Avellino-Cesena 1-1 Colpo di C*** (Cacia, e che avete capito?)

La diretta testuale del nostro amato Cavalluccio
 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 9590 volte
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
Avellino-Cesena 1-1 Colpo di C*** (Cacia, e che avete capito?)

Avellino (4-4-2): Radu; Laverone, Morero, Migliorini, Marchizza; Molina, Wilmots (15' st Moretti), Di Tacchio, Rizzato (32' st Falasco); Asencio, Ardemagni (50' st De Risio). A disp: Lezzerini, Pecorini, Kresic, Vajushi, Evangelista, Cabezas. All: Novellino.

Cesena (4-4-2): Fulignati; Donkor, Esposito, Scognamiglio, Fazzi; Vita, Schiavone, Fedele (19' st Cascione), Laribi (30' st Kupisz); Jallow, Moncini (15' st Cacia). A disp: Agliardi, Melgrati, Perticone, Eguelfi, Chiricò, Suagher, Dalmonte, Kupisz, Ndiaye, Emmanuello. All: Castori.

ARBITRO: Davide Ghersini di Genova. ASSISTENTI: Rocca di Vibo Valentia e Rossi di La Spezia. QUARTO UFFICIALE: Vigile di Cosenza.

RETI: Moretti (A) su rigore al 45' st, Cacia (C) al 51' st 

NOTE: ammoniti Molina (A), Vita (C), Moretti (A)

Dicono che quando Mussolini passava in treno da Sarzana abbassasse le tendine dello scompartimento per non vedere quella città rossa e anarchica che durante i moti degli anni '20 si era sollevata contro gli squadristi. Dicono che ad Avellino quando vedono Cacia si voltino dalla parte opposta per evitare di guardare colui che in due partite li ha privati di quattro punti. Colui che contro i Lupi ha messo a segno le sue uniche tre reti di questo campionato. Colui che oggi li ha raggiunti al 96' con un colpo di testa che ha rappresentato l'unico tiro in porta del Cesena. Un Cavalluccio rinunciatario e brutto che era andato sotto al 90° su rigore procurato con furbizia dall'ex Falasco e causato con ingenuità da Donkor. Eravamo già pronti a titolare con la celebre massima “Chi agnello si fa lupo se lo mangia" con riferimento alla pavidità dei bianconeri quando sul filo del gong è partito un siluro di Cascione; l'imbelle capitano, tornato improvvisamente l'eroe di Latina, calcia a colpo sicuro dalla lunetta e prende il braccio di un difensore irpino. Pare proprio rigore, sarebbe il primo quest'anno e se non altro ci starebbe tutto per la legge dei grandi numeri ma l'arbitro concede solo l'angolo. Non c'è tempo per protestare. Dal corner la palla giunge a Cacia, appostato sul secondo palo, che di testa la mette dentro per la rete numero 134 in cadetteria, ad un solo sigillo dal primatista assoluto Schwoch. E' il delirio dopo oltre un'ora e mezzo di sterilità offensiva e qualche miracolo di Fulignati che ha tenuto in piedi il Cavalluccio. E' il colpo di C…acia che serviva per raddrizzare questa partita che, in ogni caso, resta modesta sul piano dello spettacolo e del gioco. La sostanza, che è quella che conta, è ben altra: un punto d'oro che tiene il Cesena ancora sopra la zona play out. 

52' st E' finita qui. Avellino-Cesena 1-1

Il gol. Da vero rapace d'area Cacia acciuffa il pareggio con un colpo di testa che lo porta ad una sola rete dal primato assoluto di gol in serie B. Da segnalare la grande sponda di Esposito che salta più alto di tutti e prolunga per il compagno. 

51' st GOOOOOOOL! CACIA! Avellino-Cesena 1-1

51' st Bomba di Cascione murata dalla difesa irpina. Proteste del Cesena per un fallo di mano in area! Angolo!

50' st Palla per l'Avellino, il Cavalluccio non punge e Novellino perde tempo con l'ultimo cambio: fuori Ardemagni, entra De Risio. 

