Cesena-Brescia 1-0: tre punti d'oro ma che fatica!

La diretta testuale del nostro Cesena!
 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 6771 volte
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
Cesena-Brescia 1-0: tre punti d'oro ma che fatica!

CESENA (4-4-1-1) Fulignati, Perticone, Esposito (7' st Rigione), Scognamiglio, Fazzi; Kupisz, Schiavone, Kone, Panico (30' st Donkor); Laribi; Jallow (39' st Cacia). A disp: Agliardi, Melgrati, Mordini, Vita, Moncini, Setola,Donkor, Sbrissa, Maleh, Dalmonte. All: Castori.
BRESCIA (3-5-2) Minelli; Coppolaro, Gastaldello, Lancini E.; Cancellotti (36' st Rivas), Bisoli, Martinelli, Di Santantonio (1' st Torregrossa), Furlan; Caracciolo, Ferrante (1' pt Machin). All: Marino. Andreacci, Pelagotti, Longhi, Lancini N., Ndoj, Cortesi, Bagadur, Bandini, Baya. All: Marino
ARBITRO Serra di Torino. Assistenti: Raspollini di Livorno e Rossi di La Spezia. Quarto uomo: Zingarelli di Siena.

RETE: 25' pt Scognamiglio (C)

NOTE: ammonito Di Santantonio (B)

No, Cesena-Brescia del 27 novembre 2017 non sarà ricordata come una delle migliori prestazioni di sempre del Cavalluccio. Non una di quelle partite da vedere e rivedere su youtube. Eppure è stata importantissima: sono arrivati quei tre punti che mancavano da un mese e la classifica non è più disastrosa ma semplicemente preoccupante. Privi del proprio uomo migliore (Dalmonte), i bianconeri hanno meritato sicuramente più del Brescia, una delle peggiori formazioni fin qui affrontate. Tuttavia il gioco non è stato brillante con la partita che poteva essere chiusa se solo ci fosse stato un attacco più deciso e una manovra più fluida. Naturalmente la vittoria è sempre la miglior medicina e quindi più che le ombre è giusto sottolineare le luci. E allora: si è vista comunque una squadra compatta, grintosa e votata al sacrificio, che ha saputo mascherare le incertezze tecniche con l'impegno. In questo senso i simboli di questo Cesena che va in gol da dieci partite consecutive e che con mister Castori in panchina ha cambiato passo sono due interdittori: Kone e Schiavone. Quest'ultimo stasera ha fatto quelle cose semplici ma maledettamente efficaci che si richiedono a un giocatore del suo ruolo in situazioni del genere: poche leziosità molta sostanza. Il gesto tecnico migliore resta comunque il gran colpo di testa di Scognamiglio che ha deciso la sfida del Manuzzi. Ora si può guardare al futuro con più serenità e ottimismo anche se il calendario fa paura già a partire dalla prossima giornata in cui il Cavalluccio affronterà il Frosinone: la sensazione è veramente che il Cesena può giocarsela questa salvezza, specie con il rientro del bomber Cacia, questa sera in campo per pochi minuti dopo il lungo stop per infortunio. 

49' st FINITA!!!! Cesena-Brescia 1-0

49' st Schiavone si immola ancora in copertura. Bravissimo!

48' st La Mare intona Romagna mia per dare la carica finale. 

47' st Ancora punizione per il Brescia, non finisce mai. 

45' st Punizione Brescia dalla trequarti. Nulla di fatto, tutto il Cesena in area. Quattro minuti di recupero. 

45' st Tutti dietro la palla meno che Cacia. che sofferenza.

41' st Perticone continua ad accusare acciacchi ma i cambi sono finiti. Bisogna stringere i denti adesso. 

40' st Donkor e Fulignati salvano tutto in un'azione caotica. 

39' st Esce Jallow, dentro Cacia! 

39' st Assedio Brescia. Schiavone e Kone preziosissimi.

38' st Fulignati salva il risultato con un'uscita bassa su cross insidioso. 

37' Si vivacchia a centrocampo. 

30' st Entra Donkor per Panico. Castori si copre per una sorta di 5-4-1. 

29' st Ancora errori. Squadre confusionarie. Avrà la meglio chi sbaglierà di meno?

28' st Perticone a terra. Sembrano crampi. 

