Cesena-Carpi 0-0 I Emergenza buche

La diretta testuale del nostro amato Cavalluccio.
10.03.2018 14:37 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 6859 volte
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
Cesena-Carpi 0-0 I Emergenza buche

CESENA (4-4-1-1): Fulignati; Donkor, Esposito (29' st Suagher), Scognamiglio, Perticone; Kupisz (32' st Moncini), Schiavone, Di Noia, Vita (1' st Laribi); Dalmonte; Jallow. All: Castori. A disp: Agliardi, Melgrati, Eguelfi, Chiricò, Cacia, Fedele, Ndiaye. All: Castori

CARPI (4-4-1-1): Colombi; Pachonik, Sabbione, Capela, Poli; Concas (31' st Melchiorri), Verna, Mbaye, Garritano (39' st Bittante); Pasciuti; Mbakogu (26' pt Saric). A disp: Serraiocco, Brunelli, Giorico, Malcore, Di Chiara, Palumbo, Calapai, Jelenic, Saber. All: Calabro

ARBITRO: Aleandro Di Paolo di Avezzano. Assistenti: Margani di Latina e Scatragli di Arezzo. Quarto uomo: Paterna di Teramo.

NOTE: ammoniti Jallow (C), Esposito (C), Di Noia (C)

Un punto solo. Un punto che avrebbe avuto tutto un altro sapore se martedì ne fossero arrivati tre contro la Pro Vercelli. Un punto che però non autorizza ad aver rimpianti di sorta: il Cesena, che in attesa dei posticipi e dei recuperi delle avversarie resta fuori dalla zona play out, ha fatto pochino contro il Carpi. I bianconeri hanno esattamente ribaltato la partita con i piemontesi dove hanno dominato per 70' per poi sparire e farsi raggiungere. Oggi invece il Cavalluccio non ha tirato in porta per oltre 70', poi si è svegliato Laribi e ha provocato un paio di occasioni. Un fuoco di paglia perché il finale si è rivelato moscio, prevedibile ed ecumenico come un libro di Chiara Gamberale: nessuno si è fatto male, il Carpi ha rinunciato ad attaccare e il Cesena si è tenuto stretto il pareggio. Al di là dell'italo-tunisino (entrato al 46'), il protagonista in assoluto della partita è stato il sintetico del Manuzzi: il peggiore in campo è stato proprio il campo. Si sono visti scivoloni e controlli raffazzonati, tutti causati dalle buche del terreno di gioco. A questo punto, a meno che non intervenga l'Anas come sulla E-45, bisognerà considerare il sintetico come una variante nella lotta salvezza. Per quel che si è visto oggi, da qui a fine campionato potrebbe condizionare diversi episodi. E non è detto che siano a favore del Cesena. 

49' st Finisce qui. Qualche altro fischio dagli spalti. Cesena-Carpi 0-0

49' st Fallo di Jallow in attacco. Ancora 45" da giocare. 

47' st La fiammata del Cesena pare essersi esaurita. Il Carpi amministra. 

46' st Giallo per Di Noia per fallo su Saric. 

45' st Ci saranno 4 minuti di recupero. 

44' st Il Carpi sembra soddisfatto del pareggio e perde sistematicamente tempo. 

42' st I bianconeri provano a schiacciare gli avversari nella loro trequarti. Punizione di Schiavone sulla quale Colmbi sce ma respinge corto, Jallow ci prova da fuori area ma la sua conclusione finisce murata. Altro brivido. 

41' st Moncini anticipato sul cross teso di Dalmonte. E' un finale che riscatta la noia precedente. 

40' st Partita frenetica adesso.Il Cesena spinge con grande cuore. 

39' st Esce l'ex Garritano fra gli applausi. Dentro Bittante. 

38' st Una voragine in mezzo al campo rischia di inghiottire una mezza dozzina di giocatori. 

37' st Tiro cross di Laribi che per poco non beffa Colombi che si rifugia in angolo. Dal corner ci prova Scognamiglio, poi, sulla respinta Perticone. Niente di fatto. 

36' Laribi, ancora lui! Il suo destro morbido finisce vicino all'incrocio. 

35' st Palla filtrante di Laribi per Jallow, fermata al limite dell'area. Ora il Cesena ha aperto il gas.

34' st Primo tiro ‘vero' del Cesena. Laribi impegna Colombi con un sinistro insidioso dopo un'azione individuale! 

33' Melchiorri assaggia subito il sintetico finendo per terra.

32' st Dentro Moncini per Kupisz nel Cesena. 

31' st Melchiorri (non al meglio) per Concas nel Carpi.

30' st Jallow va a sbattere contro i cartelloni pubblicitari contro la Mare e resta a terra. Problema ad una spalla per lui. 

