Spezia-Cesena 1-2 I In Gambia

La diretta testuale del nostro amato Cavalluccio!
03.03.2018 14:23 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 9633 volte
Lamin Jallow, bomber
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
Lamin Jallow, bomber

SPEZIA (4-3-1-2): Di Gennaro; De Col (33' st Forte), Terzi, Giani, Lopez; Pessina, Bolzoni (30' st Ammari), Mora (12' st De Francesco); Mastinu; Marilungo, Granoche. A disp: Bassi, Manfredini, Capelli, Ceccaroni, Augello, Masi, Juande, Maggiore, Mulattieri. All: Gallo.

CESENA (4-4-1-1) Fulignati; Donkor, Suagher, Esposito, Perticone; Kupisz, Schiavone (38' st Ndiaye), Di Noia, Vita, Dalmonte (33' Fazzi); Jallow (39' st Moncini). A disp: Agliardi, Eguelfi, Chiricò, Cacia, Kupsiz, Melgrati, Emmanuello, Laribi. All: Castori

ARBITRO: Ivano Pezzuto di Lecce. ASSISTENTI: Grossi di Frosinone e Scarpa di Reggio Emilia. QUARTO UOMO: Meraviglia di Pistoia.

RETI: 21' pt Kupisz (C), 40' pt Marilungo (S), 26' st Jallow (C)

NOTE: ammoniti Schiavone (C), Jallow (C), Fazzi (C)

Sì, forse la buriana è proprio passata e comincia il disgelo. La prima partita dopo il rinvio per neve contro la Pro Vercelli, la prima di marzo, mese in cui tradizionalmente le squadre di Castori vanno alla grande, regala la vittoria al Cesena. Tre punti pesantissimi perché conquistati nel pieno di un momento di crisi con la classifica che cominciava a farsi orrenda (ora resta ‘solo' brutta ma è legittimo essere ottimisti) e contro una squadra che in casa fino ad ora aveva subito solo 6 gol facendo una caterva di punti. Ma ci sono altre buone ragioni per gonfiare il petto: si tratta del secondo blitz esterno del campionato, arrivato con una condotta di gara matura. Il Cavalluccio non ha dominato (e non era affatto il suo compito) ma ha giocato una partita attenta con una difesa e un centrocampo solidi, pronti a lanciare l'attacco. Soprattutto lo scatenato gambiano Jallow, oggi all'undicesima rete in campionato. Le occasioni parlano chiaro: ne ha create di più il Cesena e Fulignati non è mai stato realmente impegnato. Stavolta la macchina di Castori ha funzionato a dovere: tutti compatti e pronti a ripartire. Con questo risultato il Cesena aggancia il Novara al quintultimo posto ma i piemontesi hanno una partita in più. Martedì, nel recupero contro la Pro Vercelli (che ha due partite in meno), è vietato sbagliare. 

52' st E' FINITAAAAAAA!!! Spezia-Cesena 1-2

52' st Palla a due ai limite dell'area del Cesena. Perticone allontana. 

51' st Pallonata in faccia ad Esposito in piena area. Il missile di Pessina lo abbatte ma il numero 16 cesenate salva così il risultato. Decisivo! Gioco fermo. 

51' st Ancora sessanta secondi! 

50' st Punizione per il Cesena nella propria area. Si respira un altro po'. 

49' st Ripartenza generosa di Kupisz che almeno tiene la palla lontana dalla sua porta. 

49' st Fulignati sicuro abbranca lo spiovente dalla trequarti.

48' st Attacco senza esito per lo Spezia. Rinvio per Fulignati, intanto il tempo passa...

47' st Saltati tutti gli schemi, lo Spezia attacca a testa bassa. Angolo. 

45' st Ci saranno ben 6 minuti di recupero. Una partita infinita!

44' st Lo Spezia si affida alle palle alte con la forza della disperazione. Piovono cross nell'area romagnola. 

42' st Fulignati sventa respingendo di pugno. 

42' st Angolo per lo Spezia. E' partito l'assedio finale. 

39' st Entra anche Moncini per lo scatenato Jallow.

