Santarcangelo-Cesena 0-4 I Poker al Mazzola: il Cavalluccio non è un bluff!

20.10.2018 14:31 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 9479 volte
Ricciardo, ancora a segno
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
Ricciardo, ancora a segno

CESENA (4-2-3-1) Agliardi; Noce, Ciofi, Benassi, Valeri (27' st Andreoli); Tola, De Feudis (31' st Gori); Campagna (25' st Poggi), Tortori, Alessandro (29' st Casadei); Ricciardo (19' st Capellini). A disp: Sarini, Cola, Pastorelli, Bisoli. All: Angelini

SANTARCANGELO (4-2-3-1) Battistini; Corvino (40' st Aristei), Maini, Bondioli, Broli (22' st Guidi); Cascione, Dhamo (40' Pigozzi); Peroni (20' st Fuchi), Galeotti (7' st Mancini), Cinque; Falomi. A disp: Moscatelli, Guglielmi, Fusi, Nasini. All: Galloppa

ARBITRO: Stefano Campagnolo di Bassano del Grappa. Assistenti: Colonna e Marchetti.

RETI: 13' pt Ricciardo (C), 33' pt Ricciardo (C), 45' pt Ricciardo (C), 24' st Capellini (C)

NOTE: ammoniti Cascione (S), Campagna (C)

Il poker al Santarcangelo dimostra che questo Cesena non è un bluff. Dopo la squillante vittoria sul Francavilla arriva un ancor più convincente successo nel derby del Mazzola. Il Santarcangelo è spazzato via (con rovesciata da magic moments) già nel primo tempo dalla tripletta di Ricciardo. Nella ripresa il Cavalluccio bada soprattutto ad amministrare concedendosi qualche accelerata ogni tanto come ad esempio quella che porta al gol di Capellini. Se il risultato è del tutto merito del Cesena o in qualche modo è stato favorito dalle lacune del Santarcangelo, sarà solo il tempo a dirlo. Quel che è certo è che oggi in avanti si è vista un’ottima intesa fra Tortori, Alessandro e Ricciardo. Il primo corre molto e fa il lavoro sporco, il secondo suggerisce, il terzo finalizza ma i ruoli sono interscambiabili.  Buona anche la prova di Tola al posto dello squalificato Biondini. I presupposti per guardare al futuro con ottimismo, anche se le dirette rivali alla promozione hanno vinto, ci sono tutti.

RISULTATI: Sangiustese-Castelfidardo 1-0; Forlì-Giulianova 2-2; Francavilla-Agnonese 1-1; Matelica-Avezzano 3-0; Recanatese-Montegiorgio 3-0

CLASS: Matelica 18, Sangiustese 17, Cesena 16, S.N. Notaresco 15, Santarcangelo 13, Francavilla 11, Savignanese 10, Recanatese 10, Forlì 9, Giulianova 9, Isernia 8, Montegiorgio 7, Sammaurese 7, Pineto 5, Jesina 5, Agnonese 4, Campobasso 3, Vastese 3, Castelfidardo 2, Avezzano 1

49' st La sfida del Mazzola finisce qui. Santarcangelo-Cesena 0-4

48' st Azione personale di Andreoli dopo un incerto rinvio di Battistini. Palla alta. 

47' st Angolo per il Cesena dalla destra. 

45' st Ci saranno 4 minuti di recupero. 

43' st Capellini mette in mezzo ma la difesa, in affanno, libera in corner.

41' st Agliardi abbranca senza incertezze un pallone spiovente dalla trequarti. 

39' st E' il momento di "Romagna mia" intonata dai tifosi del Cavalluccio. 

38' st Agliardi salva di piede su tiro ravvicinato di Cascione ma l'arbitro fischia per un fallo in area. 

36' st Altra sciarpata dei tifosi bianconeri.

35' st I gialloblù cercano di chiudere dignitosamente, il Cesena amministra. 

31' st Gori entra invece al posto di capitan De Feudis. 

29' st Casadei per Alessandro nel Cesena. 

28' st Esterno di Alessandro per Tortori a centro area. Torsione imprecisa e palla sul fondo. 

Il gol. Tortori fa fuori un paio di avversari, prolunga la palla per Alessandro: il suo tiro cross giunge a Capellini appostato sul secondo palo: comoda scivolata e 4-0. 