27' st Brescia sempre pericoloso a sinistra, dalle parti di Furlan. 

25' st Il Cesena è troppo basso e concede troppo al Brescia che però non si rende mai veramente pericoloso. 

23' st Panico in Mare. Non è il bollettino meteo, c'è stato un tiro del numero 17 finito in curva. 

22' st Furlan si libera di Perticone ma chiude troppo il destro, conclusione fuori.

21' st Errori da una parte e dall'altra, squadre poco precise. 

19' st Torregrossa da lontano, Fulignati in due tempi. 

16' st Jallow cercato da Schiavone. Il suo tiro è alle stelle. C'è da dire che era solo in mezzo a quattro avversari. 

15' Jallow fermato in fuorigioco ma la posizione era mortifera. Vanificata una buona iniziativa. 

13' st Laribi prova ad andare da solo per vie centrali ma lo ferma l'ultimo uomo. 

12' st Cercato ancora Scognamiglio. Sfiora un difensore lombardo ed è angolo. 

11' st Panico prende una bella punizione sfuggendo sulla fascia sinistra al proprio marcatore. 

10' st Jallow cercato molto con palle in verticale. 

8' st Il Brescia in pressing, Cesena guardingo. 

7' st Esposito a terra. Il difensore chiede il cambio ed esce zoppicando. Al suo posto entra Rigione. 

4' st Jallow per Panico in contropiede, conclusione smorzata in angolo. Bella palla del numero 30 bianconero. 

3' st Due angoli in tre minuti per il Brescia che è partito deciso. 

1' st Si riparte. Nel Brescia Machin e Torregrossa per Ferrante e Di Santantonio.

C'è qualcuno che sta peggio di noi e, come diceva Mao, in questi casi bisogna bastonare il cane che affoga. Il primo tempo di Cesena-Brescia ribadisce che le due squadre non sono esattamente tra le migliori di questa serie B ma ce n'è una che fa decisamente più fatica dell'altra: i lombardi, appunto. Il Cavalluccio brilla più per demeriti altrui che per meriti propri: l'organizzazione del gioco è carente e certe occasioni potevano essere sfruttate meglio, considerato che la difesa ospite si è distratta più di una volta. Molto bravo comunque Scognamiglio a sbloccare il risultato con un gran colpo di testa e bravo anche Laribi a servirlo con una palla perfetta da angolo. Per il resto la pericolosità di Jallow e di Kupisz è latente: si intuisce che in contropiede possono fare male ma non sempre hanno la lucidità necessaria. Anzi, il gambiano ha sprecato più di una palla, pur lottando e dandosi da fare su tutto il fronte dell'attacco. In queste situazioni occorre sferrare il colpo del ko. Deciso. Chissà, magari l'autore potrebbe alzarsi dalla panchina: Dalmonte? Cacia? Altrimenti quel cane che pareva agonizzante potrebbe cominciare a mordere...

46' pt Il primo tempo finisce qui. 

45' pt Un minuto di recupero. 

44' pt Laribi si fa 40 metri da solo e poi viene anticipato dal portiere. Difesa lombarda ancora incerta. 

43' pt Mentre i tifosi bresciani contestano la squadra con diversi cori, Jallow inspiegabilmente si ferma quando invece aveva campo aperto e una palla che gli rotolava davanti: pensava di essere uin fuorigioco, evidentemente. 

41' pt  Gran bella palla di Laribi per Panico. La girata al volo da centro area è debole e finisce fuori. 

38' pt Brescia disattento a centrocampo e in difesa, è un delitto non approfittarne. La velocità di Kupisz potrebbe essere la chiave. 

35' pt A sinistra si sente la mancanza di Dalmonte: finora il contributo di Panico è stato modesto. 

34' pt Scognamiglio lotta e mette la testa ovunque. Il gol lo ha galvanizzato. 

32' pt Schiavone dalla distanza. Il suo rasoterra crea qualche difficoltà a Minelli. 

30' pt Cosa si è mangiato Jallow! Si è avventato su un retropassaggio e solo di fronte a Minelli si è fatto ipnotizzare. Clamorosa occasione fallita per il raddoppio. 

29' pt Cross di Jallow, Panico pescato in fuorigioco. 

Il gol. Angolo di Laribi, perfetta la scelta di tempo di Scognamiglio che sale altissimo e dà una capocciata terrificante alla palla che si insacca alla sinistra di Minelli. Una rete da bomber più che difensore. La specialità della casa. 