48' st Reazione confusionaria del Cesena. 

47' st Angolo per l'Avellino. Ardemagni incita i tifosi. 

45' st Ci saranno 5' di recupero. Giallo a Moretti per l'esultanza. 

45' st GOL! Moretti contro Fulignati. Il giocatore irpino non sbaglia. Avellino-Cesena 1-0

44' st Rigore per l'Avellino! Donkor abbatte Falasco. Ingenuità del difensore ghanese. 

40' st Stavolta Fulignati va a farfalle in uscita ma il colpo di testa di Ardemagni (che viene colpito dal portiere) è fuori. Che rischio. 

39' st Nuovo corner per l'Avellino che tenta l'assalto finale. Altra brutta notizia: crampi per Jallow che lascia i suoi in 10. 

36' st Fulignati devia in tuffo il colpo di testa di Ardemagni! Ancora decisivo il portiere toscano, sicuramente il migliore del Cesena. 

35' st Per fortuna che Moretti colpisce male e conclude alto. 

34' st Il Cesena si sta chiudendo pericolosamente e concede molti falli come in questo caso ha fatto Donkor su Falasco. 

33' st Morero di testa su angolo di Moretti. Ennesima palla alta sfruttata (male) dall'Avellino. 

32' st Entra anche l'ex Falasco e prende il posto di Rizzato. 

31' st I padroni di casa collezionano falli sulla trequarti e cercano la testa dei propri attaccanti. Questo è il copione degli ultimi minuti. 

30' st Nel Cesena fuori Laribi. Entra Kupisz. 

29' st Ancora un'occasione per i campani ma il colpo di testa di Migliorini (le prende tutte lui le palle alte) finisce alto. 

27' st Punizione per l'Avellino. Cross di Moretti ma niente di fatto: la difesa bianconera disimpegna facilmente. 

24' st Ora le squadre sono un po' più lunghe e gli errori più probabili. 

19' st Fallo in attacco per Migliorini. Si soffre. Castori mette Cascione per Fedele. 

17' st Miracolo di Fulignati su colpo di testa di Migliorini. Pallone tolto da sotto la traversa! 

15' st Prime sostituzioni. Cacia per Moncini nel Cesena. Nell'Avellino Moretti per Wilmots. 

14' st Errato disimpegno di Laribi che innesca il sinistro di Di Tacchio. Il centrocampista irpino non ci pensa molto e conclude da 30 metri non lontano dalla traversa. 

12' st Conclusione rugbystica di Jallow, anch'egli molto in ombra oggi. 

11' st Cavalluccio un po' meno timido. Moncini, Jallow e Laribi provano a dare una scossa alla partita. 

9' st Primo tiro della partita del Cesena: il sinistro di Laribi finisce non lontano dal palo. 

6' st Fulignati salva il Cesena su colpo di testa in tuffo ravvicinato di Migliorini. Poi Asencio svetta ancora in area e la palla viene bloccata di nuovo dal portiere bianconero. 

4' st Stesso copione del primo tempo con l'Avellino che cerca di spingere ma lo fa con poca precisione e il Cesena che si difende e fa fatica ad attaccare. 

2' st Di Tacchio ci prova da lontano. Palla alta. 

1' st Ripartiti! Avellino-Cesena 0-0

Sbadigli al Partenio. Il primo tempo di Avellino-Cesena si conclude sullo 0-0 con i padroni di casa pericolosi solo nel primo quarto d'ora (palo di Ardemagni) e i bianconeri che invece non si affacciano neanche per sbaglio dalle parti di Radu. Per il resto gli uomini di Castori, nonostante le due punte, mantengono quell'atteggiamento prudente che nelle ultime due trasferte non ha fruttato. Di gioco non se n'è visto molto. Le risorse del Cavalluccio sono i lanci lunghi verso Jallow e Moncini che (complice anche il vento?) però sono fuori misura o finiscono preda della difesa a tre di Novellino. Zero tiri in porta dei bianconeri e una gara di contenimento senza troppi sussulti. Finisse così ci potremmo anche mettere la firma ma, come detto, l'esperienza recente e le statistiche (il Cesena è la squadra della B che incassa più gol nella ripresa) insegnano che le probabilità sono piuttosto basse. Il rischio che vada tutto a rotoli, anche per un episodio sfortunato, è alto. Per questo nel secondo tempo bisogna cambiare passo. E magari anche un paio di uomini in campo. 

