Quando le maglie... danno i numeri

 di Stefano Severi  articolo letto 1392 volte
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
Quando le maglie... danno i numeri

Il Cesena nei giorni scorsi ha rilasciato i numeri di maglia, con alcune caselle vuote. Il 5 ad esempio in attesa della firma di Laribi mentre il 21 non viene assegnato dai tempi della scomparsa di Paolo Martelli. C'è il 15 vuoto, assegnato a Gasperoni che nei giorni scorsi si è presentato ufficialmente a Camplone e squadra in attesa di finire la terapia ed aggregarsi al gruppo, e poi c'era la 12 che tradizionalmente viene lasciata libero come omaggio alla Curva Mare ma che da quest'anno sarebbe stata da assegnare a Fulignati che invece prenderà il 33. In deroga al regolamento.

Da quest'anno infatti la Lega ha imposto regole più stringenti per la numerazione attraverso una circolare pubblicata lo scorso 21 luglio: non si potranno più scegliere numeri fantasiosi vicini al 100 ma dovranno essere rigorosamente in numerazione progressiva e senza interruzioni. In altre parole non si potrà saltare nessun numero dall'1 in avanti.

I portieri dovranno obbligatoriamente avere l'1 (ora ad Agliardi), il 12 (vacante) e il 22 (assegnato Melgrati). Il quarto portiere (nel caso del Cesena Bardini), secondo regolamento avrebbe dovuto prendere un numero normalmente riservato ai giocatori di movimento ma sempre senza eccezioni, facente cioè parte della numerazione progressiva. 

La numerazione definitiva dovrà essere consegnata alla Lega entro 10 giorni dall'inizio del campionato, salvo fatti i cambiamenti necessari sino alla chiusura del calciomercato.