24' st GOOOOOL! Capellini! Santarcangelo-Cesena 0-4

23' st Alessandro per Tortori che, solo in area, lascia rimbalzare il pallone e permette il recupero da parte di un avversario. Dal corner successivo Alessnadro ci prova con un destro a giro ma Battistini neutralizza il pericolo con un volo plastico. 

19' st Nel Cesena esce Ricciardo, applauditissimo, ed entra Capellini.

17' st Cascione! Il suo destro, deviato passa non lontano dall'incrocio. Sarà angolo perché c'è stata una deviazione. 

15' st Ci prova Tola ma il suo rasoterra non è pericoloso. 

14' st Angolo Cesena dopo uno schema da punizione. 

13' st Santarcangelo ancora intraprendente ma Agliardi fa buona guardia sul traversone dalla sinistra. 

11' st Falomi spreca una bella palla dopo un mezzo liscio di Valeri. La sua conclusione (una sorta di rigore in movimento) è smorzata così Agliardi può distendersi e parare facilmente. 

10' st Testa di Maini su punizione dalla trequarti. Niente di fatto. Il Santarcangelo prova a salvare almeno l'onore. Il Cesena ha abbassato i ritmi. 

8' st Tiraccio di Broli. Decisamente fuori misura. 

7' st Mancini per Galeotti tra i gialloblù

5' st Ancora loro! Stavolta la conclusione di Tortori è deviata in angolo. La difesa del Santarcangelo è in bambola. 

3' st Tortori-Ricciardo-Alessandro: quando questi tre si scambiano la palla qualcosa succede sempre. Stavolta danno il la ad un'azione che porta al cross di De Feudis sempre per la testa di Ricciardo. Palla a lato di qualche centimetro. Sfiorato il poker. 

3' st Agliardi tocca una comoda palla giusto per non sentirsi troppo solo. 

1’ st Si riparte. Santarcangelo-Cesena 0-3

Quarantacinque minuti fa, a leggere la classifica, Cesena e Santarcangelo si equivalevano. O, almeno, la matematica diceva così: 13 punti a testa. A fine primo tempo possiamo dire che non è esattamente così: il Cavalluccio al Mazzola sta facendo quello che vuole, trascinato da un Ricciardo fenomenale: per lui una tripletta e un palo. Da ricordare a lungo il terzo sigillo: una rovesciata di quelle che valgono una carriera. Terreno di caccia preferito per i bianconeri è la fascia sinistra da dove Valeri, Alessandro e lo stesso Ricciardo fanno partire tutte e azioni più importanti. Il risultato pare già al sicuro, tanta è la superiorità ma, naturalmente, la prudenza suggerisce di attendere prima di dare giudizi definitivi.

45' pt Finisce il primo tempo. Santarcangelo-Cesena 0-3

Il gol. Scambio corto da calcio d'angolo. Cross morbido e a centro area Ricciardo si coordina con una rovesciata meravigliosa guadagnandosi la standing ovation del "Mazzola". Tutti in piedi ad applaudire, anche i tifosi locali. 

45' GOOOLLLL! Ricciardo. Rovesciata magnifica! Tutto lo stadio in piedi! Santarcangelo-Cesena 0-3

44' pt Tortori anticipato in angolo al momento del tiro. L'azione era partita ancora una volta da sinistra e la palla era giunta sulla destra al numero 88 bianconero. 

43' pt Palo di Ricciardo! Ancora dalla sinistra. Il suo rasoterra sbatte sul legno e torna miracolosamente fra le mani di Battistini. Su quella corsia c'è una prateria. 

38' pt Uscita di Agliardi in anticipo su un avversario lanciato a rete. Senza problemi il numero 1 bianconero. 

36' pt Sciarpata della "Mare in trasferta" mentre Valeri, sempre da sinistra, conquista un angolo. 

Il gol. L'azione nasce ancora dalla sinistra. Tortori si incunea, salta un paio di avversari e spara sul portiere che respinge centralmente per il comodo tap in di Ricciardo. Tutto molto bello e (apparentemente) facile. 

33' pt GOOOLLL! Ancora lui! Ricciardo! Santarcangelo-Cesena 0-2

30' pt Alessandro va giù al limite dopo una discesa di 30 metri. Errore suo, l'arbitro fa bene a non fischiare. 