29' st Cambio nel Cesena. Suagher per Esposito. 

27' st Parafrasando il titolo di un celebre album di De Andrè: “E tutti giocarono a stento".

24' st Pachonik anticipa Scognamiglio in area sulla punizione di Schiavone. Brivido ma piccolo così. 

23' st La Mare intona Romagna Mia a tutto volume, serve la carica del pubblico adesso. 

21' st Da qualche minuto si assiste a una specie di partita di tamburello col pallone che va da una parte all'altra del campo ma senza una scopo apparente. 

20' st Copiosi fischi del Manuzzi. Nel secondo tempo zero occasioni e zero gioco. 

17' st Molte palle perse da parte del Cavalluccio. Il gioco latita (non che il Carpi faccia molto meglio però). 

15' st E' passata un'ora e il Cesena non ha ancora inquadrato la porta. 

13' st La palla di Schivone viene respinta, arriva Di Noia e col sinistro di controbalzo fa una robaccia veramente brutta (ancora colpa del campo?).

12' st Spunto di Laribi che conquista una bella punizione, una sorta di angolo corto.

10' st Gioco molto frammentato. Il Cavalluccio deve ancora combinare qualcosa di buono in questo secondo tempo.

9' st Verna tradito dal rimbalzo della palla su assist di Garritano. Questa volta il sintetico aiuta il Cesena. 

8' st Garritano spreca tutto calciando in curva. 

7' st Punizione per il Carpi dal limite. Nell'occasione giallo ad Esposito che taglia la strada a Pachonik. Esposito esce dal campo dolorante. Cesena momentaneamente in 10. 

6' st Azione solitaria di Saric che dribbla un paio di avversari ma poi conclude malamente.

4' st Contropiede Carpi. Garritano arriva tardi sul cross di Concas. 

1' st Dalmonte passa esterno a sinistra mentre l'italo-tunisino cercherà di innescare Jallow. 

1' st Si riparte. Laribi per Vita tra i bianconeri. Cesena-Carpi 0-0

Una partita che non decolla. Un Cesena che non punge. Anzi che viene salvato da Fulignati sulla conclusione a botta sicura di Saric. Il primo tempo di Cesena-Carpi non offre grandi emozioni con gli emiliani che si difendono con ordine e sono pronti a colpire in contropiede. I più castorizzati, insomma, sembrano loro dopo anni di gestione da parte del mister marchigiano. Il Cavalluccio invece non riesce ad inquadrare la porta e rispetto ai primi 45' contro la Pro Vercelli mostra pochi spunti degni di nota. Niente gol, niente occasioni pericolose, poco gioco. Resta una manovra abbastanza inconcludente e un campo che rallenta e ostacola le (poche) idee dei bianconeri. L'impressione è che in queste ultime settimane il sintetico del Manuzzi sia andato peggiorando. La speranza adesso è di vedere una partita inversa rispetto a quella di martedì contro la Pro Vercelli con una ripresa scoppiettante e piena zeppa di gol. 

 

46' pt Il primo tempo finisce qui. Qualche fischio dagli spalti. Cesena-Carpi 0-0

45' pt Un minuto di recupero. 

44' pt Tuffo di testa di Concas su contropiede del Carpi. Palla lontana dai pali. 

43' pt Il solito generoso Schiavone ci prova dalla distanza ma svirgola: è lui l'emblema di questo Cesena grintoso ma poco efficace. 

42' pt Quattro minuti di noia (con le minuscole) e di rimpalli a centrocampo. La partita non decolla. La preoccupazione maggiore dei giocatori è rimanere in piedi. 

38' pt Donkor scivola ancora sul fondo infame del Manuzzi. 

37' Colombi anticipa tutti sul cross di Schiavone, sulla ribattuta Kupisz ci prova confusamente ma alla fine il Carpi esce dalla mischia. 

33' pt Il Cesena non punge, il pubblico prova a dare la carica con cori e battimani. 

Bilancio dopo la prima mezz'ora: superiorità territoriale sterile del Cesena, Carpi più concreto e più vicino al vantaggio. Emiliani in emergenza per le defezioni di Melchiorri e Mbakogu. 

30' pt Tocco di mano di Jallow che rischia il secondo giallo. 

28' pt Elaborata azione del Cesena dopo un angolo. Palla che resta in aria per un bel po', poi la difesa allontana. 

27' pt Discesa di Garritano che si beve Scognamiglio e mette al centro: Saric, in anticipo su Donkor, a colpo sicuro e Fulignati fa il fenomeno mettendoci un ginocchio. Che occasione. 

26' pt Mbakogu non ce la fa. Al suo posto entra Saric. Garritano passa ad affiancare Concas in avanti. 

