al momento di firmare i contratti, il centrocampo bianconero sembra destinato ad essere rinfoltito da giocatori futuribili in sostituzione di almeno un ex Romagna Centro in uscita.