A TE DEG ME - Citazioni improbabili

 di Redazione Tuttocesena  articolo letto 611 volte
© foto di DiLeonforte/TuttoCesena.it
A TE DEG ME - Citazioni improbabili

Sarà forse la nebbia struggente di questo fine autunno a stimolare l'estro poetico dei tifosi bianconeri, molto attivi in questi giorni nel produrre improbabili citazioni poetiche. Oggi è la volta di Emanuele i cui versi si rifanno a San Martino del Carducci: mandateci le vostre opinioni a info@tuttocesena.it.

Emanuele: "LA NEBBIA AI TANTO POLLI
.. piovvigonando sale.
Polli perché:
1) non si può fare in Serie B un centrocampo (Kone a parte) di soli piedi raffinati: bravini e leziosi a far girare palla, ma incapaci di fermare le ripartenze avversarie, di fare utili falli tattici, di "fare legna";
2) nel centrocampo a 3 Laribi è una boccia persa, inutile e dannoso perché va da tutte le parti creando confusione;
3) non si può in area far girare così comodamente l'avversario.  Vero Rigioni?".