Isernia-Cesena 0-2 I Maestro Casadei e Prof Agliardi

La diretta testuale del nostro amato Cavalluccio
10.11.2018 14:19 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 7762 volte
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
Isernia-Cesena 0-2 I Maestro Casadei e Prof Agliardi

CESENA (4-2-3-1): Agliardi; Noce, Ciofi, Benassi, Valeri (42' st Andreoli); De Feudis, Campagna; Capellini (37' st Stikas), Tortori (21' st Gori), Alessandro, Casadei (13' st Tola). A disp.: Sarini, Cola, Bisoli, Poggi, Pastorelli. All: Angelini

ISERNIA: (3-5-2) Landi; Marino (11' st Vitale), Di Lonardo, Frabotta; Barretta, Cacic, Gyabaa (41' st Cristiano), Fazio, Di Matteo (45' st Palma); Iaboni (26' st Romano), Ciccone (11' st Del Prete). A disp: Tano, De Chiara, Capuozzo, Russo. All: Silvo

ARBITRO: Daniele Virgilio di Trapani. Assistenti: Dell’Orco di Policoro e Signore di Venosa

RETI: 13' pt Casadei (C), 36' st Alessandro (C), Tola (C)

NOTE: ammonito Benassi (C)

Il Cesena torna alla vittoria ma fallisce l’aggancio al primo posto. I bianconeri espugnano lo stadio Lancellotta di Isernia ma la capolista Matelica trova tre punti contro la Sangiustese e tiene i rivali a distanza. Per gli uomini di Angelini non è stata affatto semplice, come avrebbe potuto fare immaginare il bel gol di Casadei in apertura: le occasioni per i padroni di casa non sono mancate ma a vanificarle è quasi sempre stato Federico Agliardi. Quattro-cinque parate nel corso dei 90’ minuti che valgono tantissimo: l’acciaccato Ricciardo può ristabilirsi con calma, adesso l’autentico bomber bianconero è questo 35enne ingaggiato in tutta fretta qualche settimana fa quando la dirigenza si è resa conto che era stato un delitto escluderlo dal progetto di ripartenza. Nelle prime partite, quando è stato poco impegnato, Agliardi ha dato sicurezza a tutta la difesa, poi, come oggi, ha letteralmente portato punti risultando di gran lunga il migliore in campo. Questo significa dunque che la difesa non è stata impeccabile e anche fra centrocampo e attacco c’è stato un certo scollamento, specialmente nella ripresa, a tratti veramente scialba. Poi il guizzo di Capellini (non una delle sue giornate migliori) che è valso il rigore trasformato da Alessandro per ristabilire le distanze fra le due squadre. Distanze di valore tecnico, di prestigio e di storia calcistica ma quanto a intensità e impegno l’Isernia non ha demeritato. Anzi, ha fatto ampiamente e onestamente il suo: purtroppo per i molisani Agliardi invece si è attrezzato pure gli straordinari.-

Gli altri risultati: Santarcangelo-Avezzano 1-1 (giocata ieri); Sangiustese-Matelica 2-4; Francavilla-S.Nicolò Notaresco 1-1; Jesina-Castelfidardo 2-1; Pineto-Vastese 2-1;  Recanatese-Olympia Agnonese 3-0; Savignanese-Real Giulianova 1-0; Forlì-Sammaurese e Campobasso-Montegiorgio si giocheranno domani, domenica 11 novembre.

La classifica: Matelica 27, Cesena 25, S.N. Notaresco 22, Sangiustese e Recanatese 20, Francavilla 19, Savignanese 18, Santarcangelo e Pineto 16, Sammaurese 14, Real Giulianova 13, Isernia 11, Vastese, Forlì e Jesina 10, Montegiorgio 9, Campobasso e O.Agnonese 7, Avezzano e Castelfidardo 5.

 

49' st Eccolo. E' finita! Il Cavalluccio torna alla vittoria! Isernia-Cesena 0-2

49' st Si attende solo il fischio finale dell'arbitro. 

