Cesena-Salernitana 3-3: un pari che fa male

 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 8530 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Cesena-Salernitana 3-3: un pari che fa male

CESENA (4-4-1-1): Agliardi; Perticone, Esposito, Scognamiglio, Fazzi; Kupisz (41' st Vita), Schiavone (30' st Cascione), Kone, Dalmonte (34' st Panico); Laribi; Jallow. A disp: Melgrati, Mordini, Rigione, Setola, Cascione, Maleh, Sbrissa, Gliozzi, Moncini, Esposito. All: Fabrizio Castori.
SALERNITANA (3-5-2): Adamonis; Pucino, Mantovani, Vitale; Gatto, Minala (25' st Di Roberto), Signorelli (41' st Rizzo), Ricci, Alex; Rodriguez (12' st Rossi), Bocalon. A disp: Russo, Iliadis, Asmah, Della Rocca, Odjer, Zito, Cicerelli, Kiyine, Di Roberto, Kadi. All: Alberto Bollini.
ARBITRO: Riccardo Ros di Pordenone. Assistenti: Cangiano di Napoli e Lanotte di Barletta. Quarto ufficiale: Baroni di Firenze.
RETI: Kupisz (C) 3' pt, Kone (C) 22' pt, Rodriguez (S) 27' pt, Laribi (C) 21' st, 26' st Bocalon (S), 33' st Ricci (S)
NOTE: ammoniti Kone (C), Jallow (C), Rodriguez (S), Fazzi (C), Gatto (S), Perticone (C) Espulso: Gatto (S)

Un pari che fa male. Un altro. Dopo le rimonte subite dal Novara e dall'Entella, il Cesena si fa ripigliare anche dalla Salernitana. Sul 3-1 e con un uomo in più pareva fatta, invece ci ritroviamo a commentare un'altra X di cui faremmo volentieri a meno. Il Cavalluccio continua la serie positiva ma butta via ancora una volta due punti. Come al solito le belle cose fatte vedere in attacco sono vanificate da una difesa decisamente rivedibile. Ai ragazzi in bianconero non fa difetto l'impegno e la grinta e, a tratti, il gioco è anche piacevole. Tuttavia vi sono delle amnesie difensive che compromettono tutto. O quasi. Un punto è meglio che niente ma a suon di pareggi si va poco lontano. 

49' st Finisce qui. Un pari che fa male. Cesena-Salernitana 3-3.

45' st Ci saranno 4 minuti di recupero. 

42' st Kone dalla distanza. Angolo. Assalto finale. 

41' st Rizzo per Signorelli nella Salernitana. Vita per Kupisz nel Cesena.

37' st La Salernitana sfiora il 4-3, Cesena in bambola. 

34' st Panico per Dalmonte nel Cesena.

Il gol. Dalla punzione la palla giunge a Ricci che con un rasoterra beffardo punisce Agliardi. Il tifo ospite non trova di meglio che festeggiare lanciando un maxi-petardo in campo. 

33' st GOL! Ricci la pareggia da calcio di punizione. Cesena-Salernitana 3-3

32' Punizione da posizione pericolosissima per la Salernitana. 

31' st Gol giustamente annullato a Jallow per fuorigioco. 

30' st Cascione per Schiavone nel Cesena. 

29' st Dalmonte non aggancia l'invitante rasoterra di Laribi e manca la pallòa del 4-2 per un nulla. 

Il gol. Bocalon di testa su cross di Di Roberto, Agliardi è strepitoso ma sulla ribattuta è ancora Bocalon a battere a rete. Come nell'occasione del primo gol la difesa del Cesena è latitante. 

26' st GOL! Accorcia Bocalon. Cesena-Salernitana 3-2

25' st Nei campani entra l'ex Di Roberto al posto di Minala.

23' st Salernitana in 10! Espulso Gatto, già ammonito, per un'entrataccia su Agliardi. Il portiere aveva anticipato il 19 granata, lanciato a rete. 

Il gol. Intelligente palla filtrante idi Fazzi in area per Laribi che fa una magia eludendo un difensore e piazzandola con un tocco morbido in rete.

21' st GOOOOLLLLL! Laribi. Cesena-Salernitana 3-1

20' st In questo momento i campani appaiono superiori come manovra, il Cesena si affida al contropiede. 

