J'accuse di Biondini: "Errori di squadra, non di singoli. Mancano spirito e determinazione"

02.09.2018 18:46 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 5856 volte
Davide Biondini
Davide Biondini

Davide Biondini lancia un vero e proprio j'accuse all'interno dello spogliatoio. Lo fa parlando da capitano in pectore: la fascia è  al braccio di De Feudis ma il rosso di Montiano di fatto ne condivide i gradi sul campo. E probabilmente, per personalità, primeggia nello spogliatoio. Non può che essere così quando uno col suo passato in A accetta di fare da chioccia ad una squadra neonata in D

I toni di Biondini sono sempre calmi e pacati ma il mesaggio è pesantissimo. E inevitabilmente tira in ballo anche l'allenatore, quel Beppe Angelini le cui idee di gioco faticano al momento ad essere recepite e soprattutto ad essere tradotte in pratica in campo. I punti chiave del discorso di Biondini sono tre: la carenza di determinazione in campo, lo scarso spirito di squadra e gli errori della squadra nella gestione degli schemi.

Determinazione. "In questo momento paghiamo tutti i limiti di una squadra che lavora insieme da poco - spiega - anche se questa non deve essere scusante. Oggi di fronte a noi c'era una squadra alla nostra portata, ma ci sono mancate sia determinazione e un po' di fortuna in più".

Schemi errati. Biondini poi punta il dito sulla prima rete: "Abbiamo preso gol su calcio piazzato - precisa - è stata una nostra disattenzione e questo è uno degli aspetti sui quali c'è ancora da lavorare. C'è mancata poi determinazione e presenza dentro l'area: contro squadre così ordinate nel difendersi gli spazi si riducono ed è difficile far uscire la qualità".

Approccio sbagliato: "La sconfitta di oggi è stata una questione di approccio: dobbiamo ancora conoscerci, conoscere le rispettive esigenze, i difetti e i pregi dei compagni per poi sfruttarli. Dobbiamo migliorare il feeling sotto tanti aspetti. Mi dispiace anche che sia mancato lo spirito e questo non deve accedere".

Domani riprende la campagna abbonamenti. "A chi si deve abbonare voglio dire che abbiamo bisogno di tutti, di chi ci può dare una mano e di chi capisce che in questo campionato ci sarà da lottare in tutte le partite. Oggi è mancato il mettere qualcosa in più in campo quando la partita si è messa su in piano che non era quello preventivato alla vigilia".

Elogi esagerati. Il Biondo parla poi anche degli eccessivi complimenti giunti al termine del successo in amichevole sul Mantova. "Dopo quella partita si è esagerato in senso positivo: anche contro il Mantova avevamo concesso due occasioni non su errori individuali ma su errata disposizione della squadra. Certo, poi quando fai tre gol tutto passa in secondo piano. Oggi è andato tutto storto: loro hanno fatto gol su angolo e poi non avevano nulla da perdere e pensavano solo a difendersi".