29' pt Il Santarcangelo spreca la punizione scatenando il disappunto dei propri tifosi. Palla sul fondo. 

27' pt Peroni steso da Campagna vicino alla bandierina. Giallo e punizione. 

25' pt Applaudito intervento di Maini in chiusura su Ricciardo. Elegante e autorevole. 

24' pt Alessandro, unico bianconero nella metà campo avversaria, ci prova da solo ma viene chiuso. 

23' pt Leggerezza di Valeri. Il Santarcangelo conquista una punizione. Ci sarà un cross verso l'area. 

22' pt Momento di pausa. Il Cesena tira il fiato e il Santarcangelo cerca di riordinare le idee. 

20' pt Alessandro ci prova con una traiettoria a giro che si spegne sopra la traversa. 

20' pt Punizione Cesena dal vertice sinistro dell'area. 

19' pt Cascione ammonito per scivolata fallosa su Tortori.

18' pt Dalla bandierina svetta ancora Ricciardo. Palla di poco alta sulla traversa. Cesena padrone del campo. 

17’ pt Discesa di Valeri. Ricciardo anticipato in angolo.

16’ pt Alessandro/Ricciardo di nuovo. Stavolta il numero 10 innesca Tortori che però scivola in area.

Il gol. Bellissima triangolazione Ricciardo/Alessandro/Ricciardo dalla sinistra. Il numero 9 bianconero entra in area e appoggia la palla in rete con un tocco felpato. Azione pregevole. I due si cercano molto e, come è evidente, si trovano. 

13' pt GOOOLL! Ricciardo! Santarcangelo-Cesena 0-1

11' pt Alessandro pescato in fuorigioco su una punizione battuta a sorpresa dal Cavalluccio. 

10' pt Peroni scende a destra e mette al centro per Cinque che con una girata sfiora il palo! Pericolo per il Cesena. 

9' pt I bianconeri sembrano aver preso le misure agli avversari e provano a impostare la partita. 

8' pt Contropiede orchestato da Tortori che innesca Alessandro ma la conclusione del numero 10 è troppo "pulita". Il portiere, ben piazzato, non fa alcuna fatica a bloccare. 

7' pt Palla che rimbalza ripetutamente in area e Tortori per poco non ne approfitta. La difesa libera. Sull'azione sucessiva Valeri calcia alto da posizione decentrata. 

6' pt In effetti ci prova Valeri ma il suo sinistro rasoterra non è potente e Battistini non ha problemi. 

5' pt Punizione dalla trequarti conquistata da De Feudis. Possibile anche il tiro diretto in porta. 

3' pt Tortori anticipato al limite dopo ottima spizzata di Tola. 

3' pt Clementini molto aggressivi e subito in pressing alto. 

1' pt Disimpegno errato di campagna, il Santarcangelo va al cross ma la palla finisce fuori. 

1’ pt Partiti. Calcio d’inizio per i padroni di csa, in completo blu e numeri di colore giallo. Santarcangelo-Cesena 0-0

PREPARTITA Mentre Gian Piero Travini si prepara con un pericoloso beverone (per l'antidoping) Oki + birretta, notiamo uno striscione dei tifosi bianconeri: "Roberto Carlos Valeri". 

Buon pomeriggio e benvenuti alla diretta testuale di Santarcangelo-Cesena, anticipo della settima giornata del girone F della serie D. E’ il giorno del derby con i gialloblù. Venti chilometri scarsi di via Emilia per una delle trasferte più corte ma più sentite dell’anno. Chi vince oggi potrebbe andare in testa alla classifica..

I bianconeri, reduci dallo strepitoso tris al Francavilla, vogliono continuare a scalare la classifica per piazzarsi là dove il curriculum calcistico imporrebbe. Anche i padroni di casa, guidati in panchina da Galloppa e in mezzo al campo dal grande ex Cascione, sognano di tornare al più presto tra i professionisti e cercano di dare continuità alla prestazioni finora un po’ altalenanti.

Tra i bianconeri un solo cambio rispetto a domenica scorsa. Obbligato: Tola al posto dello squalificato Biondini e a fianco di capitan De Feudis. Per il resto confermatissima la squadra che ha battuto gli abruzzesi.