A TE DEG ME: "Presidente, ma l'iscrizione non era già sicura con i soldi di Sensi?"

 di Redazione Tuttocesena  articolo letto 2032 volte
© foto di Francesco Di Leonforte/TuttoCesena.it
A TE DEG ME: "Presidente, ma l'iscrizione non era già sicura con i soldi di Sensi?"

Nei giorni scorsi il presidente Giorgio Lugaresi aveva precisato come i soldi degli abbondamenti fossero già stati tutti usati per garantire l'iscrizione al campionato di Serie B. Oggi Matteo gli chiede alcune interessanti precisazioni. Se volete unirvi a Matteo mandateci le vostre domande a info@tuttocesena.it

Matteo: "I soldi degli abbonamenti sono serviti per l'iscrizione al campionato? Ma all'indomani della frettolosa cessione di Sensi del gennaio scorso non era stato detto testualmente "con questa cessione siamo a posto per l'iscrizione al prossimo campionato"? Me lo sarò sognato (ma è facile rintracciare queste dichiarazioni). Ecco, la mancanza di chiarezza è la cosa che più vi rimproveriamo noi tifosi rompiscatole. Per esempio, continuando a citare vostre parole testuali, quando 4 anni fa riprendeste in mano il cesena in una situazione catastrofica avete detto: ci vorranno 10 anni per ripianare il debito, a meno che non andiamo in serie A o realizziamo una cessione importante. Ok, rimbocchiamoci le maniche: e io sono tra quelli che le hanno dato anche un aiuto economico associandomi a CpS. La cosa brutta è che dopo esattamente due anni e mezzo, dopo la miracolosa serie A e due cessioni oggettivamente importanti, lei ha di nuovo testualmente detto "ci vorranno dieci anni per ripianare il debito". Dieci. Ancora. Neanche sette e mezzo, come se quei due anni e mezzo non fossero passati. Ecco forse sarebbe il caso di fare meno metafore e dire una volta per tutte con chiarezza come stanno le cose, senza prendere in giro nessuno. Non so se vorrà rispondermi, ma spero che abbia l'onestà di non cancellare questo messaggio che non contiene nessun insulto o mancanza di educazione. Grazie dell'attenzione".