Tanti i bianconeri che hanno già pronte le valigie

03.07.2018 10:00 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 3511 volte
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
Tanti i bianconeri che hanno già pronte le valigie

Le nuvole sul Cesena calcio si fanno sempre più dense e l'ipotesi del fallimento e del conseguente svincolo di tutti i tesserati sembra un'opzione sempre meno improbabile. Lo sanno bene gli altri club di A e B che hanno preso a volteggiare in cerchi sempre più stretti sulla rosa bianconera.

Il primo a cambiare maglia sarà Karim Laribi, che giovedì è atteso a Verona per sostenere le visite mediche con l'Hellas. L'accordo tra società e giocatore è totale: l'ormai ex numero 5 del Cesena firmerà un contratto triennale.

Poi sarà la volta di Gennaro Scognamiglio, che ha già un accordo in tasca con il Pescara. L'affare, confermato da diverse fonti, è dato ormai per chiuso.

Piace a tanti anche Gabriele Moncini, cresciuto nel vivaio bianconero, maturato in prestito a Prato ed entrato nel cuore dei tifosi cesenati a suon di gol pesanti nella stagione appena conclusa. L'attaccante ha tanti estimatori ma l'ultima ipotesi in ordine di tempo parla di uno Spezia in prima fila, pronto ad aggiudicarsi il giocatore in sinergia con la Juventus. 

Non faticherà a trovare un nuovo club neppure l'altro gioiellino bianconero: Nicola Dalmonte. Il folletto scuola Cesena è finito sui taccuini di Fiorentina e Benevento, entrambe pronte a muoversi non appena il giocatore sarà libero.

Non è invece già più un giocatore del Cesena Andrea Schiavone, che ha lasciato scadere il proprio contratto con il club romagnolo ma ha anche rifiutato quello propostogli dal Padova. Per l'ex Juventus, a tutti gli effetti svincolato e libero di parlare con chiunque, ora si è fatto avanti il Cosenza, altro neo-promosso in Serie B, che potrebbe mettere nel mirino anche Daniele Cacia.

Sempre in tema di ex bianconeri, a Salerno parlano di un possibile ingaggio dell'ex ariete del Cesena Milan Djuric. L'attaccante italo-bosniaco è pronto a chiudere la parentesi inglese al Bristol City e tornerebbe volentieri in cadetteria, tanto da offrirsi ai dirigenti campani. Il profilo non dispiace alla dirigenza granata che potrebbe muoversi nei prossimi giorni.