18' st Plateale incertezza di Scognamiglio che per poco non regala la palla del pareggio alla Salernitana. La conclusione dei granata è a fil di palo ma l'errore del numero 29 bianconero è veramente grave. 

15' st Ora le squadre sono un po' sfilacciate. 

14' st Jallow scatenato a sinistra ma il suo cross non viene raccolto da nessuno. 

12' st Esce Rodriguez ed entra Rossi. Fischiatissimo l'attaccante catalano

12' Kupisz spreca un contropiede con un tiro cross che finisce fuori.

10' st Ok, Laribi ha appena fatto un cross di esterno destro che da solo, come si usa dire, vale il prezzo del biglietto. Peccato che Dalmonte non ne abbia approfittato. 

7' st Laribi perde una facile palla. Un po' peggio rispetto agli standard, l'italo-tunisino oggi. Aspettiamo di essere smentiti, naturalmente. 

6' st Batti e ribatti in area ospite. La difesa campana è decisamente allegra.

3' st Punizione granata da posizione pericolosa per fallo di Kone. Niente di fatto. 

1' st Squadre di nuovo in campo con gli stessi 22 del primo tempo. Via!

Un Cesena dinamico e propositivo chiude in vantaggio la prima frazione di gioco contro la Salernitana. A segno due che non hanno certo confidenza con il gol: Kupisz e Kone. Eppure sia il polacco che l'ivoriano sono stati autori di due reti splendide. Bianconeri padroni del campo nella prima mezz'ora con i granata che faticano a prendere le misure ma escono alla distanza con l'unica occasione degna di nota. Ad approfittarne è l'ex Rodriguez, solito rapace d'area. I ragazzi di mister Castori, che hanno interpretato i 45' a buoni ritmi, recriminano per due rigori: il primo su Kupisz nell'azione che poi ha portato al momentaneo 2-0 e il secondo per una trattenuta su Jallow dopo uno scambio con i soliti Dalmonte e Laribi (attenzione a quei due: la sensazione è che da un momento all'altro possano inventarsi qualcosa). Rispetto alle prime uscite il gioco del Cavalluccio è più manovrato, ci si affida di meno al lancio lungo e la squadra appare più compatta. Indubbi quindi i progressi. Partita piacevole e aperta a qualsiasi risultato. 

45' pt Il primo tempo finisce fra i fischi del Manuzzi, tutti per il signor Riccardo Ros di Pordenone. 

45' pt Giallo per Rodriguez per una brutta scivolata su Dalmonte: caviglia piena. 

42' pt Fazzi-Kupisz. Azione fotocopia del primo gol ma stavolta il colpo di testa del polacco è di poco sopra la traversa. Lo schema però funziona, evidentemente. 

40' pt Il signor Ros viene contestato apertamente dal Manuzzi. 

39' pt Un cross millimetrico di Jallow viene offerto di petto da Laribi a Jallow. Il gambiano scivola su pressing di un avversario e chiede il rigore ma viene ammonito tra i fischi del Manuzzi. Episodio da rivedere ma la trattenuta sembrava esserci. 

36' pt Ricci dalla lunetta. Agliardi in due tempi. Partita piacevole, le due squadre si affrontano a viso aperto. 

35' pt Ancora dalla sinistra l'inarrestabile Dalmonte. Palla a Jallow, dribbling dell'ivoriano e tiro, para il portiere.

33' pt Agliardi si getta in tuffo nell'area piccola e sbroglia una situazione pericolosa. La Salernitana ora pare aver preso le misure. 

29' pt Ricci da lontano. Fuori misura. 

Il gol. Discesa sulla destra, la fascia più pericolosa dei campani, Bocalon al volo, Agliardi respinge miracolando ma nulla può sul tap in del grande ex. Ancora una volta l'attaccante catalano dimostra il suo fiuto per il gol negli ultimi metri. Dopo il gol Rodriguez non esulta.

27' pt GOL! Rodriguez accorcia. Cesena-Salernitana 2-1

26' pt Laribi ancora dalla distanza. C'è solo una squadra in campo. 

Il gol. Dopo una dubbia trattenuta in area su Kupisz la palla giunge a Kone che dalla distanza non lascia scampo a Adamonis. Per festeggiare l'ivoriano si toglie la maglietta e viene ammonito come da regolamento. E' il fattore K che colpisce la Salernitana: Kupisz-Kone.