48' st Proteste dell'Isernia per un presunto intervento irregolare di Noce in area di rigore. 

47' st Ammonito Tola per simulazione. 

45' st Ci saranno 4 minuti di recupero. 

44' st Il Cavalluccio addormenta la partita. 

43' st Magia di Gori in area. Ottimo controllo, ottimo dribbling e ottima conclusione ma Landi si oppone! Sfiorato il 3-0

42' st Esce Valeri, dentro Andreoli nel Cesena. 

41' st Isernia non ancora domo. I locali si buttano ancora in avanti.

40' st Il Matelica fa poker con la Sangiustese. Il sogno del Cesena del primo posto è rimandato. 

37' st Stikas per Capellini nel Cesena. 

37' st Frabotta di testa e poi di Matteo. Agliardi salva ancora e subisce fallo. 

37' st Attenzione, l'Isernia non si arrende. Sinistro di Di Matteo: il solito monumentale Agliardi dice di no. Ancora angolo. 

Il gol. Portiere a sinistra, palla a destra. 

36' st GOOOLL! Alessandro. Isernia-Cesena 0-2

35' st Capellini giù in area. Rigore!

35' st Campagna prende palla dalla difesa, triangola con Alessandro e viene messo giù al limite dell'area avversaria. Sarebbe fallo e rosso diretto ma l'arbitro non fischia. Clamoroso!

34' st Cacic ferma Capellini, piuttosto evanescente quest'oggi. 

33' st L'Isernia chiede il rigore per un presunto fallo di mano in area. Poi De Feudis allontana. I locali puntano molto su queste palle sporche. 

31' st Niente di fatto dal corner ma neanche dal contropiede. Il Cavalluccio rinuncia all'affondo e gestisce a lungo la palla per poi arrivare a una conclusione non degna di nota. 

30' st Deviazione in area di Di Matteo a anticipare Benassi. Agliardi salva d'istinto in angolo.

28' st Squadre lunghe e idee annebbiate. 

27' st Adesso ci si annoia un po' ma finché il Cesena vince va bene anche così. 

26' st Il Cesena in avanti continua a stentare. Altra sostituzione: fuori Iaboni e dentro Romano nell'Isernia. 

24' st Di Mattteo, tutto solo in area, manca il colpo di testa sul cross di Di Matteo. Occasione colossale per l'Isernia!

22' st AGGIORNAMENTO: il Matelica ribalta la partita e ora conduce sulla Sangiustese per 2-1.

21' st Gori per Tortori nel Cesena. 

21' st Cross di Tola dalla destra. Per... nessuno. Manca l'ultimo passaggio, il Cavalluccio non riesce a chiudere la partita.

19' st Palla lunga di Tortori per Capellini. Troppo lunga. Il portiere lo anticipa con un'uscita coi piedi fuori area. 

19' st I bianconeri non pungono in avanti. Poca precisione negli scambi. 

18' st Destro di Vitale dalla distanza. Agliardi si accartoccia e blocca senza problemi. 

16' st Il destro di Ciofi sulla respinta della difesa è da dimenticare. Nell'azione seguente altra conclusione da dimenticare: di Tola questa volta. 

16' st Alessandro anticipato in area dopo un buon rasoterra di Tola dalla destra. Angolo Cesena. 

14' st I cambi hanno spezzato il ritmo della partita. 

13' st Tola per Casadei nel Cesena. Angelini si copre. Capellini si sposta al centro. 

11' st Del Prete per Ciccone e Vitale per Marino nell'Isernia. 

9' st I molisani non si nascondono e provano a dettare i ritmi. 

8' st Giallo per Benassi, colpevole di aver calciato un secondo pallone approdato in campo. 

6' st Tortori sguscia via ancora una volta in area ma si libera fallosamente di un avversario. 

5' st Ripartenza. Tortori suggerisce per Alessandro il cui destro a giro è impreciso. 

3' st Valeri mette il turbo a sinistra. Palla a detsra per Capellini. Poi Tortori semina il panico in area ma la sua conclusione è ribattuta. Ottima occasione per il numero 88 bianconero. 

