A TE DEG ME - Da Drago a De Boer

 di Redazione Tuttocesena  articolo letto 622 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
A TE DEG ME - Da Drago a De Boer

È colpa di Drago? Si giocherà tutto stasera contro l'Entella? O è tutta colpa della squadra? E cosa hanno in comune De Boer e Drago? Da stasera potete tornare a dirci la vostra scrivendo a redazione@tuttocesena.it. Riportiamo oggi gli ultimi contributi post Terni.

Germano: "A questo punto del campionato le panchine cominciano a scottare. C'è stato in questa rubrica un plebiscito contro Drago  personalmente non voglio difenderlo perché sa difendersi da solo. Sicuramente la sua pecca è quella di non far girare con fluidità la squadra: non siamo di fronte ad esempio a quello che sta succedendo all' Inter dove un allenatore è andato nel pallone e sicuramente sarà mandato via! Per lo meno lo spero. Ecco il nocciolo! Anche Drago deve passare la mano ?  
Perdonatemi l'accostamento , ma non siamo difronte agli errori pacchiani fatti dall'olandese ! Ci sono delle pecche di far giocare ad esempio gli anziani che non riescono a velocizzare il gioco.   La squadra è con lui, la Virtus Entella di domani sera (stasera, ndr) sarà un tosto avversario e il pollice non è ancora verso il basso: mettiamolo orizzontale, domani sera ci sarà un primo step".

Gabry: "È ora di far giocare Djuric e Rodriguez insieme. Nelle ultime due partite abbiamo visto giocare insieme, per qualche minuti, Djuric e Rodriguez e abbiamo ottenuto due limpide occasioni da gol (contro la Spal), un palo e un gol salvato sulla linea (contro la linea). È ora che Drago, se vuole vincere le partite, cominci ad attaccare di più con attaccanti veri (Ciano non è un attaccante vero). Un bel 4-1-3-2 con Djuric e Rodriguez in attacco potrebbe portare bei frutti. Ciano, Laribi e Dalmonte (c'era bisogno che glielo dicesse Lugaresi di farlo giocare?) trequartisti e uno dei tanti centrocampisti che abbiamo davanti alla solita e solida difesa".

Andrea da Santarcangelo: "Dopo la partita di Terni voglio proprio dire che non sono molto d'accordo con tutti quelli che se la sono presa con Drago perché secondo me non è colpa del mister se in una partita tiri in porta 10 volte e non fai goal. Il gioco non è meraviglioso è vero ma vedendo le altre squadre diBb direi che siamo tranquillamente sopra la media con l'unica differenza che gli altri con 2 tiri fanno almeno 1 goal e noi facciamo fatica a farlo con 10. Volevo anche dire che giocando non troppo bene potevamo avere tranquillamente 7 / 8 punti in più e allora tutti saremmo ad osannare questa squadra e questo mister, quindi è ora tutti insieme di fare quadrato attorno alla nostra amata squadra e di fargli sentire il nostro calore per poter uscire da questo momentaccio. Se posso permettermi un ultima considerazione vorrei dire che secondo me le pagellazze non solo non sono molto belle ma neanche utili nel creare senzazioni positive nella tifoseria. Sempre forza CESENA".

Igor: "Leggo troppo pareri rassegnati, come se fossimo già retrocessi e falliti. Credo indispensabile mettere da parte l’emotività, e cercare di provare a fare un ragionamento lucido e razionale. 1)La classifica della serie B è troppo corta per fare “calcoli” già alla decima giornata. Con una sconfitta si cadrebbe in zona play-out, ma con una vittoria si arriverebbe a ridosso della zona play-off. 2)Ho letto di tifosi che quasi si lamentavano di essere riusciti a pareggiare a Terni “solo” all’ultimo minuto… ma ci rendiamo conto delle altre partite che abbiamo pareggiato (mentre le stavamo perdendo) all’ultimo minuto? Va sempre male, in entrambi i versi? Il Cesena a Terni ha meritato sul campo (ed è vero che potevamo fare di più), così come in altre partite pareggiate, dove avevamo creato grandi quantità di opportunità. 3) Siamo tra le squadre che hanno meno vittorie (1) ma anche meno sconfitte (2). 4) È vero che abbiamo un attacco poco prolifico (7 goal), ma abbiamo anche una delle difese più robuste (8 goal). 5) Nella stagione dell’ultima cavalcate in Serie A di Bisoli ce li ricordiamo quanti pareggi abbiamo fatto? L’eroe di Porretta vinse il 40% delle partite, e ne pareggiò il 36%: siamo assolutamente ancora in tempo per ripetere e per migliorare. Sono convinto che i problemi del Cesena siano principalmente mentali (e non di organico), e il mancato sostegno alla squadra non può che aggravare la situazione. Viceversa il sostegno alla squadra, costante e convinto, può dare la spinta ai giocatori e portare alla svolta. Forza Cesena!".

Davide da Cesena: "Non capisco tanto di calcio, ma vedo le partite come gli altri; secondo me le prestazioni migliori della squadra si sono viste con due attaccanti di ruolo, ossia Rodigruez rapinatore d'aria e Diuric forte fisicamente. Quindi martedì (stasera, ndr) sera li vorrei vedere tutti e due in campo sin dall'inizio magari con Ciano libero di muoversi dietro le punte e fra le linee. Forza Cesena e Forza Drago".