38' st Nel Cesena entra Ndiaye per Schiavone, infortunato. 

37' st Animi accesi in campo e grandi discussioni. Gioco fermo a lungo. Prevedibile un corposo recupero. 

36' st Ammonito Schiavone. Primo giallo di una partita corretta. 

33' st Fazzi rileva Dalmonte, Castori si cautela. Forte per De Col nello Spezia. 

32' st Di Gennario nega il 3-1 a Jallow, ancora ottimamente lanciato in contropiede e trovatosi a tu per tu col portiere. Palla in angolo. Che occasione!

30' st Ammari per Bolzoni nello Spezia. 

Il gol. Kupisz lancia splendidamente Jallow sul filo del fuorigioco. Il gambiano dribbla De Gennaro, poi scivola, rischia di compromettere tutto ma si rialza e deposita la palla in rete. Undicesima rete in campionato per lui. Il Cesena fa esattamente quello che deve fare, quello che chiede Castori. Pare di essere tornati ai tempi di Perugia e di Frosinone. Molto bene. 

26' st GOOOLLLLL! Jallow! Spezia-Cesena 1-2

23' st Cross di Jallow sul quale si allunga Di Gennaro. 

21' st Deviazione di Esposito sull'insidiosa conclusione di Mastinu da limite dell'area. 

20' st Spezia molto impreciso, i padroni di casa non riescono a dare continuità alle loro azioni. 

19' st Jallow conquista una buona punizione a sinistra. Schiavone però spreca tutto calciando malamente. 

16' st Jallow murato da Terzi al momento di tirare in porta. Il Cesena non rinuncia ad attaccare e non commette l'errore di arretrare. 

13' st Marilungo sfiora il raddoppio con un colpo di testa in anticipo su Esposito e Perticone. Palla sopra la traversa. 

12' st Primo cambio della partita. Lo Spezia mette in campo De Francesco. Esce Mora. 

11' st Problemi per Jallow, precedentemente colpito al volto da una pallonata.

10' st Lo Spezia fatica a trovare trame di gioco decenti, il Cesena è pronto a ripartire come in questa occasione conclusasi con un tiro alto di Schiavone. 

7' st Proteste dello Spezia per un presunto fallo di Donkor su Pessina. Il ghanese ora viene beccato dal pubblico. 

6' st Testa di Granoche da calcio d'angolo. Palla facile per Fulignati.

3' st Kupiz per la testa di Dalmonte. Conclusione centrale ma altra bella azione in scioltezza. 

1' st Dalmonte porta a spasso mezza difesa, traversone di Kupisz e colpo di testa di Jallow. La palla è fuori ma è la migliore azione manovrata del Cesena diciamo dall'inizio dell'anno. 

1' st Si riparte. Spezia-Cesena 1-1

Questo primo tempo del Cesena fa ben sperare. Davanti a una squadra che in casa fino ad ora aveva preso solo 6 gol, il Cavalluccio crea la prima occasione con Dalmonte, si porta il vantaggio grazie a Kupisz e sfiora il raddoppio con Jallow. Ma, soprattutto, non rischia niente. O quasi perché nel finale arriva il colpo di tacco dell'ex, quel Guido Marilungo che in Romagna ha lasciato splendidi ricordi e che non a caso non esulta sebbene siano passati anni dall'ultima volta in cui ha indossato la casacca del Cavalluccio. Anzi, l'eroe di Latina chiede scusa ai vecchi tifosi con un gesto. Peccato perché il Cesena è sembrato trasformato rispetto alle ultime trasferte: vero che il possesso palla è nettamente a favore dello Spezia ma è bene precisare che questa è una caratteristica della squadra di Castori e che oggi la manovra degli avversari non ha creato pericoli con i bianconeri romagnoli più ‘alti' in campo e più sicuri rispetto al solito. 

46' pt Il primo tempo finisce qui. Spezia-Cesena 1-1

45' pt Ci sarà un minuto di recupero. 