1' st AGGIORNAMENTO dopo il primo tempo: Sangiustese-Matelica 1-1. Il Cavalluccio è ancora virtualmente primo ma in coabitazione coi marchigiani. 

1' st Si riparte con gli stessi 22. Isernia-Cesena 0-1

Primo tempo non banale allo stadio Lancellotta di Isernia. In una bella giornata di sole il Cesena parte subito forte, sfonda più volte a sinistra e ottiene caparbiamente il vantaggio grazie a un ottimo colpo di testa del giovane Casadei che raccoglie un suggerimento di capitan De Feudis dalla linea di fondo. I bianconeri potrebbero raddoppiare grazie a una svirgolata in mischia di Di Lonardo che finisce sul palo e danno l’impressione di avere in pugno la partita. Poi quando anche il tifoso più pessimista si è rilassato e pensa a stappare una birra per il primo posto in classifica a causa del momentaneo ko del Matelica, la partita cambia volto. L’Isernia, seppure in maniera arruffata, si butta in avanti e trova alcune occasioni: Agliardi è splendido a dire di no almeno tre volte, di cui una su sciagurato tocco di Benassi. Negli ultimi minuti Casadei si fa perdonare… dai supporter dell’Isernia per averli puniti in precedenza e spreca la più comoda delle palle gol: tutto solo davanti al portiere, ben innescato da Alessandro, si allunga la palla e favorisce l’intervento dell’estremo difensore. Peccato, a quel punto l’incontro poteva essere quasi messo in ghiaccio. Invece ci sarà da soffrire per altri 45 minuti che, visti i primi, si preannunciano poco scontati.

45' pt Il primo tempo finisce qui. Isernia-Cesena 0-1

43' pt Batte Fazio. E' uno schema, la difesa allontana. Contropiede Cesena, Alessandro la piazza per Casadei che tutto solo davanti a Landi si allunga incredibilmente la palla e si fa anticipare dal portiere. Gol letteralmente mangiato. Un errore tremendo! 

42' pt Il Cesena cerca di rifiatare, stordito dalla carica agonistica dei locali che adesso conquistano una punizione sulla trequarti. 

41' pt Angolo Isernia. Cavalluccio schiacciato in difesa. Grande reazione dei padroni di casa. 

40' pt Destro di Fazio che finisce a pochi centimetri dal palo alla destra di Agliardi. Isernia pericolosissimo!

39' st Insistita azione dell'Isernia che sbatte Doppia miracolosa parata di Agliardi che dice di no prima a una sciagurata deviazione di Benassi e poi a Di Matteo da due passi. 

37' pt Tortori egoista: pallone sprecato su una ripartenza. 

36' pt Lancio di esterno di Tortori per Alessandro. Cross, Casadei anticipato all'ultimo. Azione pregevole. 

35' pt Fase di stanca dell'incontro. I bianconeri non alzano i ritmi, l'Isernia ha difficoltà a impostare. 

32' pt Il suggerimento di Ciccone si perde sul fondo. Il Cavalluccio riparte ma Tortori e Capellini non dialogano. 

30' pt Agliardi anticipa Gyabaa in uscita. Padroni di casa più intraprendenti. 

29' pt Rimessa dal fondo per il Cavalluccio. La capocciata di Iaboni è da dimenticare. 

28' pt Bomba di Di Matteo. Balzo felino di Agliardi sul primo palo! Angolo. 

26' pt AGGIORNAMENTO: Sangiustese-Matelica 1-0. In questo momento il Cesena è primo in classifica da solo. 

26' pt Autopalo! Di Lonardo sfiora il clamoroso autogollonzo alla Niccolai. Il suo rinvio in area con relativa svirgolata è veramente comico. 

25' pt Contropiede Cesena dopo un'incursione dell'ex Di Matteo. Tortori giù. Punizione per i bianconeri sulla trequarti. 

23' pt Primo vero pericolo per Agliardi. Gyabaa mette altro di testa da buona posizione. 

21' pt Flipper in area del Cesena. Isernia volenteroso ma confusionario. 