45' pt Il primo tempo finisce senza recupero: si è annoiato anche l'arbitro. Avellino-Cesena 0-0

42' pt Fuorigioco di Moncini, oggi palesemente a disagio contro la difesa biancoverde. 

40' pt Accenno di triangolazione fra Schiavone-Laribi e Moncini ma oggi non c'è uno schema che funzioni. Portiamo a casa questo primo tempo e poi vediamo...

39' pt Presa alta di Radu a beneficio dei fotografi su tiro cross di Laribi. 

38' pt I giocatori del Cavalluccio badano soprattutto a tenere lontano il pallone dall'a propria area di rigore, non c'è un'idea di gioco. 

36' pt Moncini ha toccato pochissimi palloni fino ad ora e, naturalmente, non è colpa sua. O, almeno, tutta colpa sua. 

35' pt Vita stende Di Tacchio. Giallo ineccepibile. 

35' pt Andamento lento. Dopo la sfuriata iniziale anche l'Avellino non si è reso più pericoloso mentre il gioco ristagna. 

33' pt Su cross di Schiavone, Jallow cerca la girata di prima e trova il corpo di Morero. L'ex bianconero resta dolorante a terra in area. Angolo per il Cesena sul quale Esposito commette fallo in attacco. 

31' pt Lungo possesso palla dei campani concluso però con un nullo di fatto. Il Cavalluccio subisce il gioco degli avversari. 

30' pt Giornata piuttosto ventosa. Il meteo potrebbe condizionare qualche traiettoria. Dopo mezz'ora nessun tiro in porta da parte del Cesena. 

28' pt Molina ammonito per fallo su Jallow. Il pubblico si scalda. Analoghi interventi non erano stati sanzionati in precedenza. 

27' pt Angolo per l'Avellino. Le difficoltà del Cesena non accennano a placarsi. Anzi. Qui il mister deve inventarsi qualcosa. 

25' pt Fazzi mette giù Laverone e viene graziato dall'arbitro. Qui il giallo ci stava. 

24' pt Testa di Morero sulla battuta di Di Tacchio, facile per Fulignati. 

23' pt Esposito travolge il solito Ardemagni e regala una punizione all'Avellino che batterà dai 30 metri. 

22' pt Fallo in attacco di Ardemagni ma in area bianconera continuano a spiovere pericolosamente cross.

20' pt Cesena raccolto nella propria metà campo. Ripartire per ora è un'impresa. 

19' pt L'Avellino è un martello a sinistra mentre il Cesena non riesce a innescare le punte, i lanci lunghi si perdono nel vuoto e il centrocampo non fa filtro. 

18' pt Altro intervento irregolare di Fedele che sta rischiando il cartellino. Centrocampo in sofferenza. 

16' pt Scognamiglio dolorante ma stringe i denti. 

15' pt Fulignati dice no a Laverone: il tiro del giocatore campano viene deviato in angolo dopo un errore di Donkor. Apprensione anche sul corner seguente. Brutta partenza dei bianconeri. 

13' pt Palo clamoroso dell'Avellino! Ardemagni tutto solo anticipa in area Fulignati e aggancia un cross dalla sinistra dove c'è una prateria. Conclusione sfortunata. Stavolta è stato Molina a involarsi sulla fascia. Il Cesena soffre. 

12' pt Dal corner è ancora Ardemagni a prenderla di testa ma la sua conclusione è debole e fuori misura. 

11' pt Wilmots fa il fenomeno a sinistra, Donkor lo contiene a fatica in angolo. 

