A TE DEG ME "Cose che voi umani..."

01.05.2018 08:00 di Redazione TUTTOCesena  articolo letto 947 volte
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
A TE DEG ME "Cose che voi umani..."

Sergio: "Sabato hho visto cose che voi umani non potreste neppure immaginare. Ho visto l'arbitro Di Paolo fischiare un rigore a favore del Cesena, e Laribi realizzarlo. Ho visto Kupisz correre a perdifiato, in ogni parte del campo, fino ad inciuchirsi completamente e non avere quindi mai la lucidità necessaria per concludere a rete. Ho visto Jallow svariare su tutto il fronte dell'attacco - e soprattutto sulla fascia destra - senza avere un terminale centrale in avanti che potesse raccogliere il frutto del suo lavoro (le due punte mai?). Ho visto Perticone trasformarsi per una volta almeno in un vero terzino di fascia che sa crossare al centro in maniera magistrale. Ho visto Fulignati mai capace (ma proprio mai) di uscire dall'area piccola trasmettendo apprensione costante alla sua retroguardia. Ho visto Scognamiglio giganteggiare su ogni pallone, unico vero baluardo di una difesa tutt'altro che imperforabile (vero Suagher?). Ma soprattutto ho visto per la prima volta in stagione il Cesena non pagare dazio per il non gioco iniziato dopo il goal segnato, 30 minuti + 7 di recupero ad aspettare il Frosinone troppo bassi, rinviando la palla lunga con il solo obiettivo di spazzare l'area (il palo di Citro ci ha graziato dal subire il solito pareggio nei minuti finali). Ho visto una squadra con pochissima qualità ma tenacemente votata ad interpretare un calcio verticale che meriterebbe ben altri interpreti (purtoppo Castori non ha a disposizione la rosa di Klopp o di Simeone). Ho visto in particolare un pubblico esemplare, che ha sostenuto il Cesena dal primo all'ultimo minuto, e che ha fatto capire a Beghetto quale è il trattamento che meritano i simulatori come lui. La squadra potrà anche retrocedere sul campo, ma questo pubblico non retrocederà mai.

 

Ora e sempre Forza Cesena"