40' pt GOL! Altro angolo per gli Aquilotti. Marilungo la mette dentro di rapina con un colpo di tacco e non esulta, nazi chiede scusa. Spezia-Cesena 1-1

37' pt Dopo qualche sfuriata dei padroni di casa, ora il Cavalluccio ha ripreso qualche metro. 

34' pt Dal corner nasce una mischia sottoporta, Donkor libera all'ultimo momento anticipando provvidenzialmente Marilungo. 

33' pt Angolo Spezia. 

30' pt Liguri nervosi e imprecisi, Cesena concentrato e compatto. 

29' pt Marilungo e Granoche rimbalzano contro la difesa ospite. 

28' pt Jallow di testa su cross di Donkor. Palla fuori di pochi centimetri. Il Cesena sfiora il raddoppio! 

27' pt Gli Aquilotti insistono molto sulla fascia sinistra. 

24' pt Punizione Spezia per un fallo di Suagher. Ne nasce un'azione prolungata ma nessun pericolo per Fulignati. 

Il gol. Cross dalla sinistra di Vita. Di Gennaro esce e respinge malissimo sull'accorrente Kupisz. Facile il tap in vincente del polacco al suo secondo gol in campionato. 

21' pt GOOOLL! Kupisz. Spezia-Cesena 0-1

20' pt Scambio Marilungo-Granoche col Diablo chiuso da Esposito. 

17' pt I liguri manovrano a lungo ma non trovano spazi.

14' pt Mora manca la sforbiciata in area di rigore dopo un'incursione di Marilungo. Brivido per il Cesena. 

12' pt Mastinu ci prova da 35 metri, Fulignati senza problemi. 

11' pt Buon atteggiamento iniziale del Cavalluccio he affronta lo Spezia senza chiudersi come un'ostrica. 

9' pt Primo squillo del Cesena. Il destro a giro di Dalmonte fa la barba al palo. E' stato il buon pressing in attacco da parte dei bianconeri a causare questa occasione. 

6' pt Partenza al rallentatore da parte di entrambe le squadre con il gioco molto frammentato.

4' pt Prosegue la fase di studio. Rispetto alle ultime uscite il Cesena si fa meno schiacciare nella propria area e gioca più alto. 

2' pt Prime schermaglie ma niente di pericoloso per le difese. 

1'pt Partiti. Cesena con la casacca azzurrina. Spezia-Cesena 0-0

Buongiorno e benvenuti alla diretta testuale di Spezia-Cesena, partita valevole per l'ottava giornata del girone di ritorno del campionato di Serie B. Il Cavalluccio oggi cerca almeno un punto nella tana di un avversario che nelle ultime 12 partite casalinghe non ha mai perso conquistando 8 vittorie e 4 pareggi. Serve un'impresa dunque per uscire indenni dal Picco ma il piatto piange: dopo il ko di Ascoli e il rinvio della gara con la Pro Vercelli occorre muovere una classifica che è sempre più pericolosa. Il quartultimo posto ad una lunghezza dall'Entella e a tre da Salernitana e Novara non fa certo dormire sogni tranquilli. Oggi mister Castori è al suo personale giro di boa: dopo i 90' contro i liguri il tecnico marchigiano avrà completato il suo personale girone dato che il debutto avvenne proprio contro gli uomini allenati da Gallo in una situazione ancora più drammatica di quella attuale. Allora arrivò un successo strappato con grinta e con determinazione più che con il bel gioco. L'augurio è che anche oggi queste qualità - che comunque contraddistinguono i ragazzi di Castori - siano sufficienti per portare a casa un risultato positivo. Sarà durissima anche perché nelle ultime 8 trasferte il Cesena ha raggranellato la miseria di 4 punti, frutto di altrettanti pareggi.

Quanto alle formazioni, il Cavalluccio deve fare a meno degli squalificati Scognamiglio, Fedele e degli nfortunati Cascione e Laribi. In difesa formazione quasi obbligata con Perticone preferito a Fazzi come terzino sinistro. In avanti si torna al modulo a una punta (Jallow), pronta ad essere innescata dal Dalmonte. Tra gli avversari a fare paura è la coppia di attaccanti formata dai grandi ex Marilungo e Granoche.