24' pt Fiammata Carpi. Donkor anticipa Garritano in angolo. 

23' pt Il cross di Schiavone, teso e pericoloso, è allontanato con difficoltà dalla difesa del Carpi. 

22' pt Perticone conquista caparbiamente una punizione al vertice sinistro dell'area di rigore del Carpi. Posizione interessante. 

21' pt Ritmi non certo proibitivi ma per il Cesena si tratta della terza partita in una settimana mentre il Carpi è molto più riposato. 

19' pt Schiavone dalla distanza. Coraggioso ma gli esiti sono da dimenticare. 

17' pt Un'altra scivolata di Jallow. Il campo è il vero protagonista (in negativo) di questi primi minuti. 

16' pt Pregevole uno-due Dalmonte-Schiavone al limite dell'area ma il numero otto bianconero viene fermato... dal sintetico: scivolone per lui sul più bello. 

16' pt Ammonito Jallow per fallo su Sabbione. 

15' pt Il Carpi gioca di rimessa e lascia al Cesena il compito di fare gioco. Prima ci prova Jallow con una seprenetina ma sbatte contro la difesa, poi Dalmonte con un sinistro debole. 

12' pt Al solito il sintetico del Manuzzi crea notevoli problemi ai giocatori. 

10' st Problemi proprio per Mbakogu. L'attaccante degli ospiti, che già hanno dovuto rinunciare a Melchiorri all'ultimo momento, esce dal campo zoppicando e si fa curare dal medico.

7' pt Insistita azione del Cesena sulla sinistra. Alla fine ne esce un cross di Schiavone ben controllato da Colombi. Il portiere rilancia immediatamente e fa correre Mbakogu. Il nigeriano trova una puntata che spaventa Fulignati. Un'azione alla Castori, indubbiamente. 

4' pt Verna impegna Fulignati con un tiro al volo. Sulla respinta il Carpi reclama un rigore per un presunto tocco di mano da parte di Donkor che poi pasticcia e mette la palla in angolo. Dal corner pericolosa girata di Sabbione che anticipa Scognamiglio e mette alto. Carpi due volte pericoloso in pochi secondi. 

3' pt Punizione di Schiavone, torre di Kupisz, girata al volo di Jallow dal limite. Imprecisa: palla alta. 

2' pt Gioco fermo. Donkor impegnato a schiacciare alcuni palloncini entrati in campo. Bambini, tranquilli: glielo ha chiesto l'arbitro, non è cattivo. 

1'pt Partiti! Calcio di inizio del Carpi. I bianconeri attaccano verso la curva Ferrovia. Cesena-Carpi 0-0

PREPARTITA Viene osservato un minuto di silenzio in memoria di Davide Astori. 

Buongiorno e benvenuti alla diretta testuale di Cesena-Carpi, partita valevole per la nona giornata di ritorno del campionato di Serie B. Dopo l'amarezza del pareggio interno con la Pro Vercelli, il Cavalluccio prova a risollevare la testa e a fornire una prestazione convincente davanti al pubblico amico. Stavolta per tutti i 90 minuti e con l'obiettivo di portare a casa quei tre punti che martedì sera sono stati regalati ai piemontesi, autori di due tiri in porta e di due gol. D'altronde i bianconeri sono specialisti in rimonte subite: nelle riprese di questo campionato hanno perso 15 punti rispetto ai primi tempi e nei 30' finali hanno subito 33 dei 52 gol totali. Sono dati che per primo mister Castori conosce bene e di sicuro qualche rimedio lo starà sperimentando con un duplice lavoro: fisico (per evitare il crollo) e mentale (per evitare quell'atteggiamento superficiale notato anche martedì sera). Per salvarsi è fondamentale invertire la rotta. 

Davanti ai bianconeri oggi c'è il Carpi, ex squadra del mister marchigiano: una buona formazione che galleggia a metà classifica (ma con due partite in meno) e che con il nuovo corso non ha ancora trovato un'identità precisa. Di sicuro gli emiliani non concedono molto (solo 30 i gol subiti) ma creano anche poco: con 23 gol fatti si tratta del peggiore attacco della Serie B. Per questo nel mercato di gennaio la società ha cercato di rinforzarsi con colpi in attacco come Federico Melchiorri e l'ex bianconero Luca Garritano.

Per quanto riguarda la formazione, Castori conferma dieci undicesimi della formazione che ha pareggiato con la Pro Vercelli. L'unica novità, che non cambia niente a livello tattico, è Esposito che prende il posto di Suagher al centro della difesa. In avanti sarà ancora Dalmonte, in ripresa nelle ultime settimane, ad assistere Jallow mentre Laribi, recuperato dal recente infortunio, inizialmente si accomoderà in panchina.