10' pt Ardemagni aggancia in area un bel cross e si gira un po' macchinosamente, palla in bocca a Fulignati. 

9' pt Donkor si intestardisce in un dribbling in attacco e perde l'attimo buono. 

8' pt Break del Cesena con il duo Laribi-Schiavone particolarmente propositivo mentre Fedele si è dimostrato piuttosto falloso in questi primi minuti. Di fatto nessun pericolo per gli irpini, però. 

6' pt Oggi la fascia di capitano è indossata da Laribi. 

5' pt Il Cesena si fa vedere in avanti ma con poca concretezza. 

3' pt Colpo di testa di Rizzato e palla fuori. L'Avellino è partito con decisione. 

2' pt Primo intervento di Fulignati su una girata di Ardemagni, smorzata dal contatto con Scognamiglio. Palla facile per il portiere. 

1' pt Partiti! Calcio d'inizio per gli irpini. Avellino-Cesena 0-0

Buongiorno e benvenuti alla diretta testuale di Avellino-Cesena, partita valida per la quarta giornata di ritorno del campionato di Serie B. Dopo il rocambolesco successo contro la Ternana oggi i bianconeri sono chiamati a dare continuità alla loro classifica e con i tre punti avrebbero addirittura l'occasione di respirare un po' per la prima volta in questa stagione e di allontanarsi ulteriormente dalla zona playout. Non è una sfida impossibile, i presupposti per fare bene ci sono tutti. Oggi e non solo: i meccanismi di Castori ormai assimilati, un attacco che è tornato a fare il suo dovere, l'esplosione di Moncini che è seguita a quella di Jallow con bomber Cacia che scalpita, il ritorno di Dal Monte, l'innesto di Chiricò, le invenzioni di Laribi, la grinta di Schiavone, uomo simbolo della metamorfosi. Il materiale umano per non soffrire più c'è tutto per arrivare a quella che in gergo viene definita una salvezza tranquilla. Ecco che allora, se si vuole uscire in fretta dalle sabbie mobili della zona retrocessione, è doveroso conquistare punti al Partenio contro una squadra ostica ma abbordabile e ancora in cerca di una propria identità (e non a caso già castigata all'andata). Il momento è propizio anche per un cambio passo in trasferta: l'unico successo esterno dei bianconeri resta quello di Perugia mentre le ultime due prestazioni (Cremonese e Venezia) hanno portato solo delusioni e neanche un gol che, per la precisione, manca da 277', dalla rete di Jallow nel 3-3 col Frosinone. Altro zero da cancellare alla svelta è quello dei rigori a favore ma questo dipende essenzialmente dagli arbitri: occasioni ce ne sarebbero anche state (impossibile che non ve ne siano in 24 giornate specialmente per una squadra che ha segnato 37 gol) ma la poca attenzione dei direttori di gara e degli assistenti ha portato a questo curioso primato del Cavalluccio. 

Formazioni Castori sostituisce lo squalificato Di Noia con Fedele mentre il posto di Suagher, ex di turno e autore fino ad ora di prestazioni altalenanti, viene preso da Esposito che domenica scorsa ha convinto nei minuti finali anche come pugile (chiedere al team manager Treossi...). Importante novità è anche quella di Fazzi come esterno basso di sinistra, ruolo dove è stato sacrificato a lungo Perticone. Per il resto vengono confermati i ragazzi che hanno gagliardamente battuto gli umbri. Il duo Jallow-Moncini dunque è di nuovo pronto ancora a stupire. Nell'Avellino mister Novellino deve fare a meno degli squalificati D'Angelo e Ngawa e dell'infortunato di lungo corso Morosini. Fondamentale invece il rientro di Ardemagni, l'uomo più pericoloso in attacco. L'ex bianconero Molina infine è chiamato ad una prova di sostanza dopo le critiche del proprio tecnico: in settimana è stato allontanato dal campo dal proprio tecnico per un movimento sbagliato.