22' pt GOOOOOLLL!!!! Raddoppio Cesena. Kone! Cesena-Salernitana 2-0

18' pt Ci provano prima Laribi (su punizione) e poi Jallow. La difesa respinge con affanno. 

17' pt Incredibile dribbling di Esposito in difesa che perde palla. Minala la conquista e prova a piazzarla. Agliardi attento ma che errore da parte del numero 16 bianconero. 

16' pt Sulla sinistra Dalmonte e Jallow mettono in difficoltà la Salernitana. 

15' pt Angolo Salernitana. La palombella di testa di Bocalon finisce alta sul secondo palo. 

13' Dalmonte dalla distanza dopo un bell'anticipo di Schiavone. Alto. Ma è sempre il Cavalluccio a fare la partita.

11' pt Finora Cesena padrone del campo, Salernitana confusa dopo essere stata colpita a freddo.

9' pt Dalmonte si fa 40 metri di campo sulla fascia sinistra ma il suo cross è abbrancato da Adamonis. 

6' pt Kone la piazza fuori dopo un'altra percussione di Jallow innescato da Dalmonte. Buon Cesena. 

Il gol. Cross dalla sinistra di Fazzi e Kupisz a volo d'angelo trafigge il portiere campano con un perfetto colpo di testa. 

3' pt GOOOOL! Vantaggio bianconero con Kupisz. Cesena-Salernitana 1-0

2' pt Spunto di Jallow che all'ultimo si allunga la palla. Di nuovo rinvio per gli ospiti. 

1' pt Il Cesena cerca subito la profondità con Schiavone che però viene anticipato e la palla scivola sul fondo. 

1' pt Partiti! Il Cesena, che ha battuto il calcio di inizio, attacca sotto la curva Mare. 

PREPARTITA Tra gli applausi mister Castori e il vice Bocchini depongono una corona di fiori sotto la Mare in ricordo di Silvio Pastorelli, grande appassionato bianconero recentemente scomparso. Mentre Emmanuel Cascione consegna una maglia a Gianluca Giulianini, altro tifoso bianconero scomparso da poco, in curva appaiono tre striscioni: “Sempre con noi. Ciao Pastor", “Giulio sempre con noi" e “Giulio vive con noi". Bell'omaggio dei tifosi granata che espongono lo striscione: “Al di là dei colori Giulio vive". Applausi da tutto lo stadio. 

Buongiorno e benvenuti alla diretta testuale di Cesena-Salernitana. Al Manuzzi i bianconeri affrontano una squadra forte, ambiziosa e in salute, imbattuta da 10 turni e a tre punti dalla vetta. Una prova importante per gli uomini di Castori che vengono da quattro risultati utili consecutivi e che, a loro volta, appaiono in buona forma fisica e mentale. Manca sempre però quel qualcosa in più per potere mettersi definitivamente alle spalle il periodo nero: gli ultimi pareggi con Novara ed Entella hanno lasciato l'amaro in bocca, i risultati sono andati stretti: con quattro punti in più a quest'ora saremmo già a discutere e a sognare un altro tipo di campionato. Invece il Cavalluccio, nonostante l'ottimismo e la ritrovata fiducia nei propri mezzi, è ancora lì, all'ultimo posto di una classifica che tuttavia continua ad essere cortissima. Tre punti con i campani potrebbero consentire di scavalcare molte squadre e di dare un senso alla striscia positiva cominciata col pareggio contro il Foggia nonché di tornare alla vittoria al Manuzzi, che manca dalla sfida contro lo Spezia. 

Mister Castori rilancia Federico Agliardi fra i pali: il portiere lombardo, reduce da un infortunio, riprende il posto di un non impeccabile Fulignati. Davanti, ovviamente, non si tocca il trio delle meraviglie: Dalmonte, Laribi, Donkor. Tra i granata subito in campo l'ex Rodriguez (91 presenze e 25 gol con la casacca del Cesena) mentre Di Roberto parte dalla panchina; non convocati il neoacquisto Popescu e altre due vecchie conoscenze bianconere come Perico (infortunato) e Rosina (in rotta con la società).