Agliardi torna a casa: "Ho il Cesena nel cuore"

Le prime dichiarazioni del nuovo 'vecchio' portiere bianconero
09.10.2018 13:15 di Marco Manuzzi  articolo letto 2687 volte
Agliardi torna a casa: "Ho il Cesena nel cuore"

È il giorno di Federico Agliardi, portiere classe '83 che torna a Cesena dopo quasi tre mesi di svincolo post fallimento. Prima della presentazione il direttore generale Martini ci tiene a fare il punto della situazione. "In estate avevamo deciso di costruire la rosa con portieri under, come fa l'80% delle squadre e come fece anche il Parma nel 2015. Dopo qualche imprevisto sul mercato decidemmo di prendere Sarini, classe '99 ma già con esperienza in categoria. Un ragazzo importante, patrimonio della società e che mantiene assolutamente la nostra fiducia. Successivamente - precisa il direttore - abbiamo chiuso l'operazione Shala grazie al direttore Pelliccioni; Dopo alcune lungaggini burocratiche il nazionale albanese è arrivato a Cesena ma al momento non possiamo ancora valutarlo a causa della rottura del menisco; I medici ci hanno comunicato che non si potrà allenare prima di un mese. Preso atto di questo già dalla settimana scorsa abbiamo iniziato a riflettere e a sondare il mercato, consapevoli che altri under di livello, a questo punto della stagione, non se ne trovano. Ma a gennaio vedrete che ci faremo trovare pronti per perfezionare la rosa."

"Sono tornato qui perché credo di avere il Cesena dentro." Nessuna frase fatta per Agliardi, non ne ha bisogno. "Alla mia età queste sfide sono ancora più stimolanti, a 35 anni posso ancora imparare qualcosa. Mi rimetto in gioco con massima disponibilità, sono a disposizione del gruppo sotto ogni punto di vista, in campo e fuori. La situazione vissuta in questi mesi è stata nuova per me, dopo vent'anni di calcio mi sono ritrovato senza squadra. Ringrazio le società - Santarcangelo e Savignanese - che mi hanno dato la possibilità di allenarmi con loro, facendomi vivere per quanto possibile la settimana tipo e l'ambiente Serie D. Sono convinto che basti poco per entrare nella mentalità di questo campionato, sono cresciuto dal basso e conosco le logiche di questa serie. Mi basterà rimettermi nell'ottica che avevo da giovane. Io bandiera del Cesena? Non sta a me dirlo ma alla mia età mi sento un riferimento. E sono contento di essere tornato."