25' pt GOOOOLLLL!!!! Scognamiglio. Cesena-Brescia 1-0

23' pt Jallow punta l'uomo ma non sempre è fortunato e abile. Almeno è l'unico che prova a rendersi pericoloso con costanza e convinzione. 

20' pt Occasione in area ancora per Jallow che però incespica. La partita è salita di tono e il Cesena è più tonico, sembra crederci di più. Molti gli errori tuttavia. 

19' pt Batti e ribatti in area, segna Panico ma in fuorigioco. L'arbitro annulla. 

19' pt Punizione Cesena, una specie di angolo corto.

16' pt  Fulignati decisivo su Bisoli. Il portiere si allunga e respinge il tiro a botta sicura. Sul ribaltamento di fronte Jallow crea difficoltà a Minelli che respinge male, riprende il numero 30 bianconero ma il suo tiro viene respinto dalla difesa. 

13' pt Ritmi blandi e gioco spezzato, la partita non decolla. 

9' pt Tiro cross del Brescia stavolta. Fulignati smanaccia in angolo. 

8' pt Tiro cross di Panico, Minelli blocca senza problemi. 

6' pt Malinteso Esposito-Fulignati. Brivido ma nulla di fatto. Il portiere probabilmente non ha chiamato la palla. 

4' pt Palo esterno di Jallow con una puntata dopo splendida azione personale! Il gambiano ha approfittato di un errato disimpegno, ma poi si decentrato.

2' pt Kupisz steso alla prima ripartenza. Il polacco pare bello carico. 

1' pt Subito combinazione Caracciolo-Bisoli, Fuòignati anticipa il figlio d'arte.

1' pt Partiti! Calcio d'inizio del Cesena che attacca verso la Ferrovia. 

PREPARTITA Ribadito il gemellaggio. Nella Mare compare lo striscione “Diffide e infrasettimanale non fermano un'amicizia e un ideale". Dalmonte parte dalla panchina perché non al meglio mentre per l'avvicendamento fra Agliardi e Fulignati dovrebbe trattarsi di scelta tecnica. 

Buonasera e benvenuti alla diretta testuale di Cesena-Brescia, posticipo della 16esima giornata di Serie B.
Il Cavalluccio prova a riprendere la corsa interrotta sabato scorso ad Empoli. Occorre tornare a fare punti e soprattutto a farne 3: a ritrovare quella vittoria che manca dal blitz di Perugia del 24 ottobre. Ed è il momento di mettere il segno più in uno scontro diretto, dato che fino ad ora i bianconeri hanno sempre perso o pareggiato con le altre pericolanti. Una vittoria consentirebbe di togliersi dalla scomoda penultima posizione di classifica, di arrivare proprio a ridosso delle Rondinelle e di continuare con profitto quel percorso cominciato da 8 giornate, dal ritorno in panchina di Castori, il tecnico che stasera si ritrova davanti Pasquale Marino, il collega che lo scorso anno beffò nella semifinale dei play off alla guida del Carpi in una rocambolesca partita contro il Frosinone.
Cesena-Brescia è anche la sfida fra due attaccanti di razza, Cacìa e Caracciolo, che in Serie B complessivamente hanno realizzato 260 reti e sono ad un niente dal primato assoluto di Schwoch; se tuttavia il bomber calabrese si è appena ripreso da un infortunio e partirà dalla panchina, l’Airone sarà subito in campo e servirà la miglior difesa bianconera per contenerlo. Quella che si è vista solo a tratti. Anzi, quasi mai ad essere sinceri, come testimoniano le 33 reti subite, record negativo del campionato.
La speranza è che il rientro di Fulignati al posto di Agliardi sia decisivo e che il giovane portiere dia finalmente sicurezza a tutto il reparto difensivo e che l’
attacco, a segno da 9 turni consecutivi, continui a fare il proprio dovere. In questo settore, a sorpresa, Dalmonte resta fuori. Al suo posto Panico. Per il resto, confermata la squadra del Castellani.
Infine in questa sfida c’
è anche da trovare una felice eccezione alla statistica relativa a novembre, mese peggiore per Castori con 1,16 punti a partita mentre Marino in carriera ha tenuto una media di 1,68.