20' pt Stavolta Tortori invece si incanta e spreca un contropiede. Nel frattempo l'arbitro ravvisa qualche problemino fisico, conseguenza di uno scontro fortuito con alcuni giocatori. 

19' pt Il Cavalluccio insiste sulla sinistra. A tratti sembra la replica della partita si Santarcangelo, tanta è la facilità con cui i bianconeri sfondano. 

18' pt I bianconeri sembrano padroni del gioco e della partita. I molisani fanno molta fatica a contrastare gli uomini di Angelini. Adesso un tiro di Fazio dal limite finisce ampiamente a lato. 

17' pt Ciccone da 35 metri. Alto. 

Il gol. Discesa di De Feudis sulla sinistra che arriva sul fondo, mette al centro e Casadei incorna imparabilmente dal limite dell'area piccola. 

15' pt Di Matteo si gira e prova la conclusione dal limite. Conclusione molto alta. 

13' pt GOOOOL! Casadei! Ancora lui: il Maestro! Isernia-Cesena 0-1

12' pt Cross di Valeri, tocco sospetto in area da parte di un difensore. Il Cesena dice che è mano e chiede il rigore!

11' Gol di Casadei ma il suggerimento di Alessandro arriva quando la palla è già uscita dal fondo. Il tap in vincente è quindi irregolare. Decisione giusta da parte dell'arbitro. 

10' pt Alessandro per la testa di Benassi. In pratica è un appoggio al portiere. 

9' pt I padroni di casa fanno capolini in avanti. Primo corner per loro. Battuto male. Contropiede Cesena, Alessandro giù. Punizione sulla trequarti. 

8' pt I bianconeri insistono sulla sinistra mentre l'Isernia resta prudentemente abbottonato. 

7' pt Tiro cross di Capellini. Così così. C'è volontà ma poca precisione da parte dei bianconeri. 

6' pt Ancora Valeri a sinistra. Ma si addormenta e il traversone viene ribattuto. 

5' pt Conclusione debole di Alessandro. In bocca al portiere. 

4' pt Valeri giù a sinistra dopo uno scambio con Alessandro. Punizione per i bianconeri. Alessandro andrà al cross. 

3' pt Casadei conquista un pallone d'ignoranza, Capellini parte in velocità ma va a schiantarsi contro il centrale dell'Isernia. 

2' pt Approccio deciso del Cesena che schiaccia subito i padroni di casa nella metà campo. 

1’ pt Partiti. Cavalluccio in bianco, avversari, in nero. Isernia-Cesena 0-0

Buon pomeriggio e benvenuti a Isernia-Cesena, sfida valevole per l’undicesimo turno del campionato di Serie D. I bianconeri sono chiamati a riscattare il passo falso contro la Recanatese: brucia ancora il ko del Manuzzi con quel gol ignobilmente annullato a De Feudis nel finale. Ma, bando alle dietrologie, oggi il campionato propone una serie di sfide che potrebbero anche favorire i bianconeri col Matelica capolista impegnata sul difficile campo della Sangiustese, quarta in classifica. Questo significa che in caso di vittoria allo stadio Lancellotta i ragazzi di Angelini questa sera potrebbero trovarsi al primo posto, da solo o in coabitazione con i marchigiani. Nelle zone nobili, occhio anche alla sfida fra Francavilla e San Nicolò. Di fronte al Cesena c’è l’Isernia, onesta squadra di categoria con un tecnico, Massimo Silva, che però è un vero e proprio spauracchio: nelle quattro sfide contro il Cavalluccio alla guida dell’Ascoli ha sempre vinto.

Per rimpiazzare il grande assente Ricciardo (microfrattura alla testa del perone per il bomber siciliano: dovrà saltare, oltre a quella di oggi, almeno altre due partite) il tecnico là davanti si affida a Casadei e Capellini mentre a centrocampo sarà Campagna a dare una mano al capitano. Confermatissima la difesa, guidata da un Agliardi che anche nell’ultima partita ha dimostrato di essere un valore aggiunto per la serie D.