Trotta a Cesena? Possibile, ma senza poter giocare!

 di Redazione Tuttocesena  articolo letto 3278 volte
Marcello Trotta
© foto di Federico De Luca
Marcello Trotta

Tra i tanti nomi riportati dalla stampa locale come possibile sostituto di Milan Djuric è circolato a più riprese anche quello di Marcello Trotta.

Il giocatore è di proprietà del Sassuolo e in estate è stato ceduto al Crotone dove ha collezionato appena 11 presenze e potrebbe tornare alla base nella finestra invernale di mecato.

Trotta però, prima di lasciare Sassuolo, è sceso in campo per due volte nei preliminari di Europa League contro la Stella Rossa (sia a Reggio Emilia che a Belgrado) con la maglia neroverde.

Il regolamento a tal proposito è piuttosto chiaro: "I calciatori possono essere tesserati presso un massimo di tre società a stagione. Durante questo periodo il calciatore è abilitato a disputare partite ufficiali soltanto per due società. In deroga a questa regola, a un giocatore che sia oggetto di trasferimento tra due società appartenenti a Federazioni con stagioni sovrapposte (ossia, inizio della stagione in estate/autunno rispetto a inverno/primavera) è concessa la possibilità di disputare incontri ufficiali per una terza società durante la stagione interessata, a condizione che egli abbia rispettato in pieno i propri obblighi nei confronti delle società precedenti. Parimenti, dovrà altresì rispettare le disposizioni relative ai periodi di tesseramento (Art. 6) e alla durata minima del contratto (Art. 18, paragrafo 2)".

In teoria, stando sempre al regolamento e a meno di cavilli burocratici, Trotta potrebbe essere tesserato dal Cesena ma non potrebbe scendere in campo pena la sconfitta a